72713 - SOCIOLOGIA DELLO SPORT E DELLA COMUNICAZIONE

Scheda insegnamento

SDGs

L'insegnamento contribuisce al perseguimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell'Agenda 2030 dell'ONU.

Salute e benessere Uguaglianza di genere Città e comunità sostenibili

Anno Accademico 2018/2019

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine del corso lo studente: - conosce oggetto e finalità della comunicazione sportiva; - conosce le principali teorie sociologiche e i metodi di ricerca sociale necessari per sviluppare relazioni positive con mass e new media; - possiede le informazioni di base per produrre un house organ; - sa padroneggiare le principali tecniche per l'analisi delle audience televisive sportive; - è in grado di produrre comunicati stampa; - sa promuovere l'immagine della propria società o squadra sportiva; - è in grado di relazionarsi con sponsor e pubblicitari.

Programma/Contenuti

Al fine di raggiungere tali obiettivi il Corso si suddividerà in tre parti: la istituzionale, la monografica e la seminariale.

Nella sua Parte istituzionale il Corso dedicherà specifica attenzione ai processi comunicativi in atto nel mondo dello sport e delle attività motorie, i quali hanno consentito negli ultimi due decenni l’emergere di una nuova struttura sociale. Dalla fine degli anni ’80, infatti, sport, media e aziende sponsor sono tre sistemi sociali legati fra loro da vincoli funzionali sempre più stretti, come mostrano i dati delle quattro indagini “multiscopo” svolte dall’Istat nel periodo 1995-2015 sulle pratiche sportive, l’esposizione ai media e il tempo libero in Italia. Il processo di sportivizzazione –questa è la domanda conoscitiva che guiderà l’analisi dei processi sociali in atto– contribuisce o no al progresso della civiltà? La risposta verrà dall’analisi di dati quanti-/qualitativi orientata dalla teoria relazionale della società, e in particolare dalle ipotesi che sono ispirate dal “triangolo Sms”, la teoria di “medio raggio” che prevede i cambiamenti nelle pratiche motorie a partire da quelli che avvengono nelle relazioni fra audience, sport, media e aziende sponsor.

Nella sua Parte monografica il Corso dedicherà specifica attenzione ai processi comunicativi in atto nel mondo dello sport e delle attività motorie. Si presenteranno principi e pratiche della comunicazione sportiva, distinguendo il campo dei mass media dalle modalità di comunicazione offerte dalle nuove tecnologie digitali. L’approfondimento degli aspetti teorici in questione si accompagnerà alla presentazione di alcune indagini empiriche, effettuate nel nostro Paese e/o in ambito occidentale, sul modo di trattare le notizie sportive, su come le città che ospitano i grandi eventi sportivi –ad esempio Torino per le Olimpiadi invernali 2006– fanno attività di comunicazione sportiva e di promozione della propria immagine, sull’ampiezza e il profilo delle audience sportive. Particolare attenzione sarà data al pubblico dei mega eventi sportivi: si descriveranno le principali caratteristiche socio-anagrafico delle audience che hanno seguito in televisione le Olimpiadi, le Paralimpiadi, e i Mondiali e gli Europei di calcio (2000-2018) e si faranno confronti con il pubblico dei recenti mega eventi sportivi (Mondiali di calcio in Russia, Olimpiadi e Paralimpiadi invernali a Pyeongchang, e precedenti).

Infine sarà favorito un approccio attivo da parte degli studenti alle tematiche del Corso. La Parte seminariale vuole infatti favorire nello studente la tematizzazione dei propri interessi conoscitivi e l’esplicitazione delle proprie riflessioni in merito. A tal fine lo studente sceglierà almeno un testo fra quelli indicati nel programma: si tratta di studi e ricerche empiriche sulle tematiche proprie della comunicazione sportiva e delle attività motorie, sulle pratiche sociali per la buona salute (wellness), ecc.

Durante le Esercitazioni (v. il modulo 2, tenute dal prof. Enrico Marini), che si svolgeranno nei Laboratori dell’Alma Mater, lo studente avrà a disposizione stimoli mirati e strumenti utili per apprendere come vecchi e nuovi media comunicano gli eventi sportivi, e per produrre egli stesso un elaborato di una decina di pagine, che dovrà essere approvato dal Docente esercitatore; essendo l'elaborato il risultato delle attività svolte in Laboratorio, esso è obbligatorio e non frutterà punti né bonus di sorta.

Testi/Bibliografia

Almeno due libri sono consigliati per la preparazione dell'esame finale (programma minimo). Il primo è il testo a tutti comune. Il secondo testo verrà stabilito a seconda del programma di studi seguito nella laurea triennale: ovvero se lo studente abbia già conseguito o no almeno 6 Cfu in Sociologia generale (settore scientifico-disciplinare: SPS/07).

È pure possibile portare un programma ampliato –facoltativamente od obbligatoriamente: lo studente potrà scegliere una o più letture seminariali, fra quelle elencate al punto C) seguente.

A) Per svolgere la parte generale del Corso (1° testo a tutti comune:)

Porro N., Martelli S., Russo G. (a cura di) (2016), Il Mondiale delle meraviglie. Calcio, media e società da “ITALIA’90” ad oggi, FrancoAngeli, Milano [ATTENZIONE: chi non sa il francese può ‘saltare’ i capp. 3 e 5, pagg. 51-64 e 101-114].

B) Per svolgere la parte monografica del Corso: il 2° testo sarà il seguente, a seconda che lo studente abbia già conseguito o no almeno 6 Cfu in Sociologia generale (ssd.SPS/07):

B1) gli studenti che hanno già conseguito i 6 Cfu in Sociologia generale potranno scegliere di portare all’esame uno dei due seguenti testi specializzati:

Martelli S. (2017), Mega eventi sportivi, pubblicità in tv e junk food. Quattro indagini su bambini e stili di vita sani e attivi, FrancoAngeli, Milano.

Russo G. (ed.) (2018), Charting the wellness society in Europe. Social transformations in sport, health and consumption, FrancoAngeli, Milano.

ATTENZIONE: Ciascuno studente dichiarerà la propria posizione accademica rispetto alla materia “Sociologia Generale” compilando l’auto-dichiarazione presente nel modulo che verrà distribuito a lezione; con la firma si assumerà la responsabilità civile e penale di quanto avrà dichiarato.

C) Nella parte seminariale del Corso lo studente svilupperà i propri interessi cognitivi di tipo teorico e/o empirico scegliendo una o più tra le seguenti letture:

Bondonio P., Dansero E., Genova C. (a cura di) (2018), La città e lo sport. Torino 2015 e oltre, FrancoAngeli, Milano [ATTENZIONE: i capp. 3 e 4, pagg. 53-117, sono facoltativi e quindi non saranno oggetto di domande nel test].

Mangone E. (a cura di) (2016), Adolescenti e sport. Trasformazioni sociali e pratiche motorie, FrancoAngeli, Milano.

Martelli S. (2012), Lo sport globale. Le audience televisive di Olimpiadi e Paralimpiadi invernali, e dei Mondiali di calcio (2002-2010), con scritti di P. Dell'Aquila, I.S. Germano e G. Russo, FrancoAngeli, Milano.

Martelli S. (2011), Sport, media e intrattenimento. Emozioni in/controllate e struttura sociale emergente, FrancoAngeli, Milano.

Martelli S. (2010), Lo sport “mediato”. Le audience televisive di Olimpiadi, Paralimpiadi e Campionati europei di calcio (2000-2008), con scritti di P. Dell'Aquila, I.S. Germano e G. Russo, FrancoAngeli, Milano.

Come si è anticipato al punto 2 precedente, si ricorda che il voto positivo ottenuto nell’esame non sarà verbalizzato, se prima il Candidato non avrà ottenuto una valutazione positiva sull’elaborato che egli produrrà al termine delle Esercitazioni di Sociologia dello Sport e della Comunicazione sportiva (ovvero entro il mese di aprile).

Metodi didattici

Lezioni frontali e studio di casi illustrati con l'ausilio delle nuove tecnologie della comunicazione.

Modalità di verifica dell'apprendimento

Lo studente acquisirà i 6 Cfu previsti superando un test scritto di verifica dell'apprendimento dei contenuti presentati a lezione e sviluppati dai due testi comuni, ed eventualmente dalle letture seminariali scelte per svolgere il programma ampliato.

Il test si compone di domande “chiuse”, ovvero a risposta multipla pre-codificata, in numero di 20 qualora il Candidato porti il programma minimo –sia nella versione di base, sia in quella specializzata: in tal caso egli risponderà alle 10 domande che compongono ciascuna delle 2 schede.

Nel caso invece che il Candidato abbia scelto volontariamente o debba portare un programma ampliato, egli risponderà pure alle domande di una terza scheda (o anche di ulteriori schede); ciascuna di queste schede è formata da 10 domande. Per alleggerire il questionario, non saranno riportate tutte le schede; nel caso, il Candidato chiederà alla Commissione di ricevere la scheda a parte per la lettura scelta.

Prima che inizi la prova il Candidato avrà cura di dichiarare nel frontespizio del questionario consegnatogli, oltre alle proprie generalità, il percorso di studi prescelto:

  1. Il testo comune sarà già scritto nel frontespizio;
  2. Il Candidato dovrà spuntare solo il 2° testo obbligatorio, indicando qual è il testo che porta, a seconda che egli/ella debba integrare o no la propria preparazione in Sociologia generale, ovvero uno dei due seguenti:

    *per il programma comune: il Nuovo Manuale di Sociologia dello sport e dell’attività fisica;

    **per il programma specializzato, il Candidato indicherà quale dei due testi specializzati egli/ella abbia scelto (se quello di Martelli in italiano, o quello edito dalla Russo in inglese).

    In entrambi i casi, che formano il “programma minimo”, il Candidato dovrà rispondere a 20 domande. Tempo a disposizione per rispondere: al massimo 20’;

  3. il programma ampliato è tale se lo studente porterà tre libri o anche più: oltre ai 2 libri previsti dal programma minimo, il terzo libro o ulteriori saranno scelti liberamente nell’elenco delle letture seminariali, riportato qui sotto nella sezione C). Il Candidato risponderà a 30 domande o più; per rispondere avrà disposizione altrettanti minuti, quante sono le domande corrispondenti ai libri del programma ampliato. Lo stesso avverrà se il programma ampliato è tale al fine di sanare il debito formativo, eventualmente assegnato (v. oltre: Informazioni importanti, b) ammissione all’esame).

Un doppio ‘bonus’ è riservato allo studente che sceglierà liberamente un programma ampliato (è uno studente non obbligato a farlo: o perché non deve sanare il debito formativo assegnato, ovvero lo sta sanando e però vuole lo stesso poter fruire dei due ‘bonus’ portando volontariamente un libro ulteriore, ovvero un 4° libro). Il doppio ‘bonus’ consiste di:

1° bonus: arrotondamento in eccesso del punteggio riportato nel test: a seguito della ponderazione, effettuata per esprimere il punteggio in un voto espresso in 30mi, il punteggio che avrà decimali verrà arrotondato alla cifra superiore (es.: 24,5 diventerà 25, anziché venir arrotondato per difetto a 24, com’è prassi corrente);

2° bonus: assegnazione di 3 punti in più per ogni libro seminariale scelto oltre il programma obbligatorio, se la scheda relativa sarà superata (almeno 6 domande su 10 dovranno essere corrette). Attenzione, però: nel caso che le domande corrette siano 5 o meno per scheda, il voto finale potrebbe diminuire leggermente, per effetto della procedura di calcolo descritta oltre (v. il punto ii).

Esempio di programma minimo:

  • a)Il Mondiale delle meraviglie
  • b)(programma di base:) Nuovo Manuale di sociologia dello sport e dell’attività fisica, ovvero (programma specializzato:) Mega eventi sportivi, pubblicità in tv e junk food o anche Charting the wellness society in Europe

Totale: 20 domande; tempo a disposizione: 20’

Esempio di programma ampliato:

  • a)Il Mondiale delle meraviglie +
  • b)(programma di base:) Nuovo Manuale di sociologia dello sport e dell’attività fisica, ovvero (programma specializzato:) Mes, pubblicità in Tv e junk food +
  • c)1° libro seminariale: Sport, media e intrattenimento

Totale: 30 domande; tempo a disposizione: 30’

Altro esempio di programma ampliato:

a) Il Mondiale delle meraviglie +

b) (programma di base:) Nuovo Manuale di sociologia dello sport e dell’attività fisica, ovvero (programma specializzato:) Charting the wellness society in Europe +

c) 1° libro seminariale: Lo sport ‘mediato’ +

d) 2° libro seminariale: Adolescenti e sport o altra lettura seminariale in elenco

Totale: 40 domande; tempo a disposizione: 40’

o altre combinazioni ancora.

Il punteggio riportato nel test, se positivo (18/30mi o superiore), potrà:

i) essere considerato definitivo e pertanto registrato direttamente sul verbale d’esame;

ii) essere considerato provvisorio: qualora il candidato desideri migliorare ulteriormente la votazione riportata, potrà usufruire della modalità «continuazione d’esame»: egli si presenterà all’appello seguente portando volontariamente uno o più libri, senza dover portare nuovamente i libri già superati. Se il Candidato risponderà ad almeno 6 domande su 10 per ogni sezione del libro portato volontariamente, egli otterrà il duplice bonus riservato a chi porta un programma ampliato; il voto aumenterà, in quanto le domande positive nelle due prove si cumuleranno. Attenzione, però: nel caso le domande corrette siano 5 o meno per scheda, il voto finale potrebbe, per lo stesso meccanismo di calcolo, diminuire leggermente. Pertanto si sconsiglia di scegliere la “continuazione d'esame” per migliorare voti positivi, però compresi tra il 18 e il 20, perché il risultato finale potrebbe divenire negativo e il Candidato venire respinto.

iii) Un altro modo per migliorare il voto positivo ottenuto è quello di portare un elaborato scritto, su un argomento concordato con il Docente: esso aggiunge da 1 a 5 punti al voto (però solo se è già positivo) riportato nel test. L'elaborato potrà essere lungo una decina di cartelle, di 1.800 battute l’una, comprese le note e la bibliografia di riferimento, però escluse le figure (tabelle, grafici, schemi, ecc.). Una ventina di possibili temi da sviluppare sono già elencati nel Tesario n.1 [v. il documento presente in questa stessa pagina web entro il Portale di Ateneo, nella sezione “Contenuti utili”]; altri titoli su temi non previsti dal Tesario possono essere concordati. In ogni caso, prima di contattare il Docente, il Candidato farà bene a individuare qualche libro e/o articolo scientifico, che possano costituire il nucleo della Biblio-/sitografia di riferimento. Esempi di come si scrivono elaborati validi sono presenti nella sezione «Materiali» del sito web aperto dallo SportComLab (https://centri.unibo.it/sportcomlab/it).

Informazioni importanti:

  1. È necessario procurarsi presto i due testi, iniziarli a studiare e frequentare le lezioni: la Sociologia è una scienza che richiede un cambiamento di mentalità, al fine di distaccarsi dal sapere comune (le chiacchere al bar sport, le notizie fornite dai media, ecc.), e la presenza attiva a lezione è essenziale. Gli studenti che si procureranno subito i libri, che inizieranno subito a studiarli e che frequenteranno le lezioni in maniera attiva, potranno acquisire tale mentalità più rapidamente e quindi potranno superare l’esame più facilmente e con un profitto migliore. Per facilitare questo atteggiamento attivo in aula, il Docente metterà in atto numerose agevolazioni. L’argomento della lezione verrà anticipato di volta in volta tramite info, che arriveranno sotto forma di ‘post’ inviati direttamente sullo smartphone dello studente che ha dato il proprio ‘like’ alla pagina che lo SportComLab dell’Alma Mater ha aperto su FaceBook, ovvero che saranno lette direttamente sul sito web del medesimo Centro Studi e Ricerche dell’AlmaMater (navigabile all’indirizzo: http://sportcomlab.edu.unibo.it [https://centri.unibo.it/sportcomlab/] (qui clickare sui loghi di FB o di Twitter). Grazie a questi new media lo studente, informato in anticipo dell’argomento che verrà trattato nella lezione successiva, leggendo in anticipo le pagine indicate dei testi comuni su cui verterà la lezione stessa, riuscirà a seguirla meglio e a trarne maggior profitto.
  2. Ammissione all'esame: Si ricorda che, in base al Regolamento d’Ateneo vigente, lo studente potrà essere ammesso all'esame senza debiti formativi solo se avrà presenziato ad almeno il 70% delle ore di Lezione integrativa (per chi deve recuperare i 6 Cfu mai acquisiti di Sociologia Generale) o di Esercitazione di laboratorio (queste attività si svolgeranno al 3° piano della palazzina B in via Andreatta 8 nei martedì pomeriggio di marzo-aprile). Lo studente dovrà aver presenziato ad almeno 12 ore sulle 17 riservate a tali attività; sulle restanti 25 ore di lezione frontale , che si svolgeranno nell’aula 1 dell’edificio Uni.ONE, a seguito della decisione del Consiglio di CdLM del 21.09.2018, non si registreranno le presenze. Lo studente che non avrà raggiunto il numero minimo di ore richiesto dal Regolamento, però avrà frequentato per non meno del 30% delle ore complessive (almeno 6 ore), sarà ugualmente ammesso all’esame: egli/ella potrà sanare il debito formativo così contratto portando un testo in più rispetto ai due previsti dal programma minimo, senza tuttavia fruire di alcun bonus. Nel caso che uno studente abbia presenziato a meno del 30% delle ore previste non sarà ammesso all'esame e quindi non potrà neppure prenotarsi ad esso tramite AlmaEsami, almeno finché non avrà ripetuto il Corso ed acquisito le frequenze necessarie;

c) Informazioni sull’esame finale e sull’iscrizione alla lista d'appello: L’esame finale del Corso si svolgerà in forma scritta, superando il test a domande con risposta multipla predefinita. Nell’ultima lezione del Corso si presenterà un fac-simile del test d’esame e sarà fatta una simulazione della prova finale. Si invitano gli studenti ad iscriversi per tempo agli appelli, utilizzando la modalità offerta da Alma Esami: basta ‘clickare’ sul pulsante blu che nella propria ‘carriera studente’ appare accanto alla riga della materia; nell’occasione si riceveranno tutte le informazioni, utili a superare nel modo migliore la prova e ad accettare il voto positivo ottenuto. Chi non si iscriverà per via telematica, il giorno dell’esame potrebbe non essere certo di ricevere il test d’esame; pertanto i non iscritti saranno ammessi alla prova solo se i già prenotati non si presenteranno, e lo saranno nell’ordine in cui le prenotazioni saranno pervenute al Docente.

d) Informazioni sulle Esercitazioni di “Sociologia dello Sport e della Comunicazione” (2° modulo, tenuto dal prof. E. Marini). A rinforzo di quanto già scritto dal Collega [v. il programma specifico del modulo 2], si rammenta che ciascuno studente svolgerà un elaborato, su un tema liberamente scelto di Sociologia dello Sport e della Comunicazione, conducendo analisi sui dati quanti-/qualitativi forniti sulla piattaforma e-learning, accessibile a partire dal Portale di Ateneo. Si suggerisce allo studente di organizzarsi per tempo, mettendo a frutto da subito le ore di Esercitazione: la prima cosa da fare è definire assieme al Docente il tema e i dati scelti, e poi consegnare l’elaborato quanto prima possibile a conclusione delle esercitazioni e lezioni del modulo 2, e senz'altro prima degli appelli estivi. Nel caso ciò non avvenga lo studente verrà comunque ammesso a sostenere l’esame, però il voto positivo ottenuto non sarà registrato nella sua carriera su Alma Esami, finché il Docente esercitatore non avrà approvato in via definitiva l’elaborato stesso. L'ultimo giorno per la consegna dell'elaborato è il 1° settembre 2019.

d) Ammissione all'esame: Si ricorda che, in base al Regolamento d’Ateneo vigente, lo studente potrà essere ammesso all'esame senza debiti formativi solo se avrà presenziato ad almeno il 70% delle ore erogate dall’Insegnamento (lezioni + esercitazioni di laboratorio: almeno 30 ore sulle 42 h. complessive). Chi avrà frequentato un numero inferiore di ore, ma comunque per non meno del 30% delle ore complessive (almeno 13 ore), potrà sanare il debito formativo così contratto portando un testo in più rispetto ai due previsti del programma minimo, senza tuttavia fruire di alcun bonus sul terzo testo. Nel caso che uno studente abbia presenziato a meno del 30% delle ore previste, non sarà ammesso all'esame e quindi non potrà neppure presentarsi agli appelli dell’anno in corso; solo ripetendo l’Insegnamento l’anno successivo potrà acquisire le frequenze necessarie e ottenere il titolo di ammissione all’esame. L’accertamento della presenza di ogni studente a ciascuna lezione avverrà in modo semplice e rapido: ricordarsi di portare sempre con sé il badge e di ‘passarlo’ sul lettore Rfid posizionato sulla cattedra, prima che la lezione o l’esercitazione inizi;

e) Iscrizione alla lista d'appello: Si invitano gli studenti ad iscriversi per tempo agli appelli, utilizzando la modalità offerta da Alma Esami: basta ‘clickare’ sul pulsante blu che nella propria ‘carriera studente’ appare accanto alla riga della materia: “Sociologia dello Sport e della Comunicazione”. Le iscrizioni si chiudono inderogabilmente alle ore 24:00 del 5° giorno precedente ogni appello; ciò per consentire ai Docenti di preparare le prove d’esame, per questo e per molte altre Materie sociologiche insegnate in numerosi Corsi di Studio. Chi non si iscriverà per via telematica, il giorno dell’esame potrebbe non trovare più alcun questionario libero; pertanto i non iscritti saranno ammessi alla prova solo se qualcuno dei già prenotati non si presenterà; lo saranno nell’ordine in cui l’interessato avrà scritto al Docente, scusando la propria dimenticanza.

f) Validità del programma d’esame. Lo studente mantiene il diritto di portare il programma suddetto per tre anni. Trascorso questo termine, lo studente fuori corso dovrà portare il programma dell’anno in cui si presenterà;

g) Studenti con disturbi specifici dell’apprendimento potranno ottenere modalità a loro più confacenti per superare la prova –ad esempio maggior tempo– se si rivolgeranno prima al Servizio d’Ateneo (v. Petroni 26 – 40126 Bologna, tel. 051.220467, e-mail: ), il quale a sua volta provvederà a segnalare al Docente il tipo di difficoltà riscontrato e le possibili soluzioni.

Strumenti a supporto della didattica

Videoproiezioni dei principali contenuti delle lezioni sotto forma di presentazioni in Power Point.

Materiali quanti-/qualitativi prodotti dallo SportComLab-Centro Studi e Ricerche del Dipartimento di Scienze dell’Educazione “Giovanni M. Bertin” dell'“Alma Mater” e reperibili sulla piattaforma e-learning messa a disposizione degli studenti iscritti (clicka su: https://www.unibo.it/sitoweb/s.martelli/didattica/2018/risorse/423857, link posto sotto questo stesso programma).

“post” inviati dallo SportComLab tramite FaceBook e Twitter, con annunciato il tema della lezione successiva e altre notizie utili per la didattica e gli esami.

Altri materiali didattici reperibili in internet. Navigazione nei siti internet di testate giornalistiche (stampa/radio/tv/web) che si occupano di eventi sportivi.

Pubblicazioni della collana editoriale “Sport, Corpo, Società”, istituita dallo SportComLab dell’AlmaMater ed edita dalla Casa FrancoAngeli (Milano), i cui titoli sono reperibili all'url: https://centri.unibo.it/sportcomlab/it.

Link ad altre eventuali informazioni

https://centri.unibo.it/sportcomlab/it

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Stefano Martelli

Consulta il sito web di Enrico Marini