01651 - CHIMICA ANALITICA CLINICA

Scheda insegnamento

Anno Accademico 2018/2019

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine del corso lo studente possiede le conoscenze di base relative ai più comuni metodi di analisi chimico-clinica ed è in grado di selezionare la metodica più adatta alla risoluzione di un dato problema clinico e di valutare in senso critico il dato analitico ottenuto.

Contenuti

Campionamento, prelievo e conservazione dei campioni biologici, variabilità preanalitica, principali tipi di campioni clinici (sangue, siero, plasma, urina), pretrattamento e conservazione dei campioni, sistemi analitici automatizzati a random access o batch, principi e strategie operative dei sistemi ad alta produttività analitica, l'automazione nel laboratorio chimico-clinico.

Significato diagnostico e prognostico dei test di laboratorio, definizione degli ambiti di normalità e loro significato, sensibilità e specificità cliniche (falsi positivi, falsi negativi), criteri di validazione dei metodi analitici, controllo di qualità nel laboratorio chimico-clinico e metodi di attuazione.

Misure di attività enzimatica: aspetti analitici, misure di attività enzimatica e di concentrazione di metaboliti, metodi spettroscopici e non spettroscopici.

Tecniche immunometriche: reagenti per tecniche immunometriche (anticorpi, immunogeni e traccianti), metodi immunometrici competitivi e non competitivi, metodi immunoenzimatici (EIA, ELISA), principi di rivelazione (spettrofotometria, fluorescenza, fluorescenza polarizzata, chemiluminescenza).

Tecniche di biologia molecolare: analisi genetiche, reazioni di ibridazione degli acidi nucleici, marcatura delle sonde geniche, tecniche di amplificazione.

Analisi di sangue e urine e tecniche di analisi correlate: esame emocromocitometrico, elettroliti, sistemi acido-base, gas disciolti, stato di ossigenazione , parametri di coagulazione, strisce reattive per l'analisi delle urine, analisi microscopica. Comuni analisi chimico-cliniche: classi di analiti e parametri determinati, principali metodologie di analisi.

Monitoraggio terapeutico dei farmaci: principi, procedure e tecniche di analisi.

Biosensori e sistemi per analisi POCT (Point of Care Testing) in chimica clinica.

Testi/Bibliografia

Spandrio - Principi e tecniche di chimica clinica - Piccin (2000)

Bishop, Fody, Schoeff - Clinical chemistry: principles, techniques and correlations (7th Ed) - Kluwer/Lippincott (2013)

Metodi didattici

Il corso è organizzato in lezioni frontali per l'illustrazione degli argomenti del programma.

Modalità di verifica dell'apprendimento

La verifica dell'apprendimento avviene attraverso l'esame finale, che accerta l'acquisizione delle conoscenze e delle abilità attese tramite una prova orale. L'esame ha lo scopo di valutare il raggiungimento dei seguenti obiettivi didattici: - conoscenza delle principali problematiche relative alla valutazione del risultato ed al controllo di qualità in ambito chimico-clinico; - conoscenza dei principali parametri ed analiti determinati nelle analisi chimico-cliniche e del loro significato fisiopatologico; - conoscenza delle principali tecniche analitiche e bioanalitiche impiegate nelle analisi chimico-cliniche.

Strumenti a supporto della didattica

Le lezioni si svolgono mediante presentazioni PowerPoint. Il materiale didattico presentato a lezione verrà messo a disposizione dello studente in formato elettronico

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Elisa Michelini