86680 - PENSIERO COMPUTAZIONALE - CESENA

Scheda insegnamento

  • Docente Alessandro Ricci

  • Crediti formativi 3

  • Modalità didattica Convenzionale - Lezioni in presenza

  • Lingua di insegnamento Italiano

SDGs

L'insegnamento contribuisce al perseguimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell'Agenda 2030 dell'ONU.

Istruzione di qualità

Anno Accademico 2018/2019

Conoscenze e abilità da conseguire

Con Pensiero Computazionale si indica un insieme di competenze trasversali relative ai fondamenti dell’informatica in quanto disciplina scientifica. In una società sempre più digitale, in cui gli strumenti tecnologici software permeano la vita quotidiana e, di conseguenza, modificano l’esperienza e la fruizione della realtà, è necessario che ogni persona colta sia esposta ai principi più rilevanti della disciplina. L’obiettivo non è – ovviamente – quello di acquisire competenze tecniche specifiche, ma, al contrario, quello di dotarsi di prospettive interpretative della realtà, che permettano di leggere l’esperienza digitale in modo competente e responsabile. In particolare si perseguiranno i seguenti obiettivi:

  • Introdurre alcune idee chiave dell’informatica.
  • Stimolare la creatività e la capacità di sviluppare artefatti computazionali, utilizzando un approccio iterativo per progettare e implementare soluzioni innovative.
  • Evidenziare l’impatto che l’informatica ha sulle persone e sulla società.
  • Saper usare l’informatica per esplorare domande e problemi in domini di interesse per lo studente.
  • Sviluppare doti di comunicazione efficace e di collaborazione.

Programma/Contenuti

Il corso ha come obiettivo introdurre elementi essenziali del pensiero computazionale e il coding come meta-competenze, come strumenti concettuali e pratici per creare, ragionare, esplorare, apprendere, prendendo come punto di riferimento metodologico l'approccio costruzionista di Seymour Papert.

Per pensiero computazionale in generale s'intende l'insieme dei principi, metodi e tecniche utilizzate in ambito informatico per progettare algoritmi e programmi, dalle finalità più diversificate: dalla risoluzione di problemi specifici alla creazione di artefatti multimediali, dalla costruzione di simulazioni all'ideazione di strumenti a supporto di attività lavorative e non.

Il corso si articola in 5 moduli:

- Pensiero Computazionale: Inquadramento e impostazione metodologica

- Design e coding di micro-mondi: Aspetti algoritmici

- Design e coding di micro-mondi: Eventi, interazione,

- Aspetti algoritmici e strutture dati: Approfondimenti

- Interazione con ambiente e mondo esterno

Il calendario delle giornate (con indicazione di luogo e ora) è riportato nella sezione "Metodi didattici".


Testi/Bibliografia

 

Seymour Papert. Mindstorms. Bambini, computers e creatività, 1980

Massimo Capponi.Un giocattolo per la mente. L’informatica cognitiva di Seymour Papert. Morlacchi editore, 2008

Metodi didattici

Il taglio del corso è prettamente costruzionista/laboratoriale: le lezioni consistono nell'introduzione e discussione di concetti e tecniche contestualmente alla realizzazione di progetti, utilizzando una piattaforma/linguaggio di coding di riferimento (Scratch e Snap!).

Luogo ove si terranno le attività:

  • Nuovo Campus a Cesena (sede del Corso di Laurea in Ingegneria e Scienze Informatiche), Laboratorio 3.1 (primo piano) - Via dell’Università 50, Cesena

Orario e calendario:

  • dalle ore 08:30 - 10:30, ogni martedì a partire dal 26 Febbraio. 

Elenco dettagliato delle giornate:

26/02/2019 05/03/2019 19/03/2019 26/03/2019 02/04/2019 09/04/2019 16/04/2019 07/05/2019 21/05/2019 28/05/2019 04/06/2019 11/06/2019

Modalità di verifica dell'apprendimento

Colloquio orale in cui si discute un progetto proposto e sviluppato dallo studente.

 

Strumenti a supporto della didattica

Slide del docente e programmi/progetti sviluppati durante il corso.

Sito del corso:

https://iol.unibo.it/course/view.php?id=34818

 

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Alessandro Ricci