31733 - MODELLI DI MEDIAZIONE DIDATTICA

Scheda insegnamento

SDGs

L'insegnamento contribuisce al perseguimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell'Agenda 2030 dell'ONU.

Salute e benessere Uguaglianza di genere Città e comunità sostenibili La vita sulla terra

Anno Accademico 2018/2019

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine del corso lo studente: - conosce e comprende i principali modelli di mediazione didattica con riferimento particolare al ruolo delle educatrici dei servizi per la prima infanzia; - conosce le tipologie dei servizi per l'infanzia ed è in grado di confrontare la loro evoluzione in ambito locale e nazionale; - conosce i modi di gestire il lavoro di sezione e di plesso e di coordinare il proprio lavoro con quello delle colleghe di sezione, di plesso e con altri operatori; - è capace di costruire progetti di continuità con la scuola dell'infanzia (sezioni ponte/primavera) e con altre agenzie del territorio; - è in grado di utilizzare linguaggi verbali e non verbali per comunicare alle famiglie e ad altri operatori educativi le proprie strategie didattiche; - è capace di individuare problemi didattici relativi allo svolgimento della propria professionalità e a promuovere esperienze di formazione in servizi.

Programma/Contenuti

Il corso è articolato in:

- 34 ore in presenza

- 14  ore in modalità e-learning (ad inizio corso verranno comunicate le giornate precise)

I contenuti si articoleranno intorno alle seguenti tematiche:

La rete dei servizi per l'infanzia:  i nidi e le nuove tipologie di servizi.

Le  competenze delle educatrici  dei servizi per l'infanzia (dal nido ai Centri per Bambini e genitori) in rapporto alle seguenti variabili: i bambini, le famiglie, le altre educatrici,  l'organizzazione dell'ambiente secondo le categorie spaziali e temporali.

Il bambino cognitivo ed il bambino emotivo: osservarlo, comprenderlo, sostenerlo

Dibattito e approfondimento sui risultati delle ricerche più recenti sulle seguenti tematiche:

- l'educazione naturale in prospettiva sostenibile, il ruolo dei servizi educativi

- La competenza e la socializzazione emotiva, come promuoverle fin dai primi anni.

 

 

Testi/Bibliografia


- Materiale erogato nella piattaforma https://elearning-cds.unibo.it/, 'Modelli di Mediazione didattica 2017/2018.

PER ESSERE CONSIDERATI FREQUENTANTI E' NECESSARIO SVOLGERE LE ATTIVITA' PREVISTE IN PIATTAFORMA ENTRO LE SCADENZE PROGRESSIVE INDICATE A LEZIONE.

A.L. Galardini (a cura di), Crescere al nido. Gli spazi, i tempi, le attività, le relazioni, Carocci, Roma 2003 (i capitoli 2,3,4,5,6,7,8 da pag. 29 a pag. 153)

Schenetti M., Guerra E. (2015) Il dolore dell'infanzia. Educare le emozioni difficili, ed. Junior, Parma. (i capitoli 1,2,4,5)

Guerra M. (a cura di) Materie intelligenti. Il ruolo dei materiali non strutturati e artificiali negli apprendimenti dei bambini, ed. Junior Parma. I FREQUENTANTI DOVRANNO APPROFONDIRE I SEGUENTI CAPITOLI: Introduzione, Materie, Osservazioni, Domande, Arte, Provocazioni, Alberi, Boschi, Documentazioni.

Pironi T., Balduzzi L. (2017) (a cura di) L'osservazione al nido. Una lente a più dimensioni per educar lo sguardo, Angeli, Milano. (CAPITOLO 9 saggio Schenetti/Donati)

STUDENTI NON FREQUENTANTI

Gli studenti non frequentanti dovranno completare tutto il testo

Guerra M. (a cura di) Materie intelligenti. Il ruolo dei materiali non strutturati e artificiali negli apprendimenti dei bambini, ed. Junior Parma.

STUDENTI ERASMUS

Gli studenti Erasmus dovranno accedere alla piattaforma e svolgere solamente l'Unità 6 a loro dedicata https://elearning-cds.unibo.it/, 'Modelli di Mediazione didattica 2017/2018

- A.L. Galardini (a cura di), Crescere al nido. Gli spazi, i tempi, le attività, le relazioni, Carocci, Roma 2003 (i capitoli 2,3,4,5,6,7,8 da pag. 29 a pag. 153)

Schenetti M., Guerra E. (2015) Il dolore dell'infanzia. Educare le emozioni difficili, ed. Junior, Parma. (1,2,4,5)

Per gli studenti Spagnoli è possibile sostituire il volume 'Il dolore dell'infanzia' con Schenetti M., Comprender el dolor infantil (2011), Grao ediciones

 

Metodi didattici

Metodologie didattiche attive, esercitazioni in aula e in modalità e-learning, condivisione documentazione di settore

Modalità di verifica dell'apprendimento

L'esame consisterà in una prova scritta (domande a risposta multipla, domande aperte e semistrutturate) diversificata per gli studenti frequentanti e non frequentanti.

Strumenti a supporto della didattica

Learning objects, videoproiettore, PC, connessione a internet, documentazione

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Michela Schenetti