39167 - FISIOTERAPIA IN ETA' EVOLUTIVA (CE)

Scheda insegnamento

  • Docente Stefania Dall'Ara

  • Crediti formativi 3

  • Modalità didattica Convenzionale - Lezioni in presenza

  • Lingua di insegnamento Italiano

  • Corso Fisioterapia (abilitante alla professione sanitaria di fisioterapista)

  • Orario delle lezioni dal 05/11/2019 al 06/12/2019

SDGs

L'insegnamento contribuisce al perseguimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell'Agenda 2030 dell'ONU.

Salute e benessere Istruzione di qualità

Anno Accademico 2019/2020

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine del modulo lo studente possiede la capacità di applicare conoscenza e comprensione in merito ai principali modelli d'interpretazione dello sviluppo motorio, al comportamento motorio del bambino e alla sua variabilità. Individua i bisogni preventivi e riabilitativi del bambino affetto dalle principali patologie dell'età evolutiva attraverso i vari metodi di valutazione. Conosce gli strumenti utilizzabili per il raggiungimento degli obiettivi individuati. Sa progettare ed eseguire interventi mirati alla soddisfazione dei summenzionati bisogni.

Contenuti

Programma/Contenuti

Il ragionamento clinico nell'area infanzia: definizione, le fasi che compongono il ragionamento clinico: raccolta anamnestica con la relativa diagnosi clinica effettuata dal medico ,valutazione funzionale, individuazione degli obiettivi terapeutici ,pianificazione intervento riabilitativo ( progetto, programma fisioterapico ),rivalutazione.

Le principali scale di valutazione inserite nel data base “Centre for evidence based Pysiotherapy” di interesse per l'età evolutiva

Paralisi Ostetriche: valutazione funzionale: valutazione della menomazione effettuata tramite osservazione, ispezione, palpazione, mobilizzazione e somministrazione di test e scale di valutazione. Misure di outcome. Valutazione della disabilità e della partecipazione alla vita sociale . Obiettivi terapeutici, strategie fisioterapiche indicate per il raggiungimento degli obiettivi supportate da Prove di efficacia reperibili in letteratura scientifica .Il trattamento fisioterapico (cura posturale, mobilizzazioni, massaggio, facilitazione movimenti attivi, splinting, bendaggio funzionale ).

P.T.C. valutazione funzionale: valutazione della menomazione effettuata tramite osservazione, ispezione, palpazione, mobilizzazione e somministrazione di test, scale di valutazione. Misure di outcome. Valutazione della disabilità. Obiettivi terapeutici, strategie fisioterapiche indicate per il raggiungimento degli obiettivi. Il trattamento fisioterapico (cura posturale, mobilizzazioni, massaggio, facilitazione movimenti attivi, splinting, bendaggio funzionale ).

Malattie Neuro-Muscolari:valutazione funzionale: valutazione della menomazione effettuata tramite osservazione, ispezione, palpazione, mobilizzazione e somministrazione di test, scale di valutazione. Misure di outcome. Valutazione della disabilità e della partecipazione alla vita sociale. Obiettivi terapeutici, strategie fisioterapiche indicate per il raggiungimento degli obiettivi.Il trattamento fisioterapico.

Spina Bifida: valutazione funzionale: valutazione della menomazione effettuata tramite osservazione, ispezione, palpazione, mobilizzazione e somministrazione di test, scale di valutazione. Misure di outcome. Valutazione della disabilità e della partecipazione alla vita sociale. Obiettivi terapeutici, strategie fisioterapiche indicate per il raggiungimento degli obiettivi.Trattamento fisioterapico e addestramento ai tutori.

Scoliosi: valutazione funzionale:valutazione della menomazione,valutazione della disabilità e della partecipazione alla vita sociale,misure di outcome: Alcune misure di outcome di rilievo:Italian Version of the Revised Scoliosis Research Society-22 Patient Questionnaire SRS-22r,(funzione, dolore, salute mentale, immagine di sé, gestione della soddisfazione/insoddisfazione) SF 36 (funzione fisica, ruolo, dolore, vitalità, attivita' sociali, emotività, salute mentale ). Obiettivi terapeutici, strategie fisioterapiche indicate per il raggiungimento degli obiettivi. Principali metodiche di fisioterapia.

Paralisi Cerebrali Infantili: setting riabilitativo. Valutazione funzionale: valutazione della menomazione effettuata tramite osservazione, ispezione, palpazione, mobilizzazione e somministrazione di test, scale di valutazione. Misure di outcome: valutazione della mobilità tramite la " Gross Motor Function System of Palisano et al for Assessing Mobility in a child 6 to 12 Year of Age With Cerebral Palsy".Valutazione della disabilità: WeeFIM".Obiettivi terapeutici,Obiettivi terapeutici, strategie fisioterapiche indicate per il raggiungimento degli obiettivi. Progetto terapeutico e trattamento fisioterapico nelle diverse forme: spastiche, atassiche, distoniche.Ausili.

Il Neonato in Terapia Intensiva Neonatale (T.I.N)Valutazione funzionale: valutazione della menomazione effettuata tramite osservazione, ispezione, palpazione, mobilizzazione e somministrazione di test, scale di valutazione. Misure di outcome. Valutazione della disabilità. Obiettivi terapeutici, strategie fisioterapiche indicate per il raggiungimento degli obiettivi. La care in TIN. Programma di cura posturale, marsupioterapia, infant massagge, ausili.

Testi/Bibliografia

    A.Ferrari,M.G.Benedetti,M.Mori,S.Alboresi ‘’L’arto superiore nella Paralisi Cerebrale Infantile Aspetti clinici e possibilità terapeutiche’’ Piccin 2015
  • Ermellina Fedrizzi «I DISORDINI DELLO SVILUPPO MOTORIO fisiopatologia-valutazione diagnostica-quadri clinici-riabilitazione» Piccin,2009
  • Fondazione Pierfranco e Luisa Mariani " La Riabilitazione precoce del bambino con danno cerebrale" A cura di G.I.P.C.I.Gruppo Italiano Paralisi Cerebrali Infantili Franco Angeli 2009
  • Psiche Giannoni,Liliana Zerbino "Fuori schema" Springer, 2000
  • Frignani R. "I bendaggi funzionali :requisiti,ruoli,applicazioni." Piccin, Padova,1999
  • Maranzana G.(1989) Ortopedia per il pediatra. La nuova Italia Scientifica
  • Mancini A.,Moriacchi C.,Clinica ortopedica.Manuale-Atlante,1985,Perugina,Piccin Ed.,62-68
  • Ferrari A., "Malattie neuromuscolari appunti di clinica e riabilitazione" Ghedini Editore Milano 1983
  • Ferrari A., "Trattato di medicina riabilitativa, medicina fisica e riabilitazione" di Nino Basaglia Edizioni Idelson-Gnocchi, 2000
  • Dubowitz "Malattie muscolari dell'infanzia " Il pensiero scientifico Editore
  • Souchard Ph. E.,"Lo stretching globale attivo- La rieducazione posturale globale al servizio dello sport" Marrapese Editore, 1995
  • Souchard Ph. E., Ollier M. "Le scoliosi-Trattamento fisioterapico e ortopedico Utet, 2002
  • Muller Veronese E. "Modulazione posturale guidata - Nuove frontiere nel trattamento delle scoliosi. Spinger-Verlag,1994

Metodi didattici

Metodi didattici

lezioni teoriche e teorico pratiche

Modalità di verifica dell'apprendimento

La verifica dell'apprendimento avviene attraverso il solo esame finale, che accerta l'acquisizione delle conoscenze e delle abilità attese. Il voto finale viene definito in trentesimi, mediante una prova orale, sulla media dei voti riportati in tre quesiti specifici su argomenti inerenti i principali obiettivi didattici del Corso.

Strumenti a supporto della didattica

pc,proiettore

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Stefania Dall'Ara