78634 - GENERALITÀ E NUTRIZIONE ARTIFICIALE NEL PAZIENTE IN TERAPIA INTENSIVA

Scheda insegnamento

  • Docente Marco Zanello

  • Crediti formativi 1

  • SSD MED/41

  • Modalità didattica Convenzionale - Lezioni in presenza

  • Lingua di insegnamento Italiano

Anno Accademico 2018/2019

Conoscenze e abilità da conseguire

Lo studente al termine del corso avrà raggiunto i seguenti obiettivi formativi: Conoscenza e capacità di comprensione: le basi teoriche della nutrizione artificiale (indicazioni, attuazione, monitoraggio e complicanze della nutrizione artificiale) Conoscenza e capacità di comprensione applicate: formulare autonomamente un programma di nutrizione artificiale, in collaborazione con gli altri professionisti coinvolti (infermieri, farmacisti, dietisti) Autonomia di giudizio: valutazione critica di singoli casi clinici, relativamente alle indicazioni, controindicazioni, risultati attesi dalla terapia nutrizionale Abilità comunicative: informare i pazienti i famigliari e i caregivers sulla terapia nutrizionale, collaborare con gli altri con gli altri professionisti coinvolti Capacità di apprendere: sviluppare capacità che gli consentano di proseguire la sua formazione su questi argomenti una volta completato il corso

Programma/Contenuti

Le caratteristiche cliniche, fisiopatologiche, biochimiche e metabolcihe del paziente affetto da malattia acuta e severa e ricoverato in Terapia Intensiva.

Le componenti della reazione fisiopatologica e metabolica della rezione all'aggressione: modificazioni ormonali, biologiche e metaboliche in fase acuta e di recupero.

Le componenti di ipermetabolismo energetico, catabolismo proteico e resistenza all'anabolismo. La genesi di malnutrizione acuta e conseguenze sull'outcome (decorso ed esito clinico)

La variazione dei fabbisogni nutrizionali calorici, proteici, idroelettrolitici e di micronutrienti nel pazaiente critico.

Intestino e stato di criticità: valutazione della funsionalità enterica.

Il ricorso alle tecniche di supporto metabolico e nutrizione artificiale: la nutrizione enterale (NE), la nutrizione parenterale (NP), il supporto integrato.

I nutrienti in forma artificiale utilizzati per la NE e la NP: miscele e prodotti farmaceutici.

La definizione dei fabbisogni e la definizione della dieta artificiale.

Modalità di somministrazione e controllo (monitoraggio) dell'efficacia.

Le possibili complicazioni della NE e della NP nel paziente critico.

Le Linee Giida attuali di pratica clinica per la gestione della NE e della NP nerl paziente critico e nelle gravi insufficinze di organo (respiratoria, cardiaca, epatica e renale) in supporto artificiale.

La Farmaconutrizione e il ruolo clinico-metabolico dei nutrienti bioattivi (PUFA, BCAA, arginina, glutamina, ecc.)

 

 

 

 

Testi/Bibliografia

Verranno fornite le Linee Guida per la gestione della nutrizione artificiale nel paziente critico e una aggiornata selezioni di lavori a stampa sui principali temi affrontati

Metodi didattici

Lezioni frontali ad elevata interattività. Discussione e soluzione con i discenti di Casi clinici

Modalità di verifica dell'apprendimento

Come previsto dai Corsi Elettivi

Strumenti a supporto della didattica

Presentazione multimediale di supporto alle lezioni.

Presentazione pratica e diretta del materiale e dei presidi utilizzabili.

Vedi "Fonti e Bibliografia"

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Marco Zanello