39977 - LINGUA SPAGNOLA E LABORATORIO I (GR. B)

Scheda insegnamento

Anno Accademico 2019/2020

Conoscenze e abilità da conseguire

Lo studente, alla fine del corso, deve dimostrare la capacità di comprendere concetti e argomenti relativi alle scienze sociali, alle scienze politiche, in generale, e alla politica internazionale e le sue notizie espresse in spagnolo e dovrà inoltre essere in grado di esprimersi sugli stessi argomenti in lingua spagnola ad un livello non inferiore a A2 e, idealmente, a B1 (secondo il Quadro di Riferimento del Consiglio d’Europa). Per quanto concerne la lingua scritta lo stesso studente deve essere capace di leggere e comprendere testi complessi (in particolare recensioni e manuali) con un grado di difficoltà non inferiore ad un livello B1 e, idealmente, al livello B2.

Contenuti

Il programma di Lingua spagnola e laboratorio I comprende un Laboratorio (propedeutico) di Livello A1 di 40 ore da tenersi durante il primo semestre e un Corso di 30 ore e un Laboratori di livello A2 di 40 ore durante il secondo semestre.

CORSO

Il programma di Lingua Spagnola I prevede lo studio dei seguenti argomenti:

1) Il sistema fonético dello spagnolo.

2) Il sistema verbale dello spagnolo.

3) Le strutture morfosintattiche spagnole più frequenti.

4) I principali aspetti contrastivi (spagnolo/italiano) del lessico, della sintassi e della lingua colloquiale.

LABORATORI PROPEDEUTICO

Laboratorio A1 (primo semestre, 40 ore):

MODULO 0: Saluti e congedi.

MODULO I: Pronuncia ed scrittura.

1 Contenuti linguistici:

— Suoni e grafemi. Varietà più importanti.

— La sillaba: dittongo, trittongo e iato. Divisione sillabica.

— L'accento: accento prosodico e accento ortografico. Classificazione delle parole in base all'accento o alla forza espiratoria. Regole di accentazione.

— I segni di punteggiatura.

— Prosodia delle strutture comunicative più frequenti (affermazione, negazione, interrogazione, esclamazione).

2 Pratica linguistica:

— Lettura di articoli giornalistici.

— Ascolto e trascrizione.

MODULO II: Il sintagma nominale.

1 Contenuti linguistici:

— Morfologia e uso degli articoli: aspetti fondamentali.

— Morfologia e uso dei nomi: aspetti fondamentali.

— Morfologia e uso degli aggettivi: aspetti fondamentali.

— I numeri cardinali

— Le congiunzioni coordinanti y/e/ni, o/u.

2 Pratica linguistica:

— Identificazione dei nomi e degli aggettivi relativi all'ambito personale.

— Scheda d'identificazione personale.

— Espressione dell'ora, della data, dei numeri di telefono, dell'età, della quantità,del prezzo, ecc.

MODULO III: Il sintagma verbale I.

1 Contenuti linguistici:

— I pronomi personali soggetto, complemento oggetto e complemento di termine.

— L'indicativo presente regolare e irregolare.

— La perifrasi verbale «estar + gerundio»

— I verbi haber y estar (morfologia y usi contraposti: hay una casa, la casa está en el certro del barrio)

— I verbi ser y estar (morfologia e uso contraposti: soy andaluz, estoy mareado)

— I verbi ir e venire, trae e llevar (morfologia e uso contraposti: voy a tu casa y llevo las fotos, ven a mi casa y trae las fotos)

— Le preposizioni a, en, de, desde, hasta, sobre, bajo, etc. Forme avverbiali per la localizzazione: delante de, detrás de, etc.

— Indicare stato in luogo e moto a luogo (voy a la cocina, estoy en la cocina).

2 Pratica linguistica:

— Parlare degli eventi presenti (Roberto está leyendo una novela, ecc.).

— Parlare dell'esistenza delle cose e delle persone (hay una tableta sobre la mesa, la tableta está sobre la mesa, ecc.).

— Descrivere luoghi, cose e persone (el cine está lleno, el cine es grande, ecc.).

— Indicare stato in luogo e moto a luogo (voy a la cocina, estoy en la cocina).

MODULO IV: Il sintagma verbale II.

1 Contenuti linguistici:

— L'imperfetto.

— Morfologia e uso degli avverbi e aggettivi muy e mucho.

— Morfologia e uso degli avverbi di luogo.

— Avverbi di affermazione e negazione: , no, también e tampoco.

Verbi: acordarse de, apetecer, bajar, caer, conocer, dar, decir, dejar, doler, entrar (en), estar, gustar, haber, huir, interesar, ir, llamar(se), llegar, llevar, llover, matar, mirar, parar(se), parecer, planchar, poder, poner, recordar, refrescar(se), saber, salir, seguir, sentir, ser, subir, tener, trae, venir, ver, ecc.

2 Pratica linguistica:

— Descrivere nel passato (Roberto tenía 24 años, ecc.).

— Parlare della posizioni delle cose e persone (allí hay una librería a la derecha del cuadro, ecc.).

— Confermare una negazione o una affermazione precedente (- me gusta el pistacho. - a mí también).

LABORATORI

Laboratorio A2 (secondo semestre, 40 ore)

MODULO I: Strutture fondamentali per la comunicazione quotidiana I

1. Comunicazione: Presentazione.

2. Lessico: I saluti. Aggettivi qualificativi relativi alle persone. Aggettivi numerali (1-1.000). L’ora

3. Contenuti linguistici:

  • L’accento grafico
  • Verbi ser e haber
  • La negazione (nunca, nadie, nada)
  • I pronomi interrogativi
  • Gli aggettivi dimostrativi (este, ese, aquel)
  • Gli articoli determinativi e indeterminativi/ Gli articoli el e un davanti a nomi che iniziano con a tonica.
  • Gli aggettivi dimostrativi

4. Pratica comunicativa:

  • Produzione orale/scritta: presentarsi. Presentare/identificare una persona vicina.

    MODULO II: Strutture fondamentali per la comunicazione quotidiana II

    1. Comunicazione: Dare e chiedere informazioni personali. Descrizione di orari e attività della vita quotidiana e della vita scolastica

    2. Lessico: Attività della vita quotidiana e della vita scolastica/universitaria (materia, corsi, facoltà, materiale scolastico); attività extrascolastiche; sport, ecc.I giorni della settimana, i mesi, le stagioni. Le nazionalità.

    3. Contenuti linguistici:

  • Presente indicativo: usi.
  • Conoscenza della forma e dell'uso dei seguenti verbi: levantarse, acostarse, desayunar, cenar, llegar, llevar, mirar, planchar, salir, seguir subir ecc.
  • I pronomi dimostrativi esto, eso, aquello.
  • I pronomi interrogativi (uso)
  • I pronomi esclamativi (uso)
  • Relazione tra pronomi dimostrativi e avverbi di luogo (aquí, ahí, allí)

    4. Pratica comunicativa:

    • Produzione orale/scritta: Descrivere in modo breve e semplice la propria vita quotidiana e scolastica: attività, orari, materie di studio, attività extrascolastica, passioni, ecc. Parlare in modo semplice sulla vita quotidiana: attività, orari, materie di studio, attività extrascolastica, progetti, ecc.
    • Pratica per la valutazione continua:

  • Redazione di mail formale e informale. Esporre anche oralmente il lavoro realizzato. L’esposizione dovrà durare al massimo 5’

MODULO III: Forme per descrivere, identificare e chiedere informazioni

1. Comunicazione: Identificazione di persone. Descrizione fisica e caratteriale, gusti, abilità e stati d'animo.

2. Lessico: parti del corpo, caratteristiche fisiche, stati d’animo. La città (abitanti, dimensioni, fondazione, il clima, le usanze), il paese, ecc.

3. Contenuti linguistici:

  • Presente dei verbi irregolari
  • Complemento indiretto atono/tonico
  • Il gerundio
  • Estar + gerundio
  • Contrasto ser/estar
  • Conoscenza della forma e degli usi dei seguenti verbi (tra altri): llamar(se), llevar, parecer, saber, sentir, tener, apetecer, doler, gustar, interesar, etc.
  • Contrasto tra i verbi Ir/estar; Ir/venir; Traer/llevar
  • Avverbi di luogo
  • Le preposizioni a, en, de, desde, hasta, sobre, bajo, etc. Forme avverbiali per la localizzazione: delante de, detrás de, etc.

4. Pratica comunicativa:

  • Produzione orale/scritta: Descrizione fisica breve e semplice. Descrizione sullo stato d'animo, gusti e abilità di una persona conosciuta. Parlare in modo semplice sull'aspetto fisico, la personalità e gli stati d'animo di se stesso e di altre persone.

MODULO IV: Forme per la narrazione I

1. Comunicazione: Narrazione. Parlare di esperienze vissute.

2. Lessico: Viaggi I: le visite turistiche, i musei, i monumenti, spettacoli (concerti, teatri, ecc.); luoghi pubblichi (parchi, cattedrali, ecc.); gastronomia (piatti e alimenti).

3. Contenuti linguistici:

  • L'imperfetto: variazioni, valori e usi.
  • Il trapassato prossimo: valori e usi.
  • Conoscenza della forma e degli usi dei seguenti verbi (tra altri) acordarse, caer, decir, dejar, haber, huir, ir, llover, matar, parar(se), poder, poner, recordar, refrescar(se), traer, venir, ver, ecc.
  • Morfologia e uso degli indefiniti (alguien, algo, nada, nadie, ninguno).
  • Morfologia e uso degli avverbi e aggettivi muy e mucho.
  • I verbi haber y estar (morfologia e usi contraposti)
  • Il passato prossimo: irregolarità, valori e usi.
  • Aproximadamente, más o menos, cerca de, alrededor de, sobre y hacia
  • Gli indefiniti (cualquiera, mismo, demás, cada, bastante e demasiado).

4. Pratica comunicativa:

  • Produzione orale/scritta: Costruire descrizioni brevi e semplici sui luoghi, cose e persone nel passato. Parlare di azioni abituali e di descrivere luoghi, cose e persone nel passato.

    MODULO V: Forme per la narrazione II

  • 1. Comunicazione: Narrazione. Parlare di esperienze vissute. Stabilire paragoni.
  • 2. Lessico: Viaggio II: visite turistiche, i musei, i monumenti, spettacoli (concerti, teatri, ecc.), luoghi pubblichi (parchi, cattedrali, ecc.). I numeri ordinali. Lessico universitario (materia, corso, esami, faoltà, ecc.). Rutina diaria

    3. Contenuti linguistici:

  • Il passato remoto: variazioni vocaliche e consonantiche, valori e usi.
  • Avverbi di tempo: anoche, anteayer, ayer, antes, entonces, ya, todavía ecc.
  • L'articolo neutro lo.
  • I gradi dell'aggettivo
  • Paragonare (superioridad, inferioridad, igualdad)

    4. Pratica comunicativa:

  • Produzione orale/scritta: Narrare una esperienza vissuta (un viaggio, un libro, saggio, film) adoperando i tempi del passato. Parlare di azioni recenti ed esperienze vissute, esprimere cambiamenti. Descrivere un aneddoto in passato. Confrontare due luoghi e due esperienze diversi usando le strutture comparative di minoranza, di maggioranza e di uguaglianza
    1. Pratica per la valutazione continua:

    Utilizzare i tempi della narrazione per raccontare/esporre esperienze o attività nella redazione del C.V. per richieste di lavoro in organismi legati al percorso di studio o richiesta d’ammissione per partecipare di esperienze all’estero (ad es: università in Spagna o America, programma Erasmus, Da Vinci ecc.)

  • Esporre anche oralmente il lavoro realizzato. L’esposizione dovrà durare al massimo 5’

PARTE II

MODULO VI: Forme per parlare del futuro

1. Comunicazione: Fare programmi ed esprimere intenzionalità. Domandare su programmi futuri.

2. Lessico: Viaggi III: Alloggi, mezzi di trasporto, bagaglio (vestiti, i colori, i tessuti, ecc.)

3. Contenuti linguistici:

  • Il futuro semplice: variazioni, valori e usi.
  • Avverbi di tiempo: mañana, luego, enseguida, después ecc.
  • La perifrasi di futuro ir + a + infinito.
  • Perífrasi di obbligo: tener que / haber que + infinitivo.
  • Altre perifrasi di infinitivo: acabar de/estar a punto de/volver a + infinitivo
  • Le preposizioni POR e PARA.

    4. Pratica comunicativa:

  • Produzione orale/scritta: Descrivere i programmi futuri. Programmare un viaggio chiedendo informazioni sull'alloggio, i mezzi di trasporto, il bagaglio, ecc. Fare domande e descrivere programmi futuri e intenzioni: futuri viaggi; programmi di studio, ecc.
  • Incorporare informazioni su programmi futuri in lettere formali (ad es.: presentare una domanda o CV spontaneamente, fare un comunicato stampa o presentare soluzioni a problemi sociali, politici o diplomatici).

    MODULO VII: Forme per ordinare, suggerire, dare istruzioni

    1. Comunicazione: Comunicare ordini e istruzioni. Fare proposte e suggerimenti.

    2. Lessico: Salute, studio, rapporti personali: Acquisti, dieta, materie scolastiche, amicizie, ecc.

    3. Contenuti linguistici:

  • L'imperativo affermativo (tutte le persone).
  • Il condizionale semplice I: variazioni, valori e usi.
  • Le congiunzioni distributive.
  • I segnali discorsivi conversazionali: bueno, a ver, vamos a ver, bien, ecc. Contatto discorsivo: pues, bien, hombre, mujer, mira, oye.
  • Le strutture causali por esto / eso / aquello.
  • Le costruzioni temporali (hace+determinación temporal+que; desde hace+determinación temporal; desde/hace+determinación temporal; Entre/dentro de).

    4. Pratica comunicativa:

  • Produzione orale/scritta: Consigliare e suggerire a un amico su come comportarsi davanti a una situazione. Offrire consigli e suggerimenti a una persona che vuole fare un viaggio (cosa portare, come viaggiare, quando andare, ecc.)
    1. Pratica per la valutazione continua:

Utilizzare i tempi del futuro per raccontare/esporre capacità e competenze nella redazione della lettera di presentazione per richieste di lavoro presso organismi legati al percorso di studio o aziendeEsporre anche oralmente il lavoro realizzato. L’esposizione dovrà durare al massimo 5’

MODULO VIII: Forme semplici per esprimere opinioni

1. Comunicazione: Esprimere opinioni. Esprimere accordo e disaccordo.

2. Lessico: Mass media: social network, giornali, radio, TV, ecc.

3. Contenuti linguistici:

  • Le strutture «creer/pensar/opinar, parecerque + indicativo». Altri modi di esprimere l'opinione: «según + pronomi soggetto» e «para + pronomi tonici».
  • Le locuzioni interrogative por qué e para qué. Funzione comunicativa: chiedere la causa o il fine di qualcosa.
  • Le congiunzioni coordinanti avversative pero, sino, sinoque.
  • Esprimere l'accordo con sí, bueno, claro, vale, claro que sí, cómo no, no, en absoluto, para nada, ecc
  • Sin embargo, en cambio e no obstante.
  • Segnali discorsivi per la narrazione.
  • I relativi que, cual/cuales, quien/quienes, ecc.

4. Pratica comunicativa:

  • Produzione orale/scritta: Esprimere in modo semplice la propria opinione su un evento, un tema ricorrente, un luogo comune, ecc. Esprimere accordo e disaccordo di fronte al parere di un altro.
    1. Pratica per la valutazione continua finale:

Redazione ed esposizione orale, a coppie o in gruppo, di un argomento legato al corso di studi e/o alla realtà geopolitica attuale.

Alcuni ambiti:

  • Cambiamenti geopolitici
  • Trattati internazionali
  • Lotta per l’indipendenza
  • Commercio internazionale
  • Politiche ed economie ecosostenibili
  • Conflitti internazionali

Il testo scritto dovrà essere di circa 150-200 parole.

L’attività potrà essere svolta in coppie o piccoli gruppi.

L’esposizione orale dovrà durare al massimo 15’.

Studenti lavoratori: Gli studenti lavoratori sono pregati di mettersi in contatto tramite posta elettronica (hugo.lombardini@unibo.it [mailto:hugo.lombardini@unibo.it] ) alla fine di fissare un appuntamento nel quale si deciderà una strategia personale da adottare per il superamento di Lingua Spagnola e Laboratorio I.

 

Testi/Bibliografia

CORSO y LABORATORI

J.C. Barbero, F. Bermejo e F. San Vicente, Contrastiva. Grammatica della lingua spagnola, Bologna, Clueb, 2010. (testo per la consulta grammaticale).

J.C. Barbero e F. San Vicente, Quaderni di esercizi di lingua spagnola, Bologna, Clueb, 2017. (testo per esercitazioni in autoapprendimento).

Si consiglia anche come testo di aiuto per l'autoapprendimento: Barbero, Monti e Valdivieso, 9 aproches nueve. Corso interattivo multimediale per l'autoapprendimento della lingua spagnola di livello A1, Bologna, Clueb, 2007.

Per non frequentanti

I testi precedenti e

F. San Vicente e H. E. Lombardini, Debate, Bologna, Clueb, 2010. (testo per parte política, storica e sociale del test on line).

Metodi didattici

CORSO

Il corso Lingua Spagnola I di 30 ore si terrà nel secondo semestre. Il corso sulle strutture linguistiche più frequenti dello spagnolo verrà sviluppato tramite letture, riflessioni grammaticali ed esercitazioni di comprensione e di lessico, di morfosintassi e di aspetti colloquaiali della lingua.

LABORATORI

Si terrà un laboratorio propedeutico di livello A2 nel primo semestre e altro di livello A2 nel secondo semestre di 40 ore ciascuno. Il laboratorio fornisce tramite spiegazioni degli argomenti ed esercitazioni pratiche, le strutture fondamentali della lingua spagnola necessarie per raggiungere una adeguata competenza comunicativa.

Modalità di verifica dell'apprendimento

La verifica verrà fatta tramite la valutazione continua dei laboratori, due parziali scritti (obbligatori per la condizione di frequentante) e una prova orale finale (per i frequentanti); una prova scritta e una prova orale (per i non frequentanti).

Frequentanti

È fortemente consigliata la frequenza di al meno un 65% delle lezioni (sia del corso sia del laboratorio) per garantire l’esatta portata dei contenuti sviluppati durante il corso.

Al voto finale di Lingua Spagnola e Laboratorio II concorrono i voti della valutazione continua dei laboratori i due parziali scritti del corso e il superamento di la prova orale finale.

Il recupero dei parziali (primo o secondo) oppure della prova completa è previsto durante lo svolgimento del primo appello della sessione estiva ed esclusivamente durante questo appello. Chi non si sia presentato a questo recupero o non l'abbia superato verrà considerato studente non frequentante.

Gli studenti frequentanti avranno la possibilità di mantenere il voto ottenuto nei parziali fino all'appello del settembre successivo.

La prova orale (previa verifica della capacità di lettura) si svolgerà mediante una conversazione su argomenti di vita quotidiana in cui gli studenti dovranno dimostrare di possedere le abilità orali tipiche di un livello A2 del Quadro Comune Europeo di Riferimento: Riesce a interloquire su argomenti personali con espressioni familiari di uso quotidiano e formule molto comuni; sa presentare, descrivere, narrare, opinare, fare ipotesi e utilizzare formule di mandato con strutture adatte, anche se semplici, e senza commettere errori frequenti nelle stesse.

Per accedere alla prova orale, gli studenti devono iscriversi tramite ALMAESAMI.

Non frequentanti

Per la situazione sanitaria venutasi a creare in questo anno accademico, l'esame per i non frequentanti non sarà più presenziale, ma on line. Questo ha comportato alcuni cambiamenti (non di contenuto, ma di forme e procedure).

1. Lo studente dovrà presentarsi (il giorno indicato all'ora prevista) in un aula virtuale (che si indicherà a tempo debito) per riconoscimento personale (dovranno avere con sè un documento valido con fotografia) e per le indicazioni generali. Il dispositivo utilizzato per la comunicazione dovrà essere dotato di microfono e camera funzionanti.

2. Lo studente poi passerà in un ambiente moodle (IOL o EOL) per svolgere le tre prime parti del test.

  • Parte 1: Parte grammaticale di 30 items di livello A1-A2 con un valore massimo di 30 punti (per passare alla Parte 2 bisognerà raggiungere come minimo 18 punti). La parte, per essere svolta, avrà un tempo massimo.
  • Parte 2: Parte storico-politica di 15 items presi da Debate (vedi bibliografia) con un valore massimo di 15 punti (per passare alla Parte 3 bisognerà raggiungere come minimo 9 punti). La parte, per essere svolta, avrà un tempo massimo.
  • Parte 3: Parte produzione scritta con due esercizi nei quali si dovrà (i) scrivere un testo che abbia come minimo 50 parole e come massimo 100 (vedi tipologia nel programma dei frequentanti) e (ii) scrivere 5 frase isolate (vedi tipologia nel programma dei frequentanti). Il primo esercizio varrà al massimo 10 punti e il secondo, 5. La parte, per essere svolta, avrà un tempo massimo.
3. Una volta finite le tre prime parti, lo studente tornerà all'ambiente virtuale per l'orale.
  • Parte 4: Se superate le prove scritte con almeno 36/60 (vale a dire 18/30) si svolgerà una prova orale su TEAMS sugli argomenti indicati per l’orale dei frequentanti con il lessico previsto nel programma per i frequentanti.

    Vale a dire: Attività della vita quotidiana e della vita scolastica/universitaria (materia, corsi, facoltà, materiale scolastico); attività extrascolastiche; sport, ecc. I giorni della settimana, i mesi, le stagioni. Le nazionalità. Parti del corpo, caratteristiche fisiche, stati d’animo. La città (abitanti, dimensioni, fondazione, il clima, le usanze), il paese, ecc. Viaggi I: le visite turistiche, i musei, i monumenti, spettacoli (concerti, teatri, ecc.); luoghi pubblichi (parchi, cattedrali, ecc.); gastronomia (piatti e alimenti). Viaggi III: Alloggi, mezzi di trasporto, bagaglio (vestiti, i colori, i tessuti, ecc.). Mass media: social network, giornali, radio, TV, ecc.

Per accedere alla prova orale, gli studenti devono iscriversi tramite ALMAESAMI.

Si ricorda che ogni studente ha la possibilità di presentarsi SOLTANTO una volta per sessione di esame (indicazione valida soltanto per gli studenti della triennale).

Strumenti a supporto della didattica

Libro di testo ed esercitazioni, grammatica e libro di esercizi, dizionari, Internet, diapositive elettroniche, articoli di giornali, materiale cartaceo, CD e DVD, lucidi, ecc.

Link ad altre eventuali informazioni

http://www.unibo.it/docenti/hugo.lombardini

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Hugo Edgardo Lombardini