03084 - PSICOLOGIA CLINICA

Scheda insegnamento

  • Docente Laura Sirri

  • Crediti formativi 8

  • SSD M-PSI/08

  • Modalità didattica Convenzionale - Lezioni in presenza

  • Lingua di insegnamento Italiano

  • Orario delle lezioni dal 03/10/2018 al 07/12/2018

Anno Accademico 2018/2019

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine del corso lo studente: - è capace di padroneggiare alcuni concetti chiave quali quello di turba, perturbazione o disturbo relazionale in età evolutiva, adolescenza ed età adulta; - è in grado di comprendere il significato comunicativo del sintomo psicopatologico; - conosce le teorie e tecniche di gestione di gruppi; - è capace di prevedere e gestire eventuali condotte aggressive, di dipendenza, autolesionistiche, in un'ottica educativa progettuale; - è capace di familiarizzare ed osservare alcune dinamiche di disagio, rinvenirle precocemente e segnalarle nel lavoro integrato con altre professionalità; - possiede abilità comunicative tali da permettergli di affrontare e gestire le problematiche psicologiche dell'utenza sfruttando le potenzialità del colloquio nella relazione di aiuto; - è in grado di guidare dinamiche di relazione conducendo colloqui e lavori di gruppo.

Programma/Contenuti

1. Normalità e patologia. La classificazione e la diagnosi: differenza tra sistemi nosografico-descrittivi e interpretativo-esplicativi (2 ore).

2. Assunti e concetti fondamentali dei paradigmi e dei relativi trattamenti in psicologia clinica.

2.1 Il paradigma psicoanalitico (2,5 ore).

2.2 Il paradigma umanistico-esistenziale (2,5 ore).

2.3 Il paradigma cognitivo (2,5 ore).

2.4 Il paradigma comportamentale (2,5 ore).

2.5 Il paradigma psicobiologico (2,5 ore).

2.6 Il paradigma sistemico-familiare e la prospettiva socioculturale (2,5 ore).

3. I disturbi psicologici: criteri diagnostici secondo il DSM-5, modelli esplicativi e trattamenti.

3.1 I disturbi dell'umore (6 ore).

3.2 I disturbi d'ansia (6 ore).

3.3 I disturbi psicotici (4 ore).

3.4 I disturbi dell'alimentazione (2 ore).

3.5 I disturbi correlati a sostanze (2 ore).

3.6 I disturbi di personalità (6 ore).

3.7 I disturbi sessuali (2 ore).

3.8 I disturbi dell'infanzia e della vecchiaia (3 ore).

Il corso di svolge nel primo Ciclo di lezioni (Settembre-Novembre 2018).

Testi/Bibliografia

Hansell J. & Damour L.: Psicologia clinica. Bologna: Zanichelli, 2008.


Metodi didattici

Lezioni frontali nelle quali si stimola la partecipazione attiva degli studenti e corredate da esemplificazioni cliniche.

La frequenza delle lezioni, anche se non è obbligatoria, è fortemente consigliata in quanto facilita l'apprendimento dei contenuti dell'insegnamento grazie alla loro integrazione con esemplificazioni cliniche.

Modalità di verifica dell'apprendimento

L'esame, della durata di 2 ore, prevede una prova scritta costituita da 3 domande a risposta aperta, finalizzate ad accertare le conoscenze teoriche da parte dello studente dei temi trattati a lezione e contenuti nel libro di testo e negli appunti della docente messi a disposizione degli studenti nella sezione "Materiale didattico" del sito web dell'insegnamento.

Una delle tre domande riguarderà i paradigmi e i relativi trattamenti in psicologia clinica oppure il tema della differenziazione tra sistemi nosografico-descrittivi e interpretativo-descrittivi (punti 1 e 2 del Programma/Contenuti) e due domande riguarderanno i disturbi psicologici (punto 3 del Programma/Contenuti).

Gli elementi principali che concorrono alla valutazione sono la conoscenza completa e dettagliata dei contenuti del testo d’esame e del materiale fornito online, la capacità di organizzare e integrare le informazioni derivanti dal libro di testo e dalle lezioni frontali e la proprietà di linguaggio.

La prova d’esame prevede una valutazione in trentesimi, che sarà considerata superata con un voto sufficiente minimo di 18/30.

Ognuna delle tre risposte sarà valutata lungo una scala da 0 (riposta del tutto errata o assente) a 10 (risposta completa e dettagliata).

La sufficienza (cioè un voto di 18/30) richiede che tutte e tre le risposte siano sufficienti (punteggio di 6/10). Ogni risposta sarà considerata sufficiente se lo studente descrive correttamente almeno la metà dei concetti chiave dell'argomento della domanda.

La presenza di esemplificazioni cliniche pertinenti e la proprietà di linguaggio sono criteri di assegnazione della lode.

Durante la prova non è ammessa la consultazione di vocabolari, libri, appunti e supporti informatici.

Per sostenere l'esame è necessaria l'iscrizione tramite bacheca elettronica Almaesami entro le scadenze previste.

Strumenti a supporto della didattica

Videoproiettore, PC. Le lezioni frontali si avvalgono di supporti visivi (PowerPoint) che permettono agli studenti di visualizzare gli elementi centrali di ogni lezione.

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Laura Sirri