86582 - BUILDING INFORMATION MODELING

Scheda insegnamento

SDGs

L'insegnamento contribuisce al perseguimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell'Agenda 2030 dell'ONU.

Industria, innovazione e infrastrutture Città e comunità sostenibili

Anno Accademico 2018/2019

Conoscenze e abilità da conseguire

Il corso mira a formare gli allievi sull'ampio e crescente panorama degli strumenti di modellazione BIM fornendo il lessico di questa nuova forma di rappresentazione ed i metodi che stanno alla base del workflow integrato ad essa riferibile. Il corso prende in esame gli step alla base della BIM Technology e le novità da essa introdotta rispetto all'approccio alla progettazione, al controllo ed alla gestione del processo costruttivo. Viene, inoltre, fornita una ampia panoramica sull'insieme degli applicativi BIM ad oggi presenti sul mercato in modo da fornire gli strumenti critici per la valutazione degli applicativi più idonei alle esigenze progettuali.

Programma/Contenuti

Il corso si prefigge di presentare le basi del Building Information Modeling (BIM), stimolando la conoscenza critica dei numerosi aspetti chiave correlati alla disciplina e delle relazioni che questi implicano nel campo della progettazione architettonica, nello sviluppo delle soluzioni costruttive e nella realizzazione in cantiere.

Le lezioni frontali intendono offrire agli studenti un'introduzione pratica al BIM e alle relative tecniche informatiche per la documentazione e la modellazione del progetto. Gli studenti impareranno come implementare in modo efficiente il processo BIM per coordinare e comunicare gli intenti di progetto e per trasmettere i dati necessari agli attori che a vario titolo partecipano al processo edilizio, in termini di progettazione architettonica, strutturale e impiantistica. Il corso si concentrerà sui processi coinvolti nello sviluppo di un modello di edificio completo, non solo per la visualizzazione architettonica tradizionale, ma come strumento per comprendere e documentare la progettazione dell'edificio e valutarne la performance durante l'uso. Verranno esaminati i principi della modellazione dei componenti e del processo di assemblaggio, al fine di produrre un modello digitale da cui derivare la documentazione tradizionale (quali piante, prospetti, sezioni e viste 3D).

Questo corso si concentrerà sulle seguenti tematiche:

  • capacità di progettare un sistema edilizio, un componente o un processo per soddisfare le esigenze o gli intenti di progetto,
  • capacità di identificare, formulare e risolvere problemi di ingegnerizzazione attraverso l'uso della tecnologia BIM,
  • comprensione della responsabilità professionali ed etiche connessa ai settori del design multidisciplinare,
  • conoscenza delle problematiche documentate in letteratura e degli aspetti critici dell'adozione del BIM in uno studio professionale o in un'impresa,
  • sviluppo di comportamenti consapevoli e critici nei confronti dei numerosi usi documentati del BIM.

Gli argomenti principali trattati includeranno pertanto:

  • Introduzione alle basi teoriche del BIM,
  • Codici, regolamenti, leggi e buone pratiche in Europa,
  • Bim come processo, Bim come lingua,
  • Modellazione di pareti esterne e interne, creazione di pavimenti e tetti, aggiunta di porte, finestre, basamenti, colonne e travi,
  • Building Envelope: modellare i tipi di pareti e le caratteristiche del design, lavorare con porte, finestre e aperture, creando tetti con forme e pendenze differenti,
  • Sistemi per aperture continue: progettazione di curtain walls, regolazione di griglie e montanti, creazione e utilizzo di tipi di pannelli per aperture continue,
  • Interiors and Circulation: creazione di scale e rampe, personalizzazione dei percorsi verticali, ascensori e cavedi,
  • Creazione di famiglie personalizzate
  • Funzionalità e analisi del sito,
  • Mass modeling concettuale, Produzione di disegni tecnici convenzionali a partire da modelli,
  • Produzione di tavole tecniche, inclusive di alcune visualizzazioni di sintesi come i rendering,
  • Ambienti di lavoro multidisciplinari: introduzione a IFC.

Testi/Bibliografia

Eastman C., Teicholz P., Sacks R., Liston K., BIM Handbook: A Guide to Building Information Modeling for Owners, Managers, Designers, Engineers and Contractors. John Wiley & Sons, New Jersey, 2007.

Kymmell, W., Building Information Modeling: Planning and Managing Construction Projects with 4D CAD and Simulations (McGraw-Hill Construction Series). McGraw Hill Professional, 2007.

Krygiel, E., Nies, B., Green BIM: successful sustainable design with building information modeling. John Wiley & Sons, 2008.

Aubin, P.F., Renaissance Revit: Creating Classical Architecture with Modern Software, G3B Press - Createspace Independent Pub., 2013.

Kensek K., Noble D., Building Information Modeling: BIM in Current and Future Practice. John Wiley & Sons, New Jersey, 2014.

Hardin, B., McCool D., BIM and construction management: proven tools, methods, and workflows. John Wiley & Sons, New Jersey, 2016.

Wing E., Autodesk Revit 2017 for Architecture: No Experience Required. Sybex - John Wiley & Sons, New Jersey, 2016.

Kirby L., Krygiel E., Kim M., Mastering Autodesk Revit 2018. Sybex - John Wiley & Sons, New Jersey, 2017.

Moss E., Autodesk Revit 2018 Architecture Certification Exam Study Guide, SDC Publications, 2017.

Metodi didattici

Il corso sarà caratterizzato da un solido impianto teorico che verrà poi integrato da un approccio più operativo, coadiuvato dall'apprendimento di pacchetti software specificatamente orientati al BIM.

Dopo un'introduzione generale ai metodi BIM, introdotti utilizzando presentazioni teoriche PowerPoint, verrà offerto un percorso di progettazione diretta durante le attività di classe, dove gli studenti potranno sviluppare in tempo reale insieme al docente un piccolo edificio residenziale, partendo dalla fase concettuale sino alla preparazione del cantiere.

Sebbene non sia necessaria alcuna esperienza precedente in merito a software BIM, gli studenti devono possedere un apreparazione di base in termini di capacità di progettazione autonoma, disegno tecnico e produzione di dettagli architettonici, dal momento che le lezioni pratiche sulle strategie BIM considereranno tali temi come già acquisiti.

Durante le lezioni, gli studenti saranno invitati a prendere ruolo attivo nella discussione, interagendo con il docente in merito alle  metodologie, agli approcci e ai risultati presentati.

Modalità di verifica dell'apprendimento

Gli studenti verranno esaminati al termine del corso per valutare il loro livello di apprendimento; all'inizio delle lezioni verrà assegnato individualmente un tema da sviluppare, la cui produzione sarà attestata da un apresentazione finale degli esiti durante la discussione d'esame.

Agli studenti verrà chiesto di produrre un modello digitale BIM a un livello di sviluppo specifico, dal quale verranno derivati gli elaborati tecnici di progetto tradizionali (preparati in base ai modelli di tavola che saranno consegnati dal docente), i computi metrici e gli abachi nonché le visualizzazioni in rendering.

Ogni studente dovrà introdurre il suo lavoro nella presentazione finale preparando elaborati tecnici tra i quali:

  • tutte le viste in pianta in una scala di rappresentazione appropriata (1: 100 - 1:50), con annotazioni e quote,
  • tutti i prospetti in una scala di rappresentazione adeguata (1: 100 - 1:50), con ombre tecniche,
  • almeno due viste di sezione su porzioni di edificio significative con una scala di rappresentazione appropriata (1: 100 - 1:50),
  • almeno due dettagli architettonici con una scala di rappresentazione adeguata (1:10 - 1: 5), inclusivi della modellazione di eventuali dettagli di armatura o componenti MEP,
  • almeno tre viste prospettiche o assonometriche, opportunamente ombreggiate per mostrare materiali e finiture.

La valutazione finale sarà ottenuta dagli studenti con il sostenimento dell'esame finale, rispondendo a domande specifiche sul loro lavoro individuale e sugli argomenti presentati durante le lezioni.

Strumenti a supporto della didattica

Durante il corso saranno di volta in volta distribuiti materiali didattici di vario genere, come dispense, lucidi discussi e presentati a lezione, files di supporto all'ambiente di modellazione  e tutorial per la corretta esecuzione di esercitazioni.

Sarà previsto un ampio uso delle risorse di distribuzione di ateneo e dei più diffusi social network per consentire uno scambio informativo in tempo reale sulle tematiche affrontate durante il corso.

Dal momento che i software di Autodesk saranno privilegiati nella esposizione di metodi e concetti, si invitano gli studenti ad installare una copia educational dei prodotti principali di modellazione BIM, registrandosi con le credenziali di posta di ateneo al sito della online Autodesk Education Community, raggiungibile all'URL http://students.autodesk.com/.

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Simone Garagnani