73144 - TEORIE E METODI DI PROGETTAZIONE E VALUTAZIONE DEI PROCESSI EDUCATIVI

Scheda insegnamento

Anno Accademico 2018/2019

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine del corso lo studente: - possiede conoscenze approfondite delle ricerche educative di tipo empirico sulle tematiche del disagio sociale; - sa analizzare i contesti e i bisogni educativi dell'utenza al fine di delineare progetti di intervento educativo; - è in grado di delineare, in tutte le sue fasi, un progetto di intervento educativo e formativo per fasce di utenza con disagio sociale; - sa definire modalità, strumenti e risorse per realizzare progetti educativi e formativi in rete con i servizi territoriali; - sa analizzare il contributo della ricerca educativa di tipo empirico nell’ambito della progettazione sociale allo scopo di definire problematiche e ipotesi di intervento educativo e formativo; - sa analizzare e valutare, attraverso strumenti adeguati, i processi e i risultati di progetti di intervento in ambito sociale; - è in grado di gestire progetti finanziati da enti diversi promuovendo la necessaria collaborazione progettuale tra professionalità differenti; - è in grado documentare in modo adeguato i risultati di ricerche empiriche con sufficiente padronanza della terminologia specifica; - sa analizzare e confrontare i dati di ricerche empiriche in ambito educativo e formativo, anche al fine di promuovere il proprio autoaggiornamento.

Programma/Contenuti

A PARTIRE DALL'A.A. 2018/19, L'INSEGNAMENTO PARTECIPERA' ALLA SPERIMENTAZIONE DI DIDATTICA INNOVATIVA DEL CDS, IN INTEGRAZIONE CON GLI ALTRI INSEGNAMENTI DEL I ANNO

L'insegnamento, attraverso la discussione di tematiche di tipo teorico e metodologico e l'analisi di esperienze, affronterà alcuni concetti fondamentali degli studi sulla progettazione e la valutazione in ambito educativo, connettendoli anche alla letteratura sulla metodologia e le procedure della ricerca in educazione.

In particolare, i due docenti affronteranno le tematiche della progettazione e della valutazione in ambito educativo con tre particolari attenzioni:

- riflettere in modo critico sulle questioni teoriche e metodologiche che interessano questi due ambiti fondamentali della professionalità educativa, anche in connessione con i differenti paradigmi e approcci della ricerca empirica e della ricerca valutativa in ambito educativo;

- analizzare situazioni e casi concreti di applicazione delle metodologie progettuali e valutative negli ambiti educativi del disagio;

- simulare progettazioni nell’ambito del disagio sociale che riflettano una solida preparazione metodologica e culturale.

Inoltre, si richiederà agli studenti e alle studentesse di lavorare in gruppo al fine di apprendere modalità di progettazione collegiale e si promuoverà l'utilizzo delle procedure della progettazione educativa come struttura trasversale, utilizzando diversi e molteplici contenuti disciplinari che fanno riferimento al disagio sociale.

 

Testi/Bibliografia

Per la preparazione dell'esame, gli Studenti e le Studentesse dovranno approfondire la conoscenza dei seguenti testi:

D. LIPARI (2002). Progettazione e valutazione dei processi formativi. Roma: Edizioni Lavoro.

C. COGGI, P. RICCHIARDI (2005), Progettare la ricerca empirica in educazione. Roma. Carocci. ( da pag. 1 a pag. 131)

E.M. PLEBANI, A. LORENZI (2009). Ideare e gestire progetti nel sociale.Mezzocorona: Rotaltype, (scaricabile da: http://www.csvrovigo.it/sites/default/files/uploads/Ideare%20e%20gestire%20progetti%20nel%20sociale_Plebani_ridotto.pdf).

E. LUPPI (2015). Prendersi cura della terza età. Valutare e innovare i servizi per anziani fragili e non sufficienti". Milano: Angeli.

Per lo studio personale, si consiglia di iniziare dal testo di Lipari. Esso può essere considerato il manuale di riferimento del corso in quanto descrive il quadro teorico fondamentale della progettazione e della valutazione in ambito educativo e formativo, presentandone i vari approcci metodologici.
Il testo di Plebani-Lorenzi entra ancor più nel merito delle tematiche, rispettivamente, della progettazione e della valutazione, fornendo rilievi critici e utili apporti di tipo operativo. Infine il testo di Coggi e Ricchiardi fornisce le conoscenze operative per strutturare o comprendere ricerche empiriche e scegliere metodologie e procedure di rilevazione dei dati adeguate agli obiettivi di un intervento: per analizzare i bisogni di un contesto di disagio sociale, per osservare l’impatto di un intervento, per monitorare e valutare i processi di un intervento progettuale.
Infine, il testo di Luppi presenta un'esperienza concreta di un progetto innovativo nell'ambito dei servizi di cura educativa della terza età. Esso consente di riprendere le riflessioni e gli orientamenti teorico-metodologici offerti dai testi precedenti e di vederne la ricaduta diretta sul campo, anche analizzando nello specifico le procedure per la valutazione dei processi.

Nell'ottica di un'integrazione degli insegnamenti, si consiglia agli studenti e alle studentesse di considerare il testo:

G.MANCINI (2006). L’intervento sul disagio scolastico in adolescenza. Milano. Franco Angeli.

che riporta un esempio di un progetto di intervento sul disagio sociale nella scuola secondaria, implementato da un équipe multiprofessionale ma ideato da un team di psicologi.

INDICAZIONI ANCOR PIU' SPECIFICHE VERRANNO DATE DURANTE LA PRIMA LEZIONE DEL CORSO

Metodi didattici

Oltre alle lezioni frontali si prevedono lavori di gruppo che consentiranno agli studenti di applicare concetti e strumenti relativi alle fasi della progettazione e della valutazione di interventi educativi.

Agli studenti frequentanti sarà proposto di preparare un lavoro di progettazione educativa a partire da uno specifico contesto concreto e secondo le indicazioni fornite in aula e nei testi di studio. Tale lavoro, da svolgersi in gruppo, costituirà parte una parte importante della valutazione complessiva d'esame.

 

Modalità di verifica dell'apprendimento

La verifica dell'apprendimento comprenderà l'analisi di indicatori di qualità del prodotto del lavoro di gruppo e lo svolgimento di una prova scritta individuale

La prova scritta sarà costituita da domande a saggio breve.

I criteri di valutazione prenderanno in esame i seguenti aspetti:

- correttezza dei concetti esposti;

- loro approfondimento teorico e metodologico;

- capacità di operare connessioni con esempi pratici;

- chiarezza dell'esposizione e correttezza formale e sintattica del testo.

Strumenti a supporto della didattica

Utilizzo di slides durante le lezioni;

Analisi di casi concreti;

Simulazioni e Role playing

Agli studenti è richiesta una partecipazione attiva.

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Ira Vannini

Consulta il sito web di Andrea Ciani