73347 - LABORATORIO DI FORMAZIONE PROFESSIONALE PER L'EDUCATORE NEI SERVIZI PER L'INFANZIA I (G.H)

Scheda insegnamento

  • Docente Elena Malaguti

  • Crediti formativi 3

  • Lingua di insegnamento Italiano

Anno Accademico 2018/2019

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine del laboratorio lo studente: - è capace di muoversi autonomamente nell'applicare le tecniche specifiche apprese in modo autonomo o all'interno di progettazioni organizzate dalle istituzioni; - sa confrontarsi con altri soggetti sulle modalità d'uso e di documentazione delle tecniche apprese; - sa collocare il sapere specifico appreso in differenti tipologie di servizio; - sa valutare i limiti e i pregi delle strumentazioni tecniche apprese; - sa trasferire le tecnologie apprese in contesti differenziati apportandovi modificazioni e integrazioni personali.

Contenuti

Praticare e pianificare l’educazione inclusiva: indicazioni e suggerimenti operativi anche in presenza di bambini con disabilità o disturbi del neurosviluppo

Chi nasce con una disabilità, o con un disturbo del neurosviluppo, deve imparare a muoversi in un mondo che la sua condizione ha reso, a volte, più difficile che per gli altri. In alcuni casi si aggiungono anche le difficoltà collegate alla mancanza di risposte, di contesti e organizzazioni pianificate e stabili, capaci di rispondere con attenzione, calore e competenza ai bambini e alle loro famiglie. La principale finalità del laboratorio è quella di favorire, nei corsisti, la crescita e lo sviluppo di competenze educative di base per sostenere interventi educativi precoci, in presenza di bambini con disturbo del neurosviluppo o disabilità, e promuovere percorsi di sostegno alla genitorialità. L’accoglienza in un servizio educativo per la prima infanzia e il conseguente avvio di relazioni educative con bambini e bambine, molto piccoli, comporta la conoscenza anche delle loro peculiari caratteristiche, delle loro famiglie, di metodologie e strumenti mirati. Il laboratorio si pone l’obiettivo di fornire competenze di base sia per la progettazione e pianificazione di interventi educativi specifici, sia per l’organizzazione e pianificazione dei contesti. Il percorso di lavoro prevede: - l’analisi delle teorie implicite, delle rappresentazioni sociali e culturali, degli stereotipi e dei pregiudizi intorno alla disabilità; - una riflessione sul ruolo dell’educatore e dell’educatrice nell’avvio di interventi educativi precoci e peculiari, in sinergia con gli attori ed i servizi socio-sanitari del territorio; - la conoscenza e sperimentazione di alcuni strumenti di osservazione; - la conoscenza dei principali indicatori di progettazione e di pianificazione educativa individualizzata secondo la prospettiva inclusiva; - la conoscenza di alcune metodologie e strumenti di lavoro per la promozione degli apprendimenti di base.

Testi/Bibliografia

Documentazione fornita contestualmente dalla docente

Metodi didattici

La metodologia è attiva e partecipata. Essa si declina attraverso l’analisi di situazioni concrete, attività di lavoro in piccolo e grande gruppo, analisi di documentazione video e cartacea. Il laboratorio prevedere un ruolo attivo dei partecipanti e momenti di confronto tra i corsisti e lo scambio di esperienze.

Modalità di verifica dell'apprendimento

Il laboratorio prevede un costante monitoraggio dei livelli di partecipazione dei corsisti e una discussione finale in piccolo gruppo e grande gruppo degli esiti delle esperienze e dei lavori prodotti durante i singoli incontri.

Strumenti a supporto della didattica

Dispense, video, fonti scritte e orali, testimonianze

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Elena Malaguti