02589 - DIRITTO DELLA SICUREZZA SOCIALE

Scheda insegnamento

SDGs

L'insegnamento contribuisce al perseguimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell'Agenda 2030 dell'ONU.

Lavoro dignitoso e crescita economica

Anno Accademico 2018/2019

Conoscenze e abilità da conseguire

Lo studente al termine del corso di diritto della sicurezza sociale è in grado di comprendere i principali istituti giuridici che si riferiscono al welfare state, sia con riferimento alla previdenza sociale che all'’assistenza, nonché di orientarsi nella relativa legislazione.

Programma/Contenuti

L'idea di sicurezza sociale nella Costituzione italiana e nel diritto dell'Unione europea

Origini e sviluppo del sistema previdenziale italiano

Il rapporto contributivo: soggetti, finanziamento, contributi previdenziali, base imponibile

Il rapporto giuridico previdenziale di erogazione delle prestazioni: costituzione, soggetti, svolgimento, eventi protetti

La tutela per la vecchiaia e per l'invalidità

La tutela per gli infortuni e le malattie professionali

La tutela per la disoccupazione

La tutela della salute

La tutela della famiglia

Testi/Bibliografia

Per gli studenti frequentanti la preparazione dell’esame potrà avvenire sul materiale didattico fornito nel sito dedicato e sugli appunti presi a lezione.

Per gli studenti NON frequentanti la preparazione dell’esame dovrà avvenire su uno dei due testi di seguito indicati, con le limitazioni segnalate (i materiali didattici saranno comunque a disposizione):

- Mattia Persiani - Madia D'Onghia, Fondamenti di diritto della previdenza sociale, Giappichelli, Torino, 2018, ESCLUSO capitoli 11 e 12

O, in alternativa

- Maurizio Cinelli – Stefano Giubboni, Lineamenti di diritto della previdenza sociale, Cedam, Padova, 2018.

Metodi didattici

Lezioni frontali

Modalità di verifica dell'apprendimento

L'esame consiste in un colloquio orale finalizzato a valutare le conoscenze acquisite dallo studente, la sua capacità di ricostruzione critica della materia, anche attraverso l’impiego di un appropriato linguaggio giuridico.

L’insegnamento di Diritto della sicurezza sociale fa parte di due Corsi integrati:

- del Corso integrato in Diritto del lavoro e Diritto della sicurezza sociale, nel curriculum in Sociologia e ricerca sociale;

- del Corso integrato in Diritto della sicurezza sociale e Diritto penale, nel curriculum in Servizio sociale.

Ciascuno dei due Insegnamenti di cui si compongono i due Corsi Integrati ha un proprio programma, un proprio ciclo di lezioni ed una propria prova di esame con una valutazione espressa in trentesimi.

Il voto finale del Corso Integrato è unico, viene verbalizzato dal docente titolare dell’insegnamento di Diritto della sicurezza sociale ed è dato dalla media dei voti ottenuti nelle due singole prove di esame (arrotondata per difetto per frazioni di voto comprese tra 0,1 e 0,4 e arrotondata per eccesso per frazioni di voto comprese tra 0,5 e 0,9).

I voti relativi ai singoli insegnamenti del corso integrato vengono conservati per due anni accademici.

Strumenti a supporto della didattica

Materiale didattico fornito nel sito dedicato

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Anna Montanari