85270 - GESTIONE DELLA BIODIVERSITA' ZOOTECNICA

Scheda insegnamento

  • Docente Daniele Bigi

  • Crediti formativi 4

  • SSD AGR/17

  • Modalità didattica Convenzionale - Lezioni in presenza

  • Lingua di insegnamento Italiano

  • Orario delle lezioni dal 22/02/2019 al 29/05/2019

SDGs

L'insegnamento contribuisce al perseguimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell'Agenda 2030 dell'ONU.

Consumo e produzione responsabili Agire per il clima La vita sulla terra

Anno Accademico 2018/2019

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine del corso lo studente ha il possesso delle principali conoscenze relative alle modalità di gestione, tutela e valorizzazione della biodiversità per quanto riguarda gli animali di interesse zootecnico (bovini, suini, ovi-caprini, cavalli e asini e avicoli) con particolare riferimento alle razze allevate in Italia.

Programma/Contenuti

Cos'è la diversità genetica. L'importanza della biodiversità zootecnica. Le razze autoctone italiane: bovini, cavalli, asini, pecore, capre e suini, avicoli. Metodi e strategie per la conservazione e valorizzazione delle risorse genetiche animali. Principali iniziative a livello nazionale e internazionale per la salvaguardia delle risorse genetiche animali.

Testi/Bibliografia

Oltre al materiale presentato a lezione dal docente, messo a disposizione degli studenti, vengono consigliati i testi seguenti:

- Daniele Bigi e Alessio Zanon - Atlante delle razze autoctone italiane: bovini, ovicaprini, suini allevati in Italia. Edagricole 2008.

- Kor Oldenbroek - Utilization and conservation of farm animal resources. Wageningen Academic Publishers 2007.

Metodi didattici

L'insegnamento si suddivide in due unità didattiche: la prima, teorica, è costituita da 27 ore di lezioni frontali supportate da immagini e filmati con lo scopo di far acquisire allo studente le informazioni relative alla gestione della biodiversità zootecnica. La seconda unità didattica prevede attività in aula supportate da esperti del settore e allevatori e visite ad aziende, convegni e manifestazioni, per una durata di 13 ore.

Modalità di verifica dell'apprendimento

La valutazione si basa su un esame orale che verte sulle tematiche affrontate nel corso dell'insegnamento. Allo studente verranno poste tre domande su argomenti diversi, ognuna delle quali avrà lo stesso peso nella valutazione complessiva.

Strumenti a supporto della didattica

PC e Videoproiettore.

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Daniele Bigi