35308 - BROMATOLOGIA E METODI D'ANALISI DEGLI ALIMENTI

Scheda insegnamento

SDGs

L'insegnamento contribuisce al perseguimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell'Agenda 2030 dell'ONU.

Salute e benessere

Anno Accademico 2019/2020

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine del modulo lo studente conosce le alterazioni e le adulterazioni alimentari e le modalità di rivelazione di sostanze tossiche negli alimenti di origine animale; acquisisce le competenze sul campionamento per l'analisi chimica ed è in grado di valutare un rapporto di analisi.

Contenuti

Cenni sulla composizione chimica degli alimenti di origine animale. Trasformazioni chimiche a carico dei principi nutritivi. Contaminazione chimica degli alimenti. Analisi chimica degli alimenti di origine animale. Campionamento, omogenizzazione, preparazione del campione, analisi. Criteri di scelta di un metodo analitico. Principali tecniche analitiche strumentali: spettrometria, cromatografia. Esempi di applicazioni.

Testi/Bibliografia

Il materiale didattico è costituito dal materiale messo a disposizione degli studenti nell'apposito sito web (indirizzo http://campus.cib.unibo.it oppure collegandosi al sito web del titolare del corso: http://www.unibo.it/docenti/giampiero.pagliuca ).

Metodi didattici

Durante le lezioni verranno sviluppate le problematiche connesse alla valutazione di sostanze indesiderate negli alimenti di origine animale.

Le lezioni pratiche sono svolte dividendo gli studenti in quattro gruppi, a ciascuno dei quali verrà dedicata la stessa ora di esercitazione, verosimilmente arrivando a formare gruppi di circa 20 studenti.L' obiettivo delle lezioni pratiche è quello di approfondire i temi trattati durante le lezioni con discussione di esempi di applicazioni di metodologie analitiche. Verranno inoltre eseguite dagli studenti ulteriormente divisi in sottogruppi delle semplici determinazioni analitiche volte a valutare le alterazioni alimentari.

Modalità di verifica dell'apprendimento

L'esame di fine corso mira a valutare il raggiungimento dei principali obiettivi didattici:

· Comprendere gli aspetti legati alle alterazioni ed adulterazioni alimentari

· Valutare le problematiche della presenza delle sostanze chimiche indesiderate in rapporto alla composizione dell'alimento stesso

· Comprendere gli aspetti analitici al fine di porre in modo corretto il quesito richiesto al laboratorio di analisi

· Interpretare correttamente un rapporto del laboratorio di analisi

La valutazione dello studente relativa all'insegnamento “ Bromatologia ed Metodi di Analisi degli Alimenti ” consta in due prove in itinere e di una prova orale.

L'obiettivo delle prove in itinere è quello di consentire allo studente di verificare il proprio grado di apprendimento dei concetti impartiti durante i corso e di evidenziare le eventuali lacune da colmare. Le prove non costituiscono uno sbarramento per l'esame orale, ma potranno essere oggetto di discussione in quella sede.

Nelle prove in itinere sono proposti 30 quesiti tipo Multiple Choice Questions. Ogni risposta esatta vale 1 mentre gli errori o le risposte non date hanno valore 0.

Lo studente riceve una valutazione secondo i seguenti criteri riferiti all'esito della prova della classe:

· A - molto al si sopra della media

· B - al di sopra della media

· C - nella media

· D - al di sotto della media

· E - molto al di sotto della media

I test vengono corretti e discussi in classe. Vengono comunicati il valore medio globale e gli argomenti che hanno causato le maggiori criticità.

La prova orale ha l'obiettivo di verificare l'acquisizione delle conoscenze previste secondo quanto dettagliato negli obiettivi del corso. In particolare saranno oggetto di valutazione i seguenti punti:

• Appropriatezza di linguaggio

• Capacità di esposizione dei concetti

•Capacità di fare collegamenti


Strumenti a supporto della didattica

Videoproiettore, computer.

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Giampiero Pagliuca