02738 - ENDODONZIA

Scheda insegnamento

  • Docente Carlo Prati

  • Moduli Carlo Prati (Modulo 1)
    Chiara Pirani (Modulo 2)

  • Crediti formativi 4

  • SSD MED/28

  • Modalità didattica Convenzionale - Lezioni in presenza (Modulo 1)
    Convenzionale - Lezioni in presenza (Modulo 2)

  • Lingua di insegnamento Italiano

Anno Accademico 2019/2020

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine del corso lo studente possiede una preparazione che consente riconoscere, affrontare e risolvere casi semplici di endodonzia. In particolare lo studente è in grado di: • riconoscere ed usare appropriatamente i principali strumenti usati per l’endodonzia; • riconoscere ed usare appropriatamente i principali materiali per l’endodonzia; • diagnosticare le principali patologie che necessitano un trattamento endodontico; • riconoscere le indicazioni al trattamento endodontico ed eseguire una corretta preparazione della cavità di accesso; • pianificare e organizzare semplici interventi di endodonzia; • eseguire trattamenti endodontici su elementi in resina epossidica ed elementi naturali.

Programma/Contenuti

 

________________________________________________

 

Definizione di endodonzia.

 

Complicanza delle lesioni cariose. Patologie e patologie pulpari e apico-periapicali.

Ipersensibilità dentinale. Terapia della ipersensibilità dentinale.  Diagnosi differenziale.

Anamnesi e compilazione della cartella clinica di conservativa ed endodonzia (con particolare riferimento alle esercitazioni pratiche)

Patologie della polpa dentaria: pulpite acuta, pulpite cronica. Altre patologie pulpari. Metodiche di diagnosi clinica. Diagnosi differenziale. Complicanze ed evoluzione clinica.   Patologie della polpa.

Patologie della regione apico-periapicale: lesioni apico-periapicali acute e  croniche. Cisti radicolari. Concetto di granuloma apicale

Complicanze. Metodi di diagnosi clinica. Decision Making

Diagnosi differenziale con altre patologie del  parodonto.

Microbiologia dello spazio endodontico. Tecniche di prelievo di  campioni microbiologici  intracanalari. Microbiologia delle lesioni apico-periapicali. Metodiche di prelievo microbiologico. Lesioni endo-parodontali.

Anatomia degli elementi dentari e del canale  endodontico degli elementi permanenti e degli elementi decidui. I canali accessori. Concetto di delta apicale. I canali laterali.  Tubuli dentinali e morfologia ultramicroscopica della dentina, dello smalto e del cemento radicolare.

Morfologia della dentina  canalare e della predentina. Dentina di reazione, secondaria, sclerotica  e dentina terziaria.

Scopi del trattamento endodontico. Sigillo apicale: concetto e ruolo biologico

Concetti di pulpotomia  e pulpectomia. Terapia di urgenza. Sintomatologia delle pulpiti acute. Ruolo dell'operatore nella gestione delle lesioni acute pulpari.

Concetti di detersione e sagomatura dei canali endodontici. Preparazione del canale endodontico: tipi di preparazione, tecniche di preparazione.

Preparazione cavitaria (cavità di accesso). Concetto di preparazione di convenienza. Strumentario di base. Errori nella preparazione della cavità.

Concetto di preparazione e strumentazione dei canali endodontici. Strumentario per la preparazione e detersione del canale endodontico. Distinzione fra terzo medio e terzo apicale. Determinazione della lunghezza di lavoro.

Detersione e alesatura dei canali. Tecnica Step-Back ed evoluzioni. Tecnica Crown-Down. Tecniche alternative. Strumenti al NiTi: ProTaper. ProTaper Next,  M Two, Reciprocanti, HyFlex etc.  Evoluzione degli strumenti fino al TrueNatomy rotante.

Evoluzione delle tecniche di preparazione dei canali. Errori comuni di preparazione.

Concetto di chiusura e sigillo dei canali endodontici. Strumentario di base per la chiusura del canale endodontico. Metodiche e tecniche di chiusura del canale endodontico: concetti base.

Tecniche di chiusura con guttaperca a caldo,  compattazione laterale mista con cono master ed altre tecniche.

Tecniche di chiusura con compattazione verticale della guttaperca a caldo, con tecniche  strumentali tipo System B ed altre.

Tecniche di chiusura dei canali strumentati con Thermafil.

Tecniche di chiusura con GuttaFlow, MTA, Guttaperca modificata ed altre tecniche.

Patologie iatrogene post-trattamento endodontico. Perforazioni dell' apice endodontico. Perforazioni del pavimento della camera pulpare. False strade. Errori di preparazione del canale. Chiusura oltre-apice del canale endodontico. Utilizzo del MTA per riparazione false strade e perforazioni radicolari etc.

Traumi dentari (cenni): incidenza, dati anamnestici, valutazione clinica, classificazione clinica dei traumi  dentari, trattamenti di emergenza, pulpotomia, pulpectomia. Fratture della corona: smalto e smalto­dentinali. Esposizione pulpare in elementi con apice aperto e chiuso.  

Fratture dentali non traumatiche: “cracked tooth syndrome”. Diagnosi e terapia.

Medicazioni e lavaggi intracanalari: ruolo dell'ipoclorito di sodio, dell' EDTA, degli agenti  chelanti e dei disinfettanti.

Cenni di riabilitazione del dente trattato endodonticamente: utilizzo dei perni in carbonio e in resina. Perno moncone fuso.  Destino del dente trattato endodonticamente.

Radiologia endodontica: posizionamento della radiografia con diga posizionata. Diagnosi differenziale delle radiotrasparenze e radioopacità apico-periapicali.

Anestesia in endodonzia: terminale (plessica), tronculare, intraligamentosa, intrapulpare. Anestetici. Sedazione parziale del paziente. Trattamento del dolore.

Terapia medica: analgesici non steroidei, antibiotici. Istruzioni per la dimissione del paziente.

 

Testi/Bibliografia

F. Somma. Edizioni Elsevier - Masson

G. Berghenholtz.  Edi Ermes Edizioni

Metodi didattici

Attività in laboratorio (Aula Manichini) e lezioni teorico-pratiche. Attività in Reparto direttamente su paziente

Modalità di verifica dell'apprendimento

Prova Orale  e prova  teorico-pratica

Strumenti a supporto della didattica

Utilizzo di denti estratti e simulatori in resina. Utilizzo del Salone Manichini con tecniche innovative e filmati in diretta

 

Frequenza in Reparto Clinico per la valutazione diretta delle difficoltà operatorie e per famigliarizzare con le procedure cliniche

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Carlo Prati

Consulta il sito web di Chiara Pirani