29446 - STORIA DELL'IMPERO ROMANO (1) (LM)

Scheda insegnamento

Anno Accademico 2019/2020

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine del modulo lo studente possiede competenze di alta specializzazione nonché appropriate metodologie di ricerca nel campo degli studi sulla storia e sulle strutture del mondo romano e delle province in età imperiale, anche tramite la riflessione su fonti storiografiche e documentali, lette sempre in lingua originale, e la loro discussione con il supporto di contributi scientifici specifici anche in lingue moderne europee diverse dall'italiano. Conosce in modo approfondito temi, avvenimenti, fenomeni concernenti la storia del mondo romano in età imperiale.Sa utilizzare con competenza gli strumenti e le banche dati per l'informazione e la ricerca, nonché per la teledidattica e la telericerca.

Programma/Contenuti

Il corso, per una migliore integrazione con il modulo di Storia romana arcaica e repubblicana, che insieme a questo modulo va a comporre il corso integrato di Storia romana per gli studenti del corso di laurea in Scienze storiche e orientalistiche, sarà dedicato al tema Roma e l’Egitto.

Nelle lezioni si affronteranno in particolare i seguenti argomenti:

  1. Prima settimana: Introduzione (6 ore)
    1. Presentazione del corso: l’oggetto del corso e i suoi limiti cronologici, geografici e tematici (2 ore)
    2. Il problema storiografico della eccezionalità della provincia d’Egitto (2 ore)
    3. Le fonti (2 ore)
  2. Seconda settimana: La genesi della provincia e l’inizio del Principato (6 ore)
    1. Gli aspetti politici e ideologici: Antonio Cleopatra e Ottaviano (2 ore)
    2. Gli aspetti amministrativi ed istituzionali: L’Egitto provincia equestre (2 ore)
    3. Gli aspetti economici: l’approvvigionamento alimentare (2 ore)
  3. Terza settimana: l’Egitto e le connessioni con l’Oriente e l’Africa (6 ore)
    1. Il commercio con l’India (3 ore)
    2. L’Africa: contatti e esplorazioni (3 ore)
  4. Quarta settimana: L’Egitto e Alessandria (6 ore)
    1. Le questioni etniche (3 ore)
    2. La resistenza all’impero (3 ore)
  5. Quinta settimana: gli imperatori in Egitto (6 ore)
    1. Aspetti politici, militari ed ideologici (3 ore)
    2. Aspetti culturali (3 ore)

Il programma sarà completato con lo studio, a cura degli studenti, dei principali problemi strutturali inerenti la storia dell'impero romano.

Per gli studenti frequentanti il corso prevede anche la redazione di un breve saggio di approfondimento (5-10 pagine) su uno degli argomenti affrontati nelle lezioni o comunque inerenti la storia dell'Impero romano, da concordare con il docente. Il saggio dovrà essere consegnato almeno una settimana prima dell'appello di esame. Il lavoro di redazione del saggio sarà impostato in un apposito seminario, che si svilupperà per circa 8 ore e che toccherà i seguenti argomenti:

  1. I caratteri generali di un elaborato scientifico (1 ora circa).
  2. Il reperimento della bibliografia moderna (2 ore circa).
  3. Il reperimento della documentazione antica (2 ore circa).
  4. L'analisi della bibliografia moderna (1 ora circa).
  5. La redazione dell'elaborato in forma scritta (2 ore circa).

Nel corso del seminario vedremo in particolare quali sono gli strumenti (sia gli strumenti nel tradizionale formato cartaceo, sia i nuovi strumenti digitali) per una ricerca nell'ambito della Storia romana.

Testi/Bibliografia

Per gli studenti frequentanti:

1. Preparazione istituzionale sui principali problemi strutturali inerenti la storia dell'Impero romano sulla base di A. Giardina – A. Schiavone, Storia di Roma, Torino, Einaudi, 1999, limitatamente alla parte III, pp. 339-540: I principi e il mondo [il volume è disponibile presso la biblioteca del Dipartimento di Storia Culture Civiltà – Sezione di Storia Antica, via Zamboni 38, II piano, sotto la segnatura CONS V Giar].

2. Riguardo al tema specifico del corso: appunti delle lezioni e diapositive proiettate in classe, che saranno disponibili attraverso il sito web del corso, nella piattaforma Insegnamenti on line (https://iol.unibo.it/).

3. Per la redazione del saggio di approfondimento: bibliografia specifica sulla tematica prescelta, che sarà anche nelle lingue straniere in maggiore uso presso la comunità scientifica, e che sarà individuata dagli studenti stessi, grazie agli strumenti bibliografici di cui tratteremo nel seminario.

Per gli studenti non frequentanti:

1. Preparazione istituzionale sui principali problemi strutturali inerenti la storia dell'Impero romano sulla base di A. Giardina – A. Schiavone, Storia di Roma, Torino, Einaudi, 1999, limitatamente alla parte III, pp. 339-540: I principi e il mondo [il volume è disponibile presso la biblioteca del Dipartimento di Storia Culture Civiltà – Sezione di Storia Antica, via Zamboni 38, II piano, sotto la segnatura CONS V Giar].

2. Studio di C. Riggs (a cura di), Oxford Handook of Roman Egypt, Oxford, Oxford University Press, 2012, limitatamente alle seguenti parti: Introduction; Part I: Land and State; Part III: People; Part VII: Borders, Trade, and Tourism. [il volume è disponibile presso la la biblioteca del Dipartimento di Storia Culture Civiltà – Sezione di Storia Antica, via Zamboni 38, II piano, sotto la segnatura PROV. VII. 212.]

Coloro che volessero concordare un programma alternativo (in particolare sul punto 2 del programma per gli studenti non frequentanti) sono invitati a contattare il docente, anche all'indirizzo di posta elettronica alessandro.cristofori@unibo.it [mailto:alessandro.cristofori@unibo.it] .

Bibliografia di inquadramento

I temi che saranno trattati a lezione presuppongono una buona conoscenza delle principali vicende storiche dell’Impero romano. Per recuperare questo quadro storico generale si può consultare un buon manuale di Storia romana, per esempio G. Geraci – A. Marcone, Storia romana, Firenze, Le Monnier, 2002 o successive edizioni, anche disponibile alla Biblioteca della Sezione di Storia Antica, via Zamboni 38, II piano sotto la collocazione CONS. V. Geraci.

Per un inquadramento storico del tema specifico delle lezioni è consigliata la lettura di C. Salvaterra, l’Egitto romano, «Storia d’Europa e del Mediterraneo. Il Mondo antico. III l’Ecumene Romana. VI, Da Augusto a Diocleziano», a cura di G. Traina, Roma 200 pp. 355-416 [disponibile nei materiali didattici del corso nella piattaforma Insegnamenti on line (https://iol.unibo.it/)].

Questa bibliografia di inquadramento è utile per una migliore comprensione dei temi che saranno trattati a lezione, ma non sarà oggetto della verifica finale.

Metodi didattici

Lezioni frontali di introduzione sui problemi della storia imperiale e delle fonti e sulla tematica speciale Roma e l’Egitto, nelle quali si cercherà comunque di coinvolgere attivamente gli studenti, in particolare nella lettura delle numerose testimonianze antiche che verranno richiamate nel corso delle lezioni stesse.

Lezioni di carattere seminariale per l'impostazione del saggio di approfondimento.

Modalità di verifica dell'apprendimento

La verifica, nella tradizionale forma del colloquio orale (e, per gli studenti frequentanti, nella forma di un saggio scritto), ha lo scopo di accertare:

  • La conoscenza dei principali problemi strutturali inerenti la storia dell'impero romano;
  • la conoscenza della tematica Roma e l’Egitto, sviluppata a lezione o approfondita in modo autonomo dagli studenti;
  • l’approccio critico alla documentazione antica e alle interpretazioni che ne sono state date dalla bibliografia moderna;
  • la capacità di esposizione in forma orale, in particolare le capacità di sintesi e di organizzazione logica delle argomentazioni e la padronanza di un lessico appropriato;
  • per gli studenti frequentanti, la capacità di usare i principali strumenti (sia i tradizionali strumenti strumenti cartacei, sia i nuovi strumenti digitali) della ricerca e la capacità di esposizione in forma scritta; anche per il saggio scritto, oltre alla correttezza e alla completezza dei contenuti, sarà oggetto di valutazione l’organizzazione logica delle argomentazioni e l’uso di un lessico e di uno stile adeguato alla disciplina.

Per ciascuno dei criteri sopra esposti si può proporre la seguente scala di valutazione, con la corrispondenza di voto in trentesimi:

  • Eccellente (30 e lode)
  • Molto Buono (28-30)
  • Buono (25-27)
  • Discreto (22-24)
  • Sufficiente (18-21)

La valutazione sui singoli parametri concorrerà alla determinazione del voto finale. Nella valutazione degli studenti frequentanti si terrà anche conto della costanza e dell’attiva partecipazione alle lezioni.

In particolare l'esame prevede per gli studenti frequentanti in genere:

  • una domanda sui principali problemi strutturali inerenti la storia dell'Impero romano (sulla base di A. Giardina – A. Schiavone, Storia di Roma, Torino, Einaudi, 1999);
  • due domande su altrettanti aspetti affrontati a lezione (sulla base degli appunti presi a lezione e delle diapositive proiettate in classe).
  • una discussione del saggio di approfondimento.

Per gli studenti non frequentanti l'esame, sempre nella forma del colloquio orale, prevede in genere:

  • una domanda sui principali problemi strutturali inerenti la storia dell'Impero romano sulla base di A. Giardina – A. Schiavone, Storia di Roma, Torino, Einaudi, 1999.
  • due domande su altrettanti aspetti affrontati nel volume di Christina Riggs (a cura di), Oxford Handook of Roman Egypt, Oxford, Oxford University Press, 2012.

Nella valutazione del corso integrato di Storia romana da 12 crediti, il voto complessivo sarà il risultato della valutazione congiunta di questo modulo di Storia dell’Impero romano e il modulo di Storia romana arcaica e repubblicana.

Strumenti a supporto della didattica

Diapositive Power Point, che saranno proiettate nel corso della lezioni e saranno inoltre messe a disposizione nel sito web del corso nella piattaforma Insegnamenti on line (https://iol.unibo.it/).

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Alessandro Cristofori