69424 - TRADUZIONE DAL FRANCESE IN ITALIANO I (SECONDA LINGUA)

Scheda insegnamento

  • Docente Roberta Pederzoli

  • Crediti formativi 5

  • SSD L-LIN/04

  • Modalità didattica Convenzionale - Lezioni in presenza

  • Lingua di insegnamento Italiano

  • Orario delle lezioni dal 30/09/2019 al 11/12/2019

SDGs

L'insegnamento contribuisce al perseguimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell'Agenda 2030 dell'ONU.

Parità di genere

Anno Accademico 2019/2020

Conoscenze e abilità da conseguire

Lo/a studente/ssa - conosce gli strumenti (grammatiche, dizionari e corpora testuali) ed i metodi (analisi del senso del testo di partenza e sua trasposizione nel testo di arrivo) traduttivi di base - è capace di applicarli nella traduzione di una varietà di testi semplici dal francese in italiano - è in grado di identificare ed applicare le strategie traduttive di base più adeguate alle funzioni comunicative/operative dei testi da tradurre

Contenuti

Il corso si propone di fornire gli strumenti e le competenze per avviare studenti e studentesse alla professione del traduttore/traduttrice, da un punto di visto teorico e pratico.

Attraverso una scelta di tipologie testuali e argomenti diversi, il/la discente imparerà ad affrontare la varie fasi della traduzione: dalla lettura, contestualizzazione e comprensione approfondita del testo e delle sue caratteristiche linguistiche, lessicali, morfosintattiche e discorsive in una prospettiva contrastiva con l’italiano, all’identificazione dei principali nodi traduttivi e segmenti di testo particolarmente problematici. A questa prima fase seguirà l’elaborazione finale della traduzione, adottando macro e microstrategie adeguate per quel tipo di testo. Infine, il processo terminerà con la revisione e il controllo di qualità del testo effettuati sia a livello individuale sia collettivo.

Nelle varie fasi del processo le/i discenti saranno guidati dalla docente e incoraggiati a lavorare sia individualmente sia in gruppo, tra pari, sviluppando così strategie di condivisione e collaborazione.

La pratica traduttiva sarà inoltre sempre accompagnata dalla riflessione critica del proprio operato e di quello altrui, al fine di maturare una consapevolezza teorica del lavoro svolto in un’ottica di avviamento alla professione della traduzione.

Per svolgere questo percorso, si richiederà agli studenti/studentesse di tradurre personalmente i testi proposti dalla docente, potendo così partecipare attivamente alla fase di riflessione e discussione in classe delle scelte e strategie traduttive e di acquisire efficacemente le nozioni fondamentali.

Il corso servirà inoltre a scoprire e a imparare a utilizzare efficacemente i principali strumenti disponibili per la traduzione, in particolare dizionari monolingue e bilingue, glossari, banche dati lessicografiche, cartacee e online, al fine di fare ricerche documentali e terminologiche, elaborare glossari personalizzati, e più in generale di familiarizzarsi all’utilizzo delle nuove tecnologie.

Testi/Bibliografia

I testi oggetto di traduzione saranno resi disponibili dalla docente attraverso la piattaforma moodle.

Testi critici di approfondimento:

Delisle, Jean, Hannelore Lee-Jahnke, Monique C. Cormier (a cura di) (2002), Terminologia della traduzione, traduzione di Caterina Falbo e Maria Teresa Musacchio, Milano: U. Hoepli.

Guidère, Mathieu (2010), Introduction à la traductologie : penser la traduction : hier, aujourd'hui, demain, Bruxelles: De Boeck.

Munday, Jeremy (2012), Manuale di studi sulla traduzione, traduzione di Chiara Bucaria, Bologna: Bononia University Press.

Metodi didattici

Il corso prevede la frequenza obbligatoria di almeno il 70% delle lezioni.

Le lezioni saranno di natura seminariale e si baseranno sulla partecipazione attiva di studentesse e studenti. I testi da tradurre saranno resi disponibili dalla docente sulla piattaforma moodle. Tali testi saranno di tipologie testuali diverse e verteranno su svariate tematiche. In particolare saranno trattati il testo giornalistico nelle sue varie declinazioni, il testo politico-istituzionale, la letteratura per l’infanzia e infine il testo divulgativo nell’ambito delle scienze umane.

Durante il corso, si affronteranno la contestualizzazione, comprensione e traduzione dei testi proposti dalla docente, nonché altri esercizi affini quali la traduzione abbreviata e l’adattamento. Alcune lezioni verranno infine dedicate alla traduzione collaborativa e alla revisione delle traduzioni.

Alle studentesse e agli studenti è richiesto un lavoro individuale di documentazione e traduzione dei testi, che saranno poi rivisti e commentati durante le lezioni. Alcuni testi tradotti dagli studenti/studentesse verranno corretti dalla docente durante il corso.

Modalità di verifica dell'apprendimento

Al fine di dimostrare di conoscere i principali strumenti e metodi traduttivi e di essere in grado di applicarli alla traduzione di testi di svariate tipologie utilizzando le strategie più opportune sulla base delle caratteristiche lessicali, morfosintattiche, discorsive, terminologiche e delle funzioni comunicative e pragmatiche di tali testi, alla fine del corso la studentessa/lo studente dovrà superare una prova d’esame che consisterà in una prova di traduzione scritta di un testo francese in italiano di circa 350-400 parole, accompagnata da un commento scritto volto a contestualizzare e motivare le proprie scelte traduttive.

Il testo rientrerà in uno degli ambiti trattati durante il corso e gli studenti/studentesse potranno avvalersi dell’uso delle risorse presentate durante il corso, nonché dei principali strumenti informatici. La prova si svolgerà in laboratorio e avrà una durata di tre ore.

Al voto ottenuto nella traduzione si sommerà un punteggio da 0 a 3 punti, sulla base della valutazione del commento.

È prevista una prova in itinere, di cui non si terrà conto nel voto della prova finale, volta all’autovalutazione dei progressi fatti dagli studenti/studentesse e a illustrare le modalità di correzione che saranno adottate per la prova d’esame.

Il voto della prova di traduzione passiva verrà sommato a quello della prova attiva, che si svolgerà nel secondo semestre. Il voto finale risulterà pertanto dalla media dei voti delle due prove.

Strumenti a supporto della didattica

Laboratorio attrezzato con PC e connessione Internet; piattaforma moodle; dizionari cartacei e online; enciclopedie.

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Roberta Pederzoli