68274 - LABORATORIO DI GUIDA AL TIROCINIO (7 CFU)

Scheda insegnamento

Anno Accademico 2018/2019

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine del corso lo studente: - conosce i contenuti specifici del ruolo professionale dell'Assistente Sociale e i suoi aspetti deontologici; - possiede le capacità di osservazione, elaborazione ed analisi delle realtà istituzionali in cui si realizzano le attività di servizio sociale; - è in grado di orientarsi nei contesti lavorativi specifici dell'assistenza sociale.

Programma/Contenuti

Il Laboratorio di guida al tirocinio:

- riveste un ruolo centrale nel processo formativo dello studente;

- lo studente inizia a costruire il proprio percorso professionale e di avvicinamento al campo professionale;

- porta lo studente a confrontarsi con le proprie scelte;

- assicura una conoscenza diretta dei servizi socio-assistenziali, del lavoro sociale e del ruolo dell’assistente sociale

Il Laboratorio illustra il significato del tirocinio che, contestualmente alle altre discipline professionali, qualifica la formazione dell’assistente sociale. In particolare si privilegerà un approccio “pratico” volto ad affrontare un’analisi approfondita di un caso nel suo contesto e nelle diverse fasi dell’intervento:

  • la domanda sociale
  • il percorso metodologico
  • il progetto di intervento
  • verifica e valutazione dell’intervento

Il Laboratorio presenta la rete dei servizi socio-sanitari, nelle sue diverse articolazioni, con particolare riferimento alla realtà locale. Questo permetterà allo studente di individuare l’ambito professionale di interesse. Contestualmente sono previsti momenti formativi volti alla preparazione e al consolidamento della pratica professionale propedeutica all’apprendimento sul “campo” realizzato attraverso il tirocinio.

Il confronto in aula con professionisti del settore assicura la conoscenza e la comprensione del funzionamento organizzativo del servizio sociale professionale.

Il superamento dell’esame di Laboratorio di guida al tirocinio è propedeutico al tirocinio.

La frequenza (almeno i 2/3 delle lezioni) è obbligatoria.


Testi/Bibliografia

- Francesca Mantovani, Laboratorio di guida al tirocinio in servizio  sociale. Formazione, conoscenza di sé e competenze professionali,  FrancAngeli, Milano, 2018.

- Chiara Buda, Il servizio sociale di comunità in Italia, (seconda parte) Erickson, Trento, 2018

- Dispensa “L'INTERVENTO SOCIALE IN MATERIA DI TUTELA DELLE PERSONE DI MINORE ETA' E DI SOSTEGNO ALLA GENITORIALITA'”,    (a cura di Antonella Tosarelli)

Letture consigliate:

Elvio Fassone, Fine pena:ora,  Sellerio Editore, Palermo, 2015.

Rintracciare Parole. Incrocio di sguardi sulle tossicodipendenze, Ed. Pendragon, Bologna, 2007.

Metodi didattici

lezioni frontali con approfondimento su casistica, esercitazioni pratiche e lavori di gruppo

Modalità di verifica dell'apprendimento

L'esame prevede una prova intermedia  scritta (fine ottobre) e un colloquio orale. L'obiettivo è quello di verificare se lo studente ha appreso i contenuti dei testi e se ha raggiunto una visione globale e organica dei temi trattati. Lo studente non deve riferire mnemonicamente ciò che ha letto sui testi ma attraverso uno stile linguistico personale, e deve essere in grado di dimostrare che l'argomento sia stato interiorizzato ed elaborato. Deve rispondere puntualmente alle domande. Deve dimostrare padronanza espressiva e utilizzo di un linguaggio specifico e di termini professionalmente corretti.

Strumenti a supporto della didattica

verrà reso disponibile il materiale sul sito del docente durante il corso

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Francesca Mantovani

Consulta il sito web di Gabriele Manella