39559 - INFERMIERISTICA DELL'AREA MATERNO-INFANTILE (RN)

Scheda insegnamento

  • Docente Manuela Solaroli

  • Crediti formativi 3

  • Modalità didattica Convenzionale - Lezioni in presenza

  • Lingua di insegnamento Italiano

Anno Accademico 2019/2020

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine del modulo lo studente possiede le conoscenze relative alla presa in carico del bambino e della sua famiglia nell'ambito dei problemi prioritari di salute dell'area materno-infantile, con particolare riguardo agli aspetti preventivi ed educativi. Identifica, pianifica e valuta gli interventi assitenziali e collabora con le altre figure professionali nei percorsi diagnostico-terapeutici e nei progetti educativi.

Programma/Contenuti

AREA OSTETRICO-GINECOLOGICA

  • Percorso nascita
  • Definizioni di:
    • gravidanza fisiologica
    • gravidanza a rischio
      • assistenza infermieristica alla donna con:
        • diabete gestazionale e ipertensione gravidica
        • distacco di placente e placenta previa
        • gravidanza gemellare
        • incompatibilità materno-fetale
        • PROM
        • aborto spontaneo
        • IVG
  • Cure neonatali in sala parto:
    • indice di APGAR
    • adattamento extrauterino
    • attaccamento precoce al seno
  • Diagnostica e screening prenatale
    • Trisomia 18-21
    • difetti del tubo neurale
  • Donazione del sangue cordonale
  • Rooming-in, depressione post-partum, patologie infiammatorie del seno

AREA NEONATALE-PEDIATRICA

  • Assistenza infermieristica al neonato sano
    • igiene della cute e del moncone ombelicale
    • screening neonatale
    • ittero neonatale
    • allattamento al seno e artificiale
    • la dimissione del neonato
    • educazione della famiglia sulla gestione del neonato al domicilio
    • SIDS
  • Classificazione dei neonati
  • Assistenza infermieristica al neonato a termine in terapia intensiva neonatale
    • patologie respiratorie
    • ittero
    • encefalopatia ipossico-ischemica
    • ipoglicemia
    • convulsioni
    • sepsi
    • nato da donna diabetica, alcolista, fumatrice e tossico-dipendente
  • Assistenza infermieristica al neonato prematuro in terapia intensiva neonatale
    • caratteristiche fisiologiche
    • monitoraggio dei rischi e delle possibili complicanze
    • Gestione dei sistemi vascolari
    • caratteristiche dell'ambiente di cura
    • la care e la N.I.D.C.A.P.
    • cura posturale e contenimento cutaneo
    • assistenza al neonato in incubatrice
    • ROP, NEC, BDS
    • valutazione e controllo del dolore
    • comunicazione
    • coinvolgimento e supporto alla famiglia del neonato prematuro
    • banca del latte
  • Assistenza infermieristica al bambino
    • Family-centered care
    • reazione del bambino al ricovero
    • carta dei diritti del bambino in ospedale
    • caratteristiche dei reparti pediatrici
    • principali patologie dell'apparato respiratorio
    • gastroenterite
    • febbre e convulsioni febbrili
    • trauma cranico
    • ustioni
    • diabete di tipo 1
    • abuso e maltrattamento
    • valutazione e controllo del dolore
    • Percorso chirurgico pediatrico
  • Gestione infermieristica della terapia farmacologica in ambito neonatale e pediatrico
    • diluizione, calcolo del dosaggio e somministrazione della terapia
  • Pianificazione dell'assistenza infermieristica su casi clinici

Testi/Bibliografia

  1. “Con ragione e sentimento. Le cure neonatali a sostegno dello sviluppo”. Grazia Colombo Biomedia 2011
  2. “Assistenza infermieristica in pediatria”. Seconda edizione. P.Badon, S. Cesaro. Casa Editrice Ambrosiana 2015.
  3. “Assistenza infermieristica e ostetrica in area materno-infantile”. Seconda edizione. P. Di Giacomo, L. A. Rigon. Casa Editrice Ambrosiana. 2016
  4. “Diagnosi infermieristiche con NOC e NIC”. J. M. Wilkinson. Casa Editrice Ambrosiana. 2005
  5. “Infermieristica in area materno-infantile”. G. Marchioni, S. Salerno, S. Scalorbi, P. Quarella. Mc Graw Hill. 2014
  6. “Diagnosi infermieristiche. Definizione e classificazione 2015-2017”. Decima edizione. Casa Editrice Ambrosiana. 2015
  7. “Saturazione sensoriale: semplice ed efficace contro il dolore procedurale del neonato”. C. V. Bellieni, M. G. Alagna, G. Buonocore. Dipartimento di Pediatria, Ostetricia e Medicina Riproduttiva, Università di Siena .
  8. “Il trattamento specifico con emla in pediatria” infermiera C. Biavati. Ospedale Sant'Orsola Malpighi.
  9. “Promozione dell'uso di latte materno nelle unità di tin ed accesso dei genitori ai reparti”. raccomandazione congiunta di tavolo tecnico operativo interdisciplinare….Ministero Della Salute
  10. “Ridurre il dolore da prelievo capillare nel neonato: confronto tra 6 dispositivi pungidito (To reduce pain to heel prick in newborn: comparison with six lancet devices)”. G. Ballardini, A. Spruzzola, L. Boneschi , R. Visentin, L. Boscardini, M. Barbaglia, A. Guala. Ped. Med. Chir. (Med. Surg. Ped.), 2012, 34: 182-185
  11. “Protocollo di individualized family-centered developmental care secondo il metodo NIDCAP (ALS, H., 2000)”. A cura di: N. Bertoncelli, Novembre 2008
  12. Gravidanza fisiologica. Aggiornamento 2011. Linee giuda nazionali (www.snlg-iss.it )
  13. “L' allattamento al seno: protezione, incoraggiamento e sostegno. L'importanza del ruolo dei servizi per la maternità”. Dichiarazione congiunta OMS/UNICEF.

Metodi didattici

Lezioni frontali con proiezione di slide, esercitazioni sulle proporzioni per la somministrazione di farmaci e analisi di casi clinici

Modalità di verifica dell'apprendimento

La valutazione delle conoscenze acquisite dallo studente sarà svolta in forma scritta e orale.

Il tempo complessivo accordato per lo svolgimento della prova di esame è 30 minuti per la traccia scritta e 10 minuti per l’esposizione orale che comprende il calcolo di una proporzione farmacologica.

Il voto di esame sarà calcolato in trentesimi (l’esame si considera positivamente superato a partire da 18/30). La valutazione si baserà sull’analisi di un caso clinico, nel quale lo studente dovrà definire e sviluppare le principali diagnosi infermieristiche, descrivendo gli interventi infermieristici messi in atto nonché gli outcome attesi.

L'esame del Corso Integrato di Scienze cliniche dell'area materno-infantile avverrà in un'unica giornata per tutte le materie contemporaneamente.

Strumenti a supporto della didattica

PC, video proiettore, lavagna

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Manuela Solaroli