70025 - ANTROPOLOGIA CULTURALE.

Scheda insegnamento

SDGs

L'insegnamento contribuisce al perseguimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell'Agenda 2030 dell'ONU.

Ridurre le disuguaglianze Pace, giustizia e istituzioni forti

Anno Accademico 2019/2020

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine dell'attività formativa, lo studente: a) conosce i principali approcci teorico-metodologici dell'antropologia; b) conosce l'evoluzione dei concetti di cultura ed etnicità; c) sa utilizzare i costrutti teorici nell'analisi dei processi sociali (disagio, marginalità, migrazione).

Contenuti

Il corso si svolge nel I semestre (da fine settembre a novembre 2018). Le lezioni si tengono presso la sede di Cesena (FC) del Dipartimento di Psicologia, Piazza Aldo Moro, 90. La prima parte avrà carattere introduttivo, focalizzandosi sulla definizione del campo degli studi antropologici e sullo sviluppo della disciplina. Saranno presi in esame l'evoluzione dei concetti di cultura, etnocentrismo, razzismo ed etnicità e i principali problemi teorici e metodologici che la disciplina deve affrontare. Più precisamente si focalizzerà l'attenzione sulla critica relativista ai diritti umani e sui suoi limiti, sulle evoluzioni metodologiche della ricerca etnografica e sui diversi paradigmi teorici che hanno caratterizzato il pensiero antropologico. Nella seconda parte del corso, una particolare attenzione verrà dedicata anche allo studio delle società multiculturali, della cittadinanza e delle mobilità transnazionali attraverso esemplificazioni empiriche.

Testi/Bibliografia

- Dei, F. Antropologia culturale, Il Mulino, Bologna 2016

- Baumann, G. L'Enigma Multiculturale, Il Mulino, Bologna 2017

- Un testo a scelta tra i seguenti:

Guerzoni, G., Riccio, B. (a cura di) Giovani in cerca di cittadinanza, Guaraldi, Rimini 2009

Riccio, B. (a cura di) Mobilità. Incursioni etnografiche, Mondadori, Milano 2019

Metodi didattici

Lezioni frontali, lavori di gruppo, proiezioni di filmati e discussioni

Modalità di verifica dell'apprendimento

L'esame consiste in una prova scritta di 2 ore, composta da tre domande aperte da discutere in uno spazio limitato (una pagina per quesito). Non è ammesso l'uso dei testi durante lo svolgimento della prova. L'obiettivo della verifica è quello di accertare la comprensione e l'assimilazione da parte degli studenti dei concetti principali  presenti nel programma discussi a lezione, oltre a valutare la consequenzialità logica con cui vengono trattati.

Strumenti a supporto della didattica

Parte del materiale didattico presentato a lezione verrà messo a disposizione degli studenti in formato elettronico tramite internet sulla piattaforma IOL.

 

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Bruno Riccio