66647 - CHIMICA FARMACEUTICA E TECNOLOGIE PER LA PROTEOMICA

Scheda insegnamento

  • Docente Maurizio Recanatini

  • Moduli Roberto Gotti (Modulo 1)
    Maurizio Recanatini (Modulo 2)

  • Crediti formativi 6

  • SSD CHIM/08

  • Modalità didattica Convenzionale - Lezioni in presenza (Modulo 1)
    Convenzionale - Lezioni in presenza (Modulo 2)

  • Lingua di insegnamento Italiano

SDGs

L'insegnamento contribuisce al perseguimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell'Agenda 2030 dell'ONU.

Salute e benessere

Anno Accademico 2019/2020

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine del corso, lo studente conosce i concetti base della chimica farmaceutica e sa usare le tecnologie per la proteomica nella progettazione di farmaci. In particolare, lo studente acquisisce la conoscenza dei concetti fondamentali relativi allo studio chimico-molecolare dei farmaci (meccanismi d'azione molecolari e relazioni struttura-attività dei farmaci), e ha conoscenze teoriche ed applicative di tecniche analitiche per la caratterizzazione strutturale, chimica e stereochimica di farmaci di origine sintetica e biotecnologica (basi metodologiche ed applicative dell'analisi del farmaco isolato o interagente con il bersaglio molecolare).

Programma/Contenuti

Modulo: Chimica farmaceutica (3 CFU)

Il farmaco: concetti base e approcci alla scoperta.
Processo d'azione di un farmaco e fasi del processo d'azione.
Basi molecolari dell'azione di un farmaco: bersaglio molecolare e interazioni farmaco-bersaglio.
Fase farmacocinetica: assorbimento, distribuzione, metabolismo, eliminazione di un farmaco.
Farmaci e biotecnologie: penicilline, artemisinina.
Farmaci biotecnologici.

Modulo: Tecnologie per la proteomica (3 CFU)

Problematiche relative alla caratterizzazione e alla definizione del profilo analitico di farmaci biotecnologici e biosimilari.

Controllo di qualità dei farmaci biotecnologici: metodi qualitativi e metodi quantitativi. Cromatografia liquida: principi ed approcci. Criteri di scelta del metodo cromatografico. Spettrometria di massa per l'analisi qualitativa di farmaci biotecnologici: tipologie di spettrometri di massa, applicazioni della spettrometria di massa alla caratterizzazione di farmaci biotecnologici e al loro controllo qualità. Tecniche analitiche combinate: HPLC-UV e HPLC-MS e loro applicazioni nell'analisi di peptidi e proteine.

Spettroscopia in luce polarizzata: potere ottico rotatorio e dicroismo circolare (CD): determinazione della struttura secondaria di peptidi e proteine. Utilizzo del dicroismo circolare nella caratterizzazione di farmaci biotecnologici, nella determinazione della loro stabilità ed attività e nel controllo qualità.

Determinazione delle interazioni farmaco - proteina mediante cromatografia di affinità: immobilizzazione di recettori, enzimi e proteine di trasporto; determinazione dell'attività di nuovi composti e dei parametri di distribuzione.

Testi/Bibliografia

1. Materiali didattici in IOL

2. Articoli consigliati dal docente

3. V. Cavrini, V. Andrisano. Principi Analisi farmaceutica. Società editrice Esculapio ed. 2013

Metodi didattici

Lezioni frontali

Modalità di verifica dell'apprendimento

L'esame è volto a verificare la conoscenza dei concetti basilari delle discipline farmaceutiche, in particolare per quanto riguarda le basi molecolari dell'attività dei farmaci e le tecniche analitiche utilizzate nelle indagini proteomiche. I due moduli saranno valutati separatamente e il voto finale risulterà dalla media delle votazioni riportate nei singoli moduli.

Strumenti a supporto della didattica

PC e videoproiettore

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Maurizio Recanatini

Consulta il sito web di Roberto Gotti