37382 - SISTEMI DI GESTIONE AMBIENTALE, DI POLITICA ED ECONOMIA AMBIENTALE

Scheda insegnamento

SDGs

L'insegnamento contribuisce al perseguimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell'Agenda 2030 dell'ONU.

Energia pulita e accessibile Città e comunità sostenibili Consumo e produzione responsabili Agire per il clima

Anno Accademico 2019/2020

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine del corso lo studente è in grado di poter rappresentare un sistema e modellare le relazioni che intercorrono tra gli elementi del sistema per una loro gestione. Lo studente conosce gli strumenti economici e politici per la gestione dell'ambiente. E' in grado di impostare uno studio di valutazione del ciclo di vita di un sistema di prodotto e di poter distinguere tra i diversi strumenti che applicano l’approccio di life cycle thinking per analizzare e certificare le prestazioni ambientali di prodotti, processi e servizi. Lo studente è in grado di valutare le problematiche dell'incertezza.

Programma/Contenuti

MODULO 1

1 ) Capire i problemi per poterli gestire: sistemi che evolvono nel tempo; rappresentazione di un sistema e formalizzazione attraverso la tecnica di modellazione nota come dinamica dei sistemi. Rappresentazione di un sistema e formalizzazione per analisi descrittiva e predittiva. Laboratorio di dinamica dei sistemi: uso di software dedicati (Vensim) e foglio di calcolo. Il proposito è di fare degli studenti degli analisti di sistema di livello medio e dei modellisti di livello base.

2) Economia dell'ambiente: il funzionamento del mercato. Valore dei beni; costo di produzione, prezzo di mercato, surplus del consumatore e del produttore. Esternalità. La conservazione del valore nel tempo: operazioni di sconto. Categorie di politiche Ambientali.Il proposito è di potersi orientare e di poter accedere a nozioni di economia ambientale con delle basi e di saper leggere un'analisi costo-benefici.

 

MODULO 2

Life Cycle Assessment: l’approccio di ciclo di vita (Life Cycle Thinking, LCT), le fasi di un’analisi LCA secondo le norme ISO14040, i metodi di caratterizzazione mid-point e end-point, il modello USEtox per il calcolo dei fattori di caratterizzazione di sostanze tossiche ed ecotossiche, i tipi di incertezza che si riscontrano nelle analisi LCA. Analisi comparativa fra Analisi di Rischio Sanitario e Life Cycle Assessment.

Altri strumenti che applicano l’approccio LCT: la Product Environmental Footprint (PEF) e la Organisation Environmental Footprint (OEF), le etichette ambientali ECOLABEL e EPD, la Social Life Cycle Assessment (S-LCA).

GaBi software: principi e funzionamento di base, esercitazioni in laboratorio informatico.

Testi/Bibliografia

Il corso è composto dal contributo di diverse discipline e argomenti non compresi in monografie. È dunque necessario utilizzare il materiale didattico fornito dal docente. A parte il materiale proposto dal docente i seguenti sono i testi e le risorse digitali consigliati. 

  1. Wainwright, John, and Mark Mulligan, eds. Environmental modelling: finding simplicity in complexity. John Wiley & Sons, 2005.
  2. Hannon, Bruce, and Matthias Ruth. Dynamic modeling. Springer Science & Business Media, 2001.
  3. Hannon, Bruce, and Matthias Ruth. Dynamic modeling of economic systems. Springer Science & Business Media, 2012.
  4. McDowell, Moore, et al.Principles of economics: European edition. University College Dublin, 2006. APA
  5. King, Stephen, et al.Principles of economics. 2012. APA

Ulteriori Testi e risorse di approfondimento

  1. Open Courses del MIT
    https://ocw.mit.edu/courses/economics/14-42-environmental-policy-and-economics-spring-2011/lecture-notes/
  2. Turner R.K., Pearce D.W., Bateman I. (2003) Economia ambientale, (a cura di Pellizzari F.), il Mulino, Bologna.
  3. http://www.systems-thinking.org/

Metodi didattici

Il corso si compone di due moduli e l'insegnamento è tenuto dai docenti Marazza, Righi con il contributo occasionale dei collaboratori alla ricerca per le esercitazioni e il laboratorio: Enrico Balugani, Filippo Baioli, Luciano Vogli.

Lezioni frontali ed esercitazioni pratiche. Saranno utilizzati numerosi e differenti strumenti di apprendimento quali: analisi di casi di studio, discussioni guidate, lavori individuali e di gruppo e lezioni frontali. Le lezioni frontali saranno svolte con la finalità di trasferire le conoscenze e focalizzare l'attenzione sui punti chiave. Le attività sperimentali avranno la finalità di consolidare e applicare i principi e gli strumenti studiati nel corso.

Per l'attività di modellazione dei sistemi dinamici e software dedicato LCA è previsto un laboratorio dedicato.

La frequenza - specialmente in occasione del laboratorio e delle esercitazioni - è importante per avere piena comprensione della tematica.

Modalità di verifica dell'apprendimento

Le modalità di verifica dell'apprendimento mirano a valutare il grado di raggiungimento di tutti gli obiettivi formativi definiti alla voce “conoscenze ed abilità da conseguire” . Agli studenti verrà fornita inoltre una lista di obiettivi dettagliati per migliorare la preparazione all'esame.

Il voto sarà costituito dalla media ponderata dei voti riportati nei quesiti specifici sui diversi argomenti trattati posti dai docenti. I quesiti sono domande aperte cui lo studente sarà invitato a fornire risposte relativamente sintetiche e pertinenti con la domanda. Il peso del modulo 1 è 0,7 e quello del modulo 2 è 0,3.

I criteri di valutazione includono:

- la capacità di esaminare e risolvere il quesito,

- la precisione e accuratezza del linguaggio utilizzato sia per contenuto che per forma,

- riflessione e discussione critica dei concetti espressi

- il contributo alla discussione e la frequenza alle lezioni e ai seminari

- il contributo fornito ai colleghi sul forum IOL

La valutazione è espressa come voto in trentesimi, con eventuale lode.

Nota per gli studenti lavoratori e studenti non frequentanti: gli studenti lavoratori e studenti impossibilitati a frequentare sono invitati a notificare tale condizione scrivendo ai docenti.

Nel corso del MODULO 2 vengono fornite esercitazioni da svolgere in autonomia per verificare la capacità di modellazione dei sistemi e di applicazione del metodo sviluppata in laboratorio. Lo svolgimento degli esercizi, seppure facoltativo e non valutato ai fini dell’esame, è caldamente consigliato e considerato come prerequisito fondamentale per l’eventuale svolgimento della tesi di laurea in ambito LCA.

Strumenti a supporto della didattica

Videoproiettore, PC, lavagna luminosa, lavagna.

software

Vensim https://vensim.com/free-download/

Gabi Education http://www.gabi-software.com/international/software/gabi-universities/gabi-education-free/

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Diego Marazza

Consulta il sito web di Serena Righi