17063 - DISEGNO E METODI DELL'INGEGNERIA INDUSTRIALE

Scheda insegnamento

SDGs

L'insegnamento contribuisce al perseguimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell'Agenda 2030 dell'ONU.

Istruzione di qualità Industria, innovazione e infrastrutture

Anno Accademico 2018/2019

Conoscenze e abilità da conseguire

Disegno e metodi dell’ingegneria industriale (ING-IND 15 - 5 CFU) Il modulo si concentra in particolare sugli strumenti innovativi di rappresentazione utilizzata nella fase di studio e di ricerca sperimentale e sulle metodologie e strumenti per la documentazione e la gestione dei progetti. Al termine del modulo lo studente sa:  affrontare le caratteristiche espressive del prodotto con particolare attenzione alla fase di produzione;  descrivere il progetto nella rappresentazione tridimensionale in grado di "configurare" il prodotto e "convalidare" la produzione di massa di esso.

Programma/Contenuti

Il corso punta a svolgere progetti pilota di media complessità che partono dalla fase di ideazione di un oggetto (concept) a quella finale di produzione, passando per tutti gli stadi intermedi: progettazione, sviluppo e ingegnerizzazione. I progetti che potranno riguardare sistemi di uso comune, veicoli, servizi o prodotti complessi si situano a monte del momento della produzione vera e propria, ma non possono prescindere dalla valutazione e integrazione delle conoscenze necessarie alla realizzazione del prototipo o della produzione stessa. La proposta finale risulta dalla valutazione dei diversi fattori della produzione, che implicano la collaborazione di esperti di diverse zone disciplinari, come i fattori relativi all'uso, fruizione e consumo individuale o sociale del prodotto (fattori funzionali, simbolici o culturali), quanto a quelli relativi alla sua produzione (fattori tecnico-economici, tecnico-costruttivi, tecnico-sistemici, tecnico-produttivi e tecnico-distributivi). L'affinamento inoltre delle conoscenze teoriche e tecniche sulla comunicazione visiva, multimedialità, interattività permetterà di produrre un risultato digitale interattivo convincente.

Testi/Bibliografia

Design: Storia teoria e pratica del design del prodotto, 2008, Bernhard E. Burdek, Editore: Gangemi.

Metodi didattici

Il corso comporta lezioni, attività seminariali e di laboratorio. Vengono assegnati progetti di media complessità di beni, servizi, sistemi o veicoli da progettare, modellare, simulare e visualizzare virtualmente. L'esercizio dovrà essere svolto autonomamente da un gruppo di 2-3 studenti che, al termine del corso, dovranno presentare in modalità virtuale e interattiva. Il lavoro sarà revisionato durante le ore di esercitazione.

Modalità di verifica dell'apprendimento

L'esame finale consiste nella presentazione del progetto e nella discussione delle scelte progettuali implementate, nonchè sui risultati ottenuti.

Strumenti a supporto della didattica

Il corso prevede l'impiego di calcolatori in laboratorio informatico capaci di gestire grafica 3D interattiva.

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Leonardo Frizziero