72570 - BIOLOGIA E METODOLOGIE MORFOLOGICHE CELLULARI

Scheda insegnamento

Anno Accademico 2018/2019

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine del corso, lo studente possiede conoscenze approfondite sul sistema di membrane cellulari, sul citoscheletro e sulle interazioni cellula-cellula e cellula-ambiente, oltre che conoscenze sulle metodologie morfologiche e sul loro contributo alla comprensione di diverse problematiche della biologia cellulare. In particolare, lo studente: - è in grado di proporre soluzioni sperimentali adeguate e moderne a problematiche di biologia cellulare; - ha autonomia di giudizio in merito all'interpretazione e comparazione di dati scientifici, abilità nella comunicazione e nell'esposizione di dati scientifici ricavati da articoli scientifici del settore.

Programma/Contenuti

I Modulo: 2 cfu, 16 ore frontali- Franceschini Valeria

Il potere di risoluzione degli strumenti che permettono lo studio morfologico della cellula e i parametri che lo determinano. La formazione dell'immagine nel microscopio ottico composto. Diversi tipi di microscopi ottici e loro applicazione allo studio della cellula: microscopio a contrasto di fase, microscopio a contrasto interferenziale. Microscopio elettronico a trasmissione (TEM). Microscopio elettronico a scansione (SEM). Generalità sulle tecniche di allestimento dei preparati biologici da osservare al microscopio ottico ed elettronico.

II Modulo: 3 cfu, 24 ore frontali- Milani Liliana

Microscopi e loro utilizzo in biologia: come pianificare un esperimento in microscopia. Microscopio a fluorescenza e confocale, microscopio a due fotoni, FRAP, FRET e FLIM. Caratteristiche di coloranti e marcatori utilizzati in microscopia. Microscopio ad espansione. Microscopio a forza atomica. Protocolli per la localizzazione in situ di DNA, RNA e proteine. Morfologia del nucleo nello studio del tipo cellulare: metodi di analisi di struttura/condensazione della cromatina con coloranti specifici fluorescenti. Morfologia cromosomica: metodi per l’analisi di cromosomi (cariotipizzazione e bandeggio cromosomico). Morfologia e migrazione cellulare: metodi per l’analisi dei meccanismi che controllano la forma cellulare, dei tessuti e la morfogenesi; adesione cellula–cellula e cellula–matrice cellulare; modelli 3D di morfologia cellulare; rapporti tra morfologia e migrazione cellulare. Esempio di cellule staminali e linea germinale: ruolo delle giunzioni cellulari nel differenziamento delle cellule germinali primordiali. Ultrastrutture delle cellule germinali. Elaborazione ed analisi delle bioimmagini.

Laboratorio: 1 cfu, 15 ore- Milani Liliana

Allestimento di tessuti gonadici di mollusco bivalve per l’analisi al microscopio confocale della morfologia di cellule germinali a diverso grado di differenziamento e osservazioni di campioni al TEM e SEM.

Testi/Bibliografia

Materiale fornito dai docenti.

Metodi didattici

Lezioni e attività in laboratorio

Modalità di verifica dell'apprendimento

L'esame di fine corso consiste in un colloquio orale con i docenti responsabili dei rispettivi moduli didattici: Prof. Valeria Franceschini (Modulo 1) e Dott.ssa Liliana Milani (Modulo 2), e mira a valutare il raggiungimento degli obiettivi didattici:

  • conoscenze delle metodologie morfologiche e del loro contributo alla comprensione di diverse problematiche della biologia cellulare

Strumenti a supporto della didattica

Videoproiettore, PC

Attività in laboratorio

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Valeria Franceschini

Consulta il sito web di Liliana Milani