12612 - PSICOPATOLOGIA DELLO SVILUPPO

Scheda insegnamento

SDGs

L'insegnamento contribuisce al perseguimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell'Agenda 2030 dell'ONU.

Salute e benessere

Anno Accademico 2018/2019

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine del corso lo studente: - conosce i principali autori e teorie psicopatologiche dello sviluppo; - consce le principali problematiche genitoriali e le più importanti forme disfunzionali di genitorialità; - conosce i principali quadri clinici che si possono manifestare nella prima e seconda infanzia, la loro matrice relazionale, la loro possibile espressione nei contesti istituzionali; - conosce le principali tecniche osservative ad ispirazione psicodinamica nei contesti della prima e seconda infanzia; - conosce le principali tecniche osservative ad ispirazione psicodinamica per comprendere le dinamiche interattive proprie delle istituzioni della prima e seconda infanzia.

Programma/Contenuti

Le lezioni si svolgono nel secondo semestre (Marzo-Maggio 2019) a Bologna, presso le aule di via Zamboni 32 e sono rivolte agli studenti del 3° anno di Laurea in Educatore nei Servizi per l'Infanzia.

 

1. Inquadramento teorico di riferimento

Infant Research e psicodinamica dello sviluppo - Modello interattivo in psicopatologia dello sviluppo

2. Psicopatologia dell'infanzia

a) Inquadramento diagnostico e di valutazione: Sistemi di classificazione – Strumenti di osservazione clinica e valutazione dello sviluppo infantile – Genitorialità: dinamiche relazionali e fattori di rischio

b) Quadri clinici: Disturbi affettivi – Disturbi dell'alimentazione – Disturbi del sonno – Disturbi dell'attaccamento – Disturbi psicosomatici – Disturbi della regolazione – Disturbi multisistemici dello sviluppo

3. Elementi di prevenzione e intervento

Osservazione e valutazione clinica delle interazioni e relazione adulto-bambino - Outdoor Education e implicazioni sullo sviluppo psicologico infantile

Testi/Bibliografia

Per l'esame è necessario studiare i seguenti testi:

Ammaniti M. (2002). Manuale di psicopatologia dell'infanzia. Raffaello Cortina Editore: Milano. Studiare solamente i seguenti Capitoli: Cap. 1 pagg.12-17, Cap. 2, Cap. 3, Cap. 4, Cap. 5, Cap. 6, Cap. 8, Cap. 9, Cap. 10, Cap. 11, Cap. 13.

Farnè R., Bortolotti A., Terrusi M. (2018). Outdoor Education: prospettive teoriche e buone pratiche. Carocci Editore: Roma.

Monti F. (2014). Osservare al nido. Pensieri in cerca di un Pensatore. Casa Editrice Persiani: Bologna.

Metodi didattici

Il corso è costituito da:

1. lezioni di didattica frontale sui principali argomenti teorici

2. esercitazioni su strumenti per l'assessment clinico e la valutazione diagnostica nell'infanzia

3. discussione di casi clinici

4. lavori in piccoli gruppi di approfondimento dispecifiche tematiche a partire da articoli di riviste internazionali

Modalità di verifica dell'apprendimento

La verifica dell'apprendimento avviene attraverso un esame scritto di verifica (valutato in trentesimi) sui 3 testi. L'esame dura 3 ore.

L'esame contiene 4 domande aperte, volte alla valutazione del raggiungimento dei seguenti obiettivi didattici:

1) conoscere i principali modelli teorici in psicopatologia dello sviluppo;

2) conoscere le principali problematiche nell'area della funzione genitoriale;

3) conoscere i principali quadri clinici che si possono manifestare nella fascia 0-3, la matrice relazionale e la loro possibile espressione;

4) conoscere le principali tecniche osservative ad ispirazione psicodinamica nei contesti della fascia 0-3;

5) conoscere l'Outdoor Education e le implicazioni sullo sviluppo infantile.

Per sostenere la prova d'esame è necessaria l'iscrizione tramite bacheca elettronica, nel rispetto inderogabile delle scadenze previste. Coloro che non riuscissero ad iscriversi per problematiche tecniche entro la data prevista, sono tenuti a comunicare tempestivamente (e comunque prima della chiusura ufficiale delle liste di iscrizione) il problema alla segreteria didattica. Sarà facoltà del docente ammetterli a sostenere la prova.

Strumenti a supporto della didattica

Videoproiettore, DVD, PC.

Il materiale didattico presentato a lezione verrà distribuito dal docente in formato elettronico.

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Francesca Agostini

Consulta il sito web di Marianna Minelli