03110 - ORGANIZZAZIONE SANITARIA (IM)

Scheda insegnamento

Anno Accademico 2019/2020

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine del modulo lo studente possiede le conoscenze relative al contesto organizzativo in cui opera il fisioterapista. Conosce gli aspetti più significativi delle principali leggi e normative che regolano il sistema sanitario italiano e la figura del fisioterapista. Conosce inoltre i principali concetti della sociologia del lavoro secondo i diversi approcci teorici: la divisione del lavoro, l'occupazione, la professione e la competenza. Conosce l'impatto del cambiamento organizzativo sulle competenze dell'operatore sanitario e l'evoluzione storica delle professioni sanitarie.

Contenuti

  • Il concetto di salute e di malattia e la sua evoluzione nel tempo (modello bio-pico-sociale)
  • I determinanti della salute
  • Il concetto di riabilitazione
  • Le riforme sanitarie e l'evoluzione della normativa sanitaria in Italia
  • Il SSN
  • Il Piano sanitario nazionale ed il piano saniatrio regionale
  • L'evoluzione normativa delle figure sanitarie non mediche
  • Il profilo professionale del fisioterapista
  • Il codice deontologico del fisioterapista
  • Definizione di professione e competenza
  • Le linee guida ministeriali sulla riabilitazione e il piano di indirizzo
  • La Riforma universitaria e il percorso formativo del fisioterapista
  • La responsabilità penale, civile, amministrativa/disciplinare
  • La documentazione sanitaria
  • Le dimensioni della qualità e la scelta degli indicatori in riabilitazione
  • Testi/Bibliografia

    G. Cantisani, L. Galasso, L. Lamberti – “Professione fisioterapista”, UTET –

    - Sandro Spinsanti - “Management per la nuova sanità”, EdiSES –

    - Guglielmo Guerriero - “Gesti di cura”, Edizioni Medico Scientifiche

    - Legge 833/1978

    - Decreto Legislativo 502/1992 e successive modifiche

    - Decreto Legislativo 229/1999

    - DM 14 settembre 1994 n. 741

    - Legge 26 febbraio 1999 n. 42

    - Legge 2000 n. 251

    - Legge 1 febbraio 2006 n. 43

    - Codice deontologico

    - DM 10 febbraio 1974

    - Legge 19 novembre 1990 n. 341

    - DM 24 luglio 1996

    - Decreto 3 novembre 1999 n. 509

    - Decreto Interministeriale 2 aprile 2001

    - Legge 3 del 2018

    Metodi didattici

    Lezioni frontali e lavori di gruppo

    Modalità di verifica dell'apprendimento

    La verifica dell'apprendimento avviene attraverso una prova scritta della durata di 60 minuti, contenente 9 quesiti a risposta multipla (1 PT a quesito corretto) relativi ai principali argomenti trattati durante le lezioni in aula e tre domande aperte (max 7 PT a domanda) che andranno a verificare la competenza acquisita nell'integrazione di tali contenuti.  

    Per sostenere l'esame è necessaria l'iscrizione nelle apposite liste pubblicate su Alma Esami.

    Durante la prova non è consentito l'uso di alcun materiale di supporto, quali dispense o appunti.

    Lo studente per superare l'esame del corso integrato e procedere alla verbalizzazione dello stesso, dovrà risultare sufficiente in tutti gli insegnamenti del Corso Integrato. Il voto finale sarà dato dalla media dei voti riportati nei singoli moduli del Corso Integrato.

    Strumenti a supporto della didattica

    Pc e videoproiettore

    Orario di ricevimento

    Consulta il sito web di Elena Rossi