78292 - ARCHITETTURA TECNICA I CON LABORATORIO

Scheda insegnamento

Anno Accademico 2018/2019

Conoscenze e abilità da conseguire

Il corso si propone di fornire gli strumenti conoscitivi di base riguardanti i materiali e i processi costruttivi nel rapporto istituito con il progetto architettonico. La trattazione teorica dei principi e delle regole svolta nelle lezioni frontali è completata da una parte applicativa sviluppata nell'ambito delle attività laboratoriali con la redazione di elaborati tecnici di progetto.

Programma/Contenuti

Il programma prevede due moduli di teoria, integrati tra loro.

Modulo 1 (Guardigli)

Sistema costruttivo in calcestruzzo armato: caratteristiche del calcestruzzo; fondazioni, travi, pilastri e solai gettati in opera; rapporto struttura e chiusura.

Sistema costruttivo in muratura: murature e sistemi di copertura tradizionali in legno; archi, volte e metodo del Mery; prodotti di laterizio attuali; edificio in muratura attuale.

Sistema costruttivo in legno: caratteristiche del legno da costruzione; sistema platform frame; sistema X-lam; rapporto struttura e chiusura.

Sistema costruttivo in acciaio: caratteristiche dei profili e dei nodi; rapporto struttura e chiusura.

Sistemi costruttivi misti. Sistemi costruttivi a basso impatto ambientale.

 

Modulo 2 (Gulli)

Principi, criteri e regole: architettura / edilizia; luogo / sito; tipo / modello.

Caratteri costruttivi: tipologie costruttive; procedimenti costruttivi; materiali da costruzione.

Forma e struttura: telaio, trilite, arco, cupola, trave, capriata, attacco a terra.

Tipo e funzione: efficacia / efficienza; interno / esterno.

 

Testi/Bibliografia

Modulo 1 (Guardigli)

Dispense AMS Campus

Modulo 2 (Gulli)

Gulli, Struttura e costruzione - Structure and construction, FUP, ed. 2012.

Dispense AMS Campus

Testi generali di Architettura Tecnica

Caleca L., Architettura Tecnica, Dario Flaccovio Editore, 4° ed., 2000.

Dassori E., Morbiducci R., Costruire l'architettura, Tecniche Nuove, 2010.

Bibliografia di riferimento sui sistemi strutturali:

Salvadori M. Heller R., Le strutture in architettura, terza ed., ETAS Libri, Milano,  1992.

Shodek D., Structures, Prentice-Hall, 1992.

Bibliografia di riferimento sui sistemi tecnologici:

Campioli A., Lavagna M., Tecniche e architettura, Cittàstudi, Milano, 2013.

Torricelli M. C., Del Nord R., Felli P., Materiali e tecnologie dell'architettura, Laterza, Roma-Bari, 2011.

Benedetti C. (a cura di), Costruire in legno. Edifici a basso consumo energetico, bupress, 2014.

 

Riviste su sistemi costruttivi, dettagli e prodotti edilizi attuali.

Voci controllate di Wikipedia

 

Metodi didattici

Moduli di teoria 1 e 2 svolti con lezioni frontali in aula.

Laboratorio sui principi costruttivi, con esemplificazioni pratiche. Progetto architettonico di un edificio, con elaborazione di particolari costruttivi; le spiegazioni e le revisioni sono svolte in aula.

Modalità di verifica dell'apprendimento

Prova individuale, scritta/orale, di apprendimento della parte teorica per ognuno dei due moduli. Prova di gruppo per la parte di laboratorio riguardante sia le esperienze sui principi costruttivi, sia il progetto.

La partecipazione all'attività di laboratorio è sottoposta a verifica da parte dei tutor. La parte di gruppo relativa al progetto deve essere consegnata alla fine del corso, a giugno.

La prova teorica individuale può esser sostenuta a partire da giugno ed entro la fine dell'anno accademico, a febbraio 2019. La prova di gruppo rimane valida fino alla fine dell'anno accademico, dopo di che è necessario frequentare nuovamente il laboratorio.

Valutazione finale in trentesimi è la media tra l'esito della prova individuale e di quella di gruppo.

Strumenti a supporto della didattica

Strumenti di comunicazione tradizionali per la parte teorica.

Strumenti di laboratorio per la parte applicativa sui principi costruttivi.

Agli studenti verranno indicati i software necessari per la parte progettuale.

 

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Giovanni Mochi

Consulta il sito web di Riccardo Gulli