12359 - STORIA DELLA FILOSOFIA (1)

Scheda insegnamento

  • Docente Franco Bacchelli

  • Crediti formativi 6

  • SSD M-FIL/06

  • Lingua di insegnamento Italiano

  • Campus di Bologna

  • Corso Laurea in Lettere (cod. 8850)

Anno Accademico 2018/2019

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine del corso lo studente acquisisce nozioni per approfondire il senso dell'esperienza filosofica in diversi periodi della storia e, insieme, mostrare la genesi, l'articolazione e la destinazione delle teorie elaborate dai vari autori nel concreto della ricerca filosofica.

Contenuti

La cosmologia infinitistica di Bruno.

Il corso sarà dedicato ad illustrare la cosmologia di Bruno, quale si delinea nei dialoghi italiani, "De l'infinito universo e mondi" e nel prosimetro latino "De immenso et innumerabilibus". Il corso ripercorrerà la storia delle tappe della riscoperta rinascimentale delle ragioni in favore dell'infinità spaziale dell'universo: dal ritrovamento e nuova lettura di Lucrezio alla metà del Quattrocento sino a Bruno, attraverso le riflessioni di Nicolò Cusano, di Palingenio e di Francesco Patrizi. Un problema questo dell'infinità spaziale dell'universo che resta nettamente distinto da quello della rivoluzione eliocentrica di Copernico.

Testi/Bibliografia

Per l'esame si dovranno leggere i seguenti testi:

Giordano Bruno, De l'infinito universo e mondi, in qualsiasi edizione purché integrale. Particolarmente consigliate sono le edizioni con commento di Giovanni Gentile ripetutamente ristampate.

Alexandre Koyré, Dal mondo chiuso all'universo infinito, Milano, Feltrinelli, 1988

Metodi didattici

Lezioni frontali.  Durante le lezioni, il docente leggerà, tradurrà e commenterà passaggi testuali e nodi tematici

Modalità di verifica dell'apprendimento

L'esame è orale.
Gli studenti che hanno frequentato il corso possono concordare prove - scritte e orali - personalizzate.

Criteri di verifica e soglie di valutazione:

30 e lode - prova eccellente: pienamente acquisite e ottima articolazione critica ed espressiva.

30 - prova ottima: conoscenze complete, ben articolate ed espresse correttamente, non prive spunti critici.

27-29 -prova buona: conoscenze esaurienti e adeguatamente contestualizzate, esposizione corretta.

24-26 - prova discreta, conoscenze essenziali acquisite, ma non esaurienti e non sempre articolate in maniera corretta.

21-23 - prova sufficiente, conoscenze presenti anche se superficiali ed ellittiche; esposizione e articolazione lacunose e spesso non appropriate.

18-21- prova appena sufficiente, conoscenze presenti ma superficiali e decontestualizzate. L'esposizione presenta lacune anche rilevanti.

Esame non superato - Lo studente è invitato a presentarsi a un successivo appello quando le conoscenze essenziali non risultano acquisite e manca la comprensione del contesto storico-filosofico entro il quale sono collocate

Strumenti a supporto della didattica

testi

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Franco Bacchelli