82716 - MEDICINE NON CONVENZIONALI (MNC) ALTERNATIVE O COMPLEMENTARI ALLA MEDICINA CLASSICA

Scheda insegnamento

  • Docente Anna Zaghini

  • Crediti formativi 8

  • SSD VET/07

  • Modalità didattica Convenzionale - Lezioni in presenza

  • Lingua di insegnamento Italiano

SDGs

L'insegnamento contribuisce al perseguimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell'Agenda 2030 dell'ONU.

Salute e benessere Istruzione di qualità

Anno Accademico 2019/2020

Programma/Contenuti

Obiettivi di apprendimento e abilità da acquisire

Il corso a scelta “Medicine non convenzionali (MNC) alternative o complementari alla Medicina classica” ha l’obiettivo di fornire le informazioni di base su: Agopuntura, Fitoterapia ed Omeopatia - Omotossicologia.

L’obiettivo di apprendimento primario è rappresentato dall’acquisizione da parte dello studente delle conoscenze fondamentali su: Agopuntura, Fitoterapia, Omeopatia ed Omotossicologia, sulle loro basi e su come si possano applicare in Medicina Veterinaria sia per gli animali da reddito che per gli animali da compagnia.

Lo studente acquisirà gli strumenti di base necessari a queste Medicine Non Convenzionali e la comprensione dell’approccio olistico che le caratterizza. Inoltre ne acquisirà anche i principi ed i fondamenti scientifici, le possibilità di intervento terapeutico e gli impieghi clinici più frequenti, ma anche i limiti e le criticità di utilizzo.

Verranno inquadrati anche alcuni aspetti sulle preparazioni galeniche e le loro forme farmaceutiche, come pure gli aspetti legislativi che caratterizzano le MNC in Medicina Veterinaria, soprattutto per quanto riguarda gli animali da reddito.

La novità didattica del corso vuole consistere nel coinvolgimento attivo dello studente con ampie parti di “self-directed learning”, inteso come lavoro di gruppo e di elaborazione personale.

Altro obiettivo di apprendimento è che lo studente impari ad utilizzare in modo appropriato e critico gli strumenti che permettono di procurarsi le informazioni rilevanti alla discussione di argomenti specifici, contribuendo a costruire una consapevole autonomia decisionale.

A conclusione del Corso, si ritiene che lo studente che lo abbia seguito attivamente, possa avere sviluppato le seguenti competenze:

o Conoscere i principi di base di Fitoterapia e di Omeopatia – Omotossicologia e le loro possibilità di applicazione in Medicina Veterinaria negli animali da reddito e da compagnia;

o Conoscere i limiti di applicabilità e di intervento terapeutico, nell’ottica di utilizzare le MNC non come una alternativa alla Medicina classica, ma perseguendo l’applicazione di una “medicina veterinaria integrata” che affianchi, per quanto possibile, i due differenti approcci;

o Saper trovare, analizzare e discriminare le informazioni utili dalle diverse fonti, scritte e digitali, della letteratura scientifica.

Programma del corso

Omeopatia-Omotossicologia: Quali sono le MNC riconosciute (Fitoterapia, Omeopatia/Omotossicologia, Agopuntura); Stato dell'arte delle MNC (Medicine Non Convenzionali) a livello di FNOMCeO e Ordini territoriali; Perchè, quando e come scegliere tra le MNC? Dalla concentrazione ponderale alla concentrazione a basso dosaggio (low doses); Processo infiammatorio visto da un punto di vista immunologico; Omeopatia/Omotossicologia: legami e differenze; Omotossicologia; Farmacologia omotossicologica; Casi Clinici: omotossicologia applicata alla clinica.

Fitoterapia: Definizione di fitoterapia , breve storia della fitoterapia., inquadramento nella Farmacopea Ufficiale; breve accenno alle Droghe vegetali e agli aspetti botanici, riconoscimento, raccolta, conservazione. Fitopreparati (polveri di Piante off. tinture madri, estratti idroalcolici, fluidi molli, secchi; macerati glicerinati, oleoliti, estratti oleosi, oli essenziali , estratto di propoli.), stabilizzazione e conservazione, preparazione/produzione estratti, attività farmacologica. Oli essenziali, produzione Oli essenziali, Aromaterapia, costituenti principali, attività farmacologica, problema farmacoresistenza e oli essenziali. Caratterizzazione estratti, titolazione principi attivi, meccanismi d'azione. Concetto di Fitocomplesso. Interazione farmacologica tra piante officinali e farmaci. Piante ad attività antinfiammatoria: Salix alba, Harpagophytum procumben, Boswellia serrata, Ananas sativus, Glycyrrhiza glabra, Curcuma longa. Estratti e loro applicazione Clinica nei PET e nell'allevamento zootecnico. Piante ad azione immunostimolante: Echinacea angustifolia, purpurea e pallida, Uncaria tomentosa, Astragalus membranaceus. Estratti e loro applicazione Clinica nei PET e nell'allevamento zootecnico. Piante attive per applicazioni esterne (cute, mantello e mucose esterna): Calendula officinalis, Echinacea sp., Agrimonia eupatoria, Aloe vera. Estratti e loro applicazione Clinica nei PET e nell'allevamento zootecnico. Piante ad azione antisettica, antibatterica, antifungina: gruppo degli Oli Essenziali (Thymus, Origanum, Melaleuca, Lavandula, ecc.), altre piante officinali. Oli essenziali e loro preparazioni; applicazione Clinica nei PET e nell'allevamento zootecnico. Piante attive sull'apparato digerente: Fegato:Cardo mariano (silimarina) e Cynara scolymus; Stimolazione succhi gastrici e salivazione (attività aperitiva/carminativa): Gentiana lutea, Cinchona succirubra, Pimpinella anisum; Lassativa: (contenenti antrachinoni) Aloe vera, Rheum officinale, Rhamnus frangula; Astringente / antidiarroica: Potentilla tormentilla, Castanea sativa; Antifermentativo: Foeniculum vulgare; Estratti e loro applicazione Clinica nei PET e nell'allevamento zootecnico. Piante ad azione repellente e antiparassitaria: Oli essenziali (Thymus sp, Eucalyptus globulus, Lavanda sp, Cymbopogon nardus, Pelargonium graveolens); Oli (Azadirachta indica); Estratti e loro applicazione Clinica nei PET e nell'allevamento zootecnico. Piante ad azione sedativa, calmante, antisiolitica: Valeriana officinalis, Escolzia Californica, Passiflora incarnata, Piper methysthicum. Estratti e loro applicazione Clinica nei PET e nell'allevamento zootecnico. Piante attive sull'apparato genito-urinario: Solidago virgaurea, Betula alba, Hieracium pilosella, Arctostaphylos uva-ursi, Vaccinium macrocarpon. Estratti e loro applicazione Clinica nei PET e nell'allevamento zootecnico. Inquadramento normativo in Veterinaria: breve accenno a Ricetta magistrale e galenica, Nutraceutico/Alimento/Mangime complementare, Registro Europeo delle Materie Prime per Mangimi (Feed Materials Register) e Registro Europeo degli Additivi per Mangimi (Register of Feed Additives).

Testi/Bibliografia

Considerata la particolarità del corso, ogni studente è tenuto, su indicazione del docente, a procurarsi di volta in volta il materiale didattico necessario, costituito da articoli scientifici e review su riviste peer reviewed, libri di testo, materiale originale fornito dai docenti. Di seguito si forniscono alcuni testi e link consigliati.

Agopuntura

http://www.siav-itvas.org/

http://www.siav-itvas.org/clinica-pratica.html

http://www.siav-itvas.org/agopuntura-scientifica.html

http://www.siav-itvas.org/vam.html

http://www.siav-itvas.org/ciav-centro-clinico-italiano-di-agopuntura-veterinaria.html

https://www.ivas.org/

http://www.siav-itvas.org/libri-consigliati.html

http://www.fondiz.it/ 2008 Atti Corso Introduttivo alla Medicina non Convenzionale Veterinaria

P. Pignatelli: "Medicina Veterinaria Non Convenzionale" - Edagricole.

Omeopatia – Omotossicologia

http://www.medibio.it/pubblicazioni - Ordinatio Antihomotoxica et Materia Medica- Heel; Guida veterinaria-Heel

H.H.Reckeweg, Omotossicologia – Prospettiva per una sintesi della medicina. Guna Editore 2001

Heine H., Manuale di medicina biologica - Guna Editore 1999

AA.VV- Terapie d'avanguardia, compendium- Nuova Ipsa Editore

G. Sitzia - Conoscere la Medicina Omotossicologica- Guna Editore

I. Bianchi - Repertorio Omeopatico-Omotossicologico Materia medica Omotossicologica- Guna Editore

S. Ripa - Protocolli di Clinica Omotossicologica - CIC Edizioni Internazionali

Fitoterapia

E. Campanini: Dizionario di Fitoterapia e Piante Medicinali, Ed. Tecniche Nuove, 3a Ed., 2012

F. Firenzuoli: Fitoterapia. Guida all’uso clinico delle piante medicinali, Ed. Elsevier, 4a Ed., 2009

F. Capasso, G. Grandolini, A.A. Izzo: Fitoterapia. Impiego razionale delle droghe vegetali, Ed. Springer Verlag, 3a Ed., 2006

M. Valussi: Il grande manuale dell’aromaterapia. Fondamenti di scienza degli oli essenziali, Ed. Tecniche Nuove, 2a Ed., 2013.

Metodi didattici

Docenti coinvolti nel corso

Nell’insegnamento sono coinvolti: la Prof.ssa Anna Zaghini (titolare del corso) ed esperti di Fitoterapia, Agopuntura e Omeopatia-Omotossicologia affinchè agli studenti possa essere portata direttamente la loro conoscenza e la loro esperienza sul campo.

Articolazione e struttura del corso a scelta

Il corso si articola nei tre temi principali: Agopuntura, Fitoterapia ed Omeopatia - Omotossicologia, tali tematiche saranno trattate dal Docente titolare del Corso e da esperti dei vari argomenti che vanno a costituire il Corso con momenti di attività seminariale, di lavoro autonomo in piccoli gruppi di studenti, momenti di discussione, per terminare con una presentazione finale del lavoro autonomo (presentazione power point).

Poiché sia il Documento del 7 Febbraio 2013 della Conferenza Permanente Stato - Regioni “Accordo per la certificazione di qualità della formazione e dell’esercizio dell’Agopuntura, della Fitoterapia, dell’Omeopatia da parte dei medici, degli odontoiatri, dei medici veterinari e dei farmacisti”, sia il Documento FNOVI: Linee Guida inerenti l’applicazione dell’art. 48 del Codice Deontologico, Appendice – Medicine Non Convenzionali Veterinarie (Gennaio 2009), citano come altra Medicina Non Convenzionale l’Agopuntura, alcune ore saranno dedicate alla presentazione ed informazione sulle basi scientifiche e l’applicazione clinica dell’Agopuntura in Medicina Veterinaria. Tali tematiche saranno trattate dal Docente titolare del Corso e da esperti della materia.


Modalità di verifica dell'apprendimento

Modalità di valutazione degli studenti

La prova finale del corso verrà condotta in maniera diversa per gli studenti frequentanti rispetto ai non frequentanti. Nel primo caso la valutazione degli studenti viene effettuata sulla base di: 1) lavoro autonomo in gruppo svolto, in presenza dei docenti, durante il corso su un argomento assegnato e 2) presentazione orale del lavoro di gruppo con l’utilizzo di un power point. Vengono prese in considerazione la padronanza dell’argomento, la chiarezza espositiva, la capacità di sintesi e, mediante domande poste dai docenti durante la discussione finale, la padronanza anche degli argomenti trattati durante le lezioni teoriche o le attività in laboratorio.

Per gli studenti non frequentanti l’esame è orale e mira a verificare l’acquisizione delle conoscenze previste dal programma del corso. L'esame consta di almeno due domande ponendo attenzione a favorire correlazioni fra gli argomenti trattati in modo da verificare anche la capacità di ragionamento dello studente.

Sia per gli studenti frequentanti che per i non frequentanti, il voto finale è concordato dai docenti alla fine dell'esame ed è espresso in trentesimi.

Strumenti a supporto della didattica

Videoproiettore e presentazioni power point. Utilizzo di clickers.

Link ad altre eventuali informazioni

https://master.unibo.it/fitoterapia-veterinaria/it

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Anna Zaghini