73338 - STORIA DELL'ILLUSTRAZIONE PER L'INFANZIA

Scheda insegnamento

  • Docente Emma Beseghi

  • Crediti formativi 8

  • SSD M-PED/02

  • Modalità didattica Convenzionale - Lezioni in presenza

  • Lingua di insegnamento Italiano

  • Orario delle lezioni dal 11/02/2019 al 29/04/2019

Anno Accademico 2018/2019

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine del corso lo studente: - conosce i principali riferimenti teorici e la complessità culturale della storia dell'illustrazione per l'infanzia; - conosce gli incroci tra visivo e narrativo nella produzione di libri ed albi illustrati, e sa orientarsi tra i diversi linguaggi e i rimandi del figurativo che caratterizzano la produzione editoriale per l'infanzia; - conosce e padroneggia gli strumenti di riflessività pedagogica con cui la letteratura per l'infanzia guarda all'illustrazione; - è consapevole delle potenzialità artistiche, espressive, comunicative delle illustrazioni; - conosce il ruolo fondamentale dell'illustrazione nella produzione editoriale per l'infanzia e possiede categorie interpretative per compiere scelte autonome e consapevoli; - è in grado di progettare e attivare percorsi centrati intorno all'illustrazione che tengano conto sia delle specifiche competenze sul visivo, sia della peculiare interazione con la prima infanzia e, quindi, della relazione unica che si instaura tra bambini e figure; - è in grado di approfondire le proprie conoscenze intorno all'illustrazione nella storia della letteratura per l'infanzia e di progettare percorsi, nella relazione educativa e nei servizi per la prima infanzia, segnatamente mirati alla sperimentazione dell'espressività grafica-pittorica-plastica che l'infanzia fruisce a partire dalle stimolazioni suggerite dalle illustrazioni.

Programma/Contenuti

Il corso intende proporre percorsi bibliografici e tematici alla scoperta del libro illustrato in un itinerario che esplora le esperienze più significative dell'editoria per l'infanzia, in particolare dalla seconda metà del Novecento a oggi. Un itinerario per imparare a “leggere” le illustrazioni dei libri per l'infanzia e riflettere sul ruolo che esse rivestono nella formazione di un gusto che sappia rifiutare proposte stereotipate o banali. Dalla forte attrazione cognitiva e emozionale esercitata dagli albi illustrati alla ricchezza dei percorsi di esplorazione che la lettura consente; dalle profonde, talora difficili e perturbanti domande che trovano inaspettatamente voce nei libri illustrati – vero e proprio alfabeto dei sentimenti- alla varietà dei momenti narranti che si intrecciano intorno alle storie il corso si propone di ripercorrere la poetica dell'albo illustrato analizzato nella sua complessità. Attraverso la lettura di capolavori del picture book, con particolare attenzione alla comunicazione visiva, e l'approfondimento su alcuni autori e sulla loro storia editoriale, i contenuti del corso si configurano come scoperta di un medium che cela molte sorprese e che propone occasioni uniche di educazione sentimentale, estetica, etica e letteraria.

Testi/Bibliografia

Per sostenere l'esame il candidato dovrà preparare alcuni testi critici di base e muoversi con una certa familiarità nello scaffale del picture book, attraverso la conoscenza diretta di almeno 5 albi indicati in bibliografia.

1) M.Terrusi, Albi illustrati . Leggere, guardare, nominare il mondo nei libri per l'infanzia. Carocci Roma 2012.

2)M.Terrusi, Meraviglie mute. Silent book e letteratura per l'infanzia. Carocci Roma 2017

oppure

Hamelin,A occhi aperto, Donzelli Roma 2012.

3) A.Faeti, Guardare le figure, Donzelli Roma 2012. Introduzione e primo capitolo.

4) E.Beseghi, Infanzia e racconto, Bup Bologna 2008, Capitolo sesto.

Albi illustrati.

C.Collodi, Le avventure di Pinocchio, Illustrazione di Roberto Innocenti, La Margherita, Milano 2005.

L.Leonni, Piccolo Blu e Piccolo Giallo, Babalibri Milano 1999.

M. Sendak, Nel paese dei mostri selvaggi, Babalibri Milano 1999.

M.Ramos, Sono io il più forte!, Bablibri Milano 2002.

W.Erlbruch, L'anatra, la morte e il tulipano, e/o Roma 2007.

Metodi didattici

Il corso si muoverà sul sentiero dei collegamenti tra i filoni evidenziati nei testi di base e gli stimoli specifici derivanti dalla visione dei libri illustrati per ricavarne le chiavi ermeneutiche .

Modalità di verifica dell'apprendimento

La verifica dell'apprendimento avverrà attraverso esami orali con colloqui individuali. Il colloquio è pensato per verificare la conoscenza dei contenuti, la fluidità linguistica, l'abilità di organizzare le informazioni che le studentesse e gli studenti sono capace di padroneggiare al termine del corso circa gli argomenti discussi durante le lezioni e spiegati nei testi.

Strumenti a supporto della didattica

Video, dvd, albi illustrati

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Emma Beseghi