73236 - INFERMIERISTICA DELLA MALNUTRIZIONE

Scheda insegnamento

Anno Accademico 2019/2020

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine del modulo lo studente possiede le conoscenze, per quanto di competenza , relativamente al ruolo dell'infermiere nell'alimentazione e nella gestione delle alterazioni, nella gestione dei pazienti sottoposti a nutrizione artificiale, enterale e parenterale, nella prevenzione , individuazione precoce e trattamento della malnutrizione in alcuni problemi prioritari di salute

Programma/Contenuti

OBIETTIVI FORMATIVI

Acquisire conoscenze specifiche e principi generali relative al ruolo dell’infermiere nell’alimentazione e nella gestione delle alterazioni

Acquisire capacità operative, intellettuali e di problem solving nella prevenzione, individuazione precoce e trattamento della malnutrizione

Acquisire competenze infermieristiche nella gestione dei pazienti sottoposti a nutrizione artificiale, enterale e parenterale

PREREQUISITI

Gli studenti dovranno possedere conoscenze di base relative all'anatomia e fisiologia, eziopatogenesi delle principali patologie trattate, principi di assunzione degli alimenti.

CONTENUTI DEL CORSO

Ruolo, competenze e modelli organizzativi infermieristici per la gestione della malnutrizione, con particolare riferimento a:

  1. Nutrizione

    • Fabbisogni nutrizionali
    • Effetti della via di somministrazione sui fabbisogni nutrizionali
    • Accertamento e strumenti di screening nutrizionale
    • Sistemi di misurazione antropometrica
    • Educazione, promozione della salute e counselling
    • Nutrizione nell’anziano
    • Nutrizione in età pediatrica
      • Fibrosi cistica
    • Malnutrizione per eccesso: Obesità
    • Bilancio idroelettrolitico
    • Digiuno

    Malnutrizione

    • Sindrome metabolica
    • Disturbi alimentari
      • Anoressia
      • Bulimia
      • Disturbo da alimentazione compulsiva
    • Reazioni avverse alimentari
    • Etica e nutrizione
    • Supporto nutrizionale
    • Nutrizione artificiale: NPT
      • Gestione dei device
      • Procedure di somministrazione, sorveglianza e conservazione delle miscele
    • Nutrizione artificiale: NET
      • Gestione dei device
      • Procedure di somministrazione, sorveglianza e conservazione delle miscele

        Competenze infermieristiche nella prevenzione, individuazione precoce e trattamento della malnutrizione in alcune patologie croniche prevalenti ad alto impatto sanitario:

      • Patologie del tratto gastrointestinale
      • Patologie epatiche
      • Patologie pancreatiche
      • Patologie renali
      • Patologie polmonari
      • Patologie infettive
      • Patologie cardiocircolatorie
      • Patologie oncologiche
      • Patologie ematologiche
      • Compromissione del sistema immunitario
      • Patologie del sistema muscolo-scheletrico
      • Nutrizione in chirurgia e nel trauma

Testi/Bibliografia

  • Nutrizione Clinica M. Elia, O. Ljungqvist, R. J. Stratton, S. A. Lanham-New, Casa Editrice Ambrosiana, 2018
  • Craven Principi fondamentali dell’Assistenza infermieristica, Terza Edizione, Volume 2, Casa Editrice Ambrosiana, 2007
  • Saiani L.,Trattato di cure infermieristiche, Editore: Idelson-Gnocchi [http://www.libreriauniversitaria.it/libri-editore_Idelson_Gnocchi-idelson_gnocchi.htm], Seconda Edizione, 2014
  • Linee guida SINPE per la Nutrizione Artificiale Ospedaliera
  • Guida alla compilazione del MNA, MUST

Metodi didattici

L’insegnamento si compone di 2 CFU, corrispondenti a 24 ore. Le lezioni saranno frontali con proposta di materiali audiovisivi ed esercitazioni pratiche. L’obiettivo del le esercitazioni pratiche ha lo scopo di far acquisire allo studente dimestichezza con i presidi per la nutrizione enterale e parenterale.

Durante le lezioni saranno svolte analisi di casi e lavori di gruppo per favorire lo sviluppo delle competenze di pianificazione dell’assistenza.

Modalità di verifica dell'apprendimento

La valutazione delle conoscenze acquisite dallo studente sarà svolta in forma scritta.

Il tempo complessivo accordato per lo svolgimento della prova di esame è 30 minuti.

Il voto di esame sarà calcolato in trentesimi (l’esame si considera positivamente superato a partire da 18/30). La valutazione si baserà sull’analisi di un caso clinico, nel quale lo studente dovrà definire e sviluppare le principali diagnosi infermieristiche, descrivendo gli interventi infermieristici messi in atto nonché gli outcome attesi.

Strumenti a supporto della didattica

PC, video proiettore.

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Manuela Solaroli