78841 - TOSSICOLOGIA

Scheda insegnamento

Anno Accademico 2019/2020

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine del corso, lo studente possiede le conoscenze di base riguardanti gli effetti tossicologici degli xenobiotici (farmaci, contaminanti ambientali e alimentari..) nell'uomo esposto. In particolare lo studente è in grado di valutare gli approcci sperimentali adeguati per la definizione dei meccanismi alla base dell'azione dei tossici.

Programma/Contenuti

Modulo 1- Moreno Paolini

Tossicologia generale: Tossicocinetica: assorbimento, distribuzione, metabolismo, eliminazione. Polimorfismi metabolici e suscettibilità individuale in tossicologia. Tossicodinamica.

Tossicologia speciale: Genotossicità, cancerogenesi, embriotossicità. Allocazioni.

Tossicologia di organi e sistemi: Tossicità renale, tossicità epatica. Effetti tossici sul sistema respiratorio e nervoso.

Sostanze tossiche: Tossicità da sostanze naturali, di sintesi e da OGM; pesticidi, solventi e vapori, metalli.

Tossicologia ambientale: Additivi e contaminanti alimentari; inquinanti atmosferici, dell'acqua e del suolo. Ecotossicologia: bioindicatori, biomarcatori e monitoraggio ambientale.

Cambiamenti climatici ed emissioni antropiche

Sperimentazione animale: GLP, limiti etici e scientifici, estrapolazione; metodi alternativi all'uso di animali: organi isolati, colture cellulari. Principali test di tossicità.

Valutazione del rischio tossicologico.

Modulo 2- Donatella Canistro

L'informazione scientifica e le sue fonti.

"Misurare" la scienza: gli indici bibliometrici.

Leggere il dato scientifico. Il teorema di Bayes. L'effetto Simpson.

Journal Club: Presentazione e discussione di articoli scientifici inerenti alle problematiche trattate durante il corso.

Testi/Bibliografia

Casaret & Doull - Elementi di Tossicologia - Casa Editrice Ambrosiana, Milano, ed. 2013.
H. Greim, E. Deml - Tossicologia - Zanichelli, Bologna, I ed. 2000.

Metodi didattici

Lezioni frontali in aula e discussione

Modalità di verifica dell'apprendimento

Il colloquio orale per il modulo 1 è volto a valutare le capacità critiche maturate dallo studente. Il raggiungimento di una visione organica dei temi affrontati a lezione, congiunta alla loro utilizzazione critica, la padronanza di linguaggio specifico saranno valutati con voti di eccellenza. La conoscenza meccanica e/o mnemonica della materia, capacità di sintesi e di analisi non articolate e/o un linguaggio non sempre appropriato, porteranno a valutazioni discrete. Conoscenze minime del materiale d'esame e/o non completa padronanza di linguaggio specifico condurranno a voti appena sufficienti. Lacune formative, linguaggio inappropriato, mancanza totale di orientamento all'interno degli argomenti trattati durante il corso non potranno che essere valutati negativamente.

Per il modulo 2 è prevista la presentazione di un articolo scientifico da parte di ogni studente, a cui verrà assegnato un voto che vale il 50% del voto finale, poi seguirà un colloquio orale a cui verrà assegnato un voto che costituirà l'altra metà del voto finale.

Strumenti a supporto della didattica

PC computer, Videoproiettore

Il materiale proiettato durante la lezione viene fornito agli studenti

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Moreno Paolini

Consulta il sito web di Donatella Canistro