73575 - TECNOLOGIE DI RISANAMENTO DEL SUOLO E DEL SOTTOSUOLO M

Scheda insegnamento

  • Docente Massimo Nocentini

  • Crediti formativi 6

  • SSD ING-IND/27

  • Modalità didattica Convenzionale - Lezioni in presenza

  • Lingua di insegnamento Italiano

SDGs

L'insegnamento contribuisce al perseguimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell'Agenda 2030 dell'ONU.

Acqua pulita e igiene Città e comunità sostenibili

Anno Accademico 2019/2020

Conoscenze e abilità da conseguire

Il corso si propone di affrontare tutti gli aspetti connessi con il problema del risanamento; in particolare saranno trattati i seguenti argomenti: principali elementi della legislazione in merito, analisi di rischio per la contaminazione di siti inquinati, tecnologie biologiche e non (attenuazione naturale, venting e bioventing, spargine e biosparging, landfarming,..).

Programma/Contenuti

Prerequisiti/Propedeuticità consigliate

L’allievo che accede a questo insegnamentopossiede conoscenze di base di chimica, chimico-fisica, bilanci di materia. 

Tutte le lezioni saranno tenute in Italiano. È quindi necessaria la comprensione della lingua italiana per seguire con profitto il corso. Parte del materiale didattico è in lingua inglese. E' quindi necessaria la comprensione dell'inglese scritto.

Programma

Introduzione alla problematica della contaminazione dei suoli (siti contaminati, meccanismi di propagazione della contaminazione).

Suolo e sue componenti. Inquinanti principali (Idrocarburi, Metalli, CAH, IPA, BTEX, PCB, Diossine, Pesticidi,..) loro origine e caratteristiche. Interazioni contaminanti terreno. Distribuzione degli inquinanti nelle fasi solida, liquida, gassosa e liquida non acquosa (NAPL); determinazione della presenza di NAPL e della composizione all'equilibrio (caso con uno e più componenti). Fenomeni di trasporto tra le fasi nei terreni, determinazione sperimentale dei coefficienti di trasporto di materia.

Richiami sul moto di fluidi in mezzi porosi (mono-, bi- e tri-fasico) e trasporto degli inquinanti nell'insaturo e nel saturo; soluzioni analitiche semplificate.

Normativa di riferimento.

Caratterizzazione dei siti: metodi di indagine e di valutazione dei dati.

Principi di funzionamento, applicabilità, limitazioni, metodi di dimensionamento e costi delle principali tecnologie per la bonifica in situ e on-site di terreni e acque di falda: Pump & Treat; Pump-Treat & Reinjection; Trattamenti Riducenti (HRC); Venting e Bioventing; Biopile; Landfarming; Soil Washing; Air Sparging, Biosparging e Cometabolic Air Sparging; Barriere Permeabili Reattive (PBR), Ossidazione Chimica In Situ (ISCO); Uso di composti che rilasciano ossigeno (ORC); Natural Attenuation; Trattamenti Elettrocinetici; Barriere Fisiche, Recupero di NAPL (skimmer, drawdown, bioslurping).

Cenni sull'Analisi di Rischio per siti contaminati (identificazione della sorgente e delle concentrazioni rappresentative, identificazione dei percorsi di esposizione, valutazione critica dei modelli di trasporto, identificazione dei bersagli e dei parametri di esposizione, calcolo del rischio e degli obiettivi di bonifica).

Testi/Bibliografia

1) Diapositive e appunti delle lezioni.

2) Bonifica di siti contaminati, Caratterizzazione e tecnologie di risanamento, A cura di L. Bonomo, McGraw-Hill, 2005.

3) Contaminant Hydrogeology, C. W. Fetter, second edition, Prentice Hall, NJ, 1993.

Riferimenti in rete:

> Clean-up Information (CLU-IN) web site CLU-IN homepage [http://www.clu-in.org/] http://www.clu-in.org/

> REACHIT : REmediation And CHaracterisation Innovative Technologies http://www.epareachit.org/index3.html

> EPA : http://www.epa.gov/

> ISPRA (ex-APAT) :http://www.apat.gov.it/site/it-it/apat/

> NICOLE : http://www.nicole.org/

Metodi didattici

Lezioni in aula ed esercitazioni sugli argomenti trattati.

Su alcuni argomenti del corso saranno assegnati esercizi da svolgere al di fuori delle lezioni in classe e che saranno corretti nelle lezioni successive.

Modalità di verifica dell'apprendimento

La verifica dell’apprendimento avviene attraverso un esame finale orale che accerta l’acquisizione delle conoscenze e delle abilità attese.

La prova orale consiste in un colloquio volto ad accertare la capacità di eseguire valutazioni sulla distribuzione e trasporto degli inquinanti nei comparti ambientali, a verificare le conoscenze legislative di base, a verificare la conoscenza degli aspetti di base dell'analisi di rischio e le sue principali criticità, a verificare la capacità di scegliere, inquadrare negli aspetti basilari ed illustrare i criteri di dimensionamento delle tecnologie di bonifica discusse nel corso.

Il superamento dell’esame sarà garantito agli studenti che dimostreranno padronanza e capacità operativa in relazione ai concetti chiave illustrati nell’insegnamento, ed in particolare sugli aspetti di base sulla distribuzione e trasporto degli inquinanti e sulle tecnologie di bonifica.

Un punteggio più elevato sarà attribuito agli studenti che dimostreranno di aver compreso ed essere capaci di utilizzare tutti i contenuti dell’insegnamento illustrandoli con capacità di linguaggio e mostrando buona capacità operativa.

Il mancato superamento dell’esame potrà essere dovuto all’insufficiente conoscenza dei concetti chiave, alla mancata padronanza del linguaggio tecnico, alla mancata o insufficiente capacità operativa.

Strumenti a supporto della didattica

Proiezioni power point. Copia delle slide proiettate.

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Massimo Nocentini