68009 - TEORIE E PROCEDURE DI VALUTAZIONE SCOLASTICA

Scheda insegnamento

SDGs

L'insegnamento contribuisce al perseguimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell'Agenda 2030 dell'ONU.

Istruzione di qualità Uguaglianza di genere Ridurre le disuguaglianze

Anno Accademico 2018/2019

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine del corso lo studente: - conosce le teorie e le procedure della valutazione nella scuola dell’'infanzia e primaria per migliorare le prassi; - e’ in grado di riflettere sulle proprie “teorie” ed esperienze relative alla valutazione scolastica e rivederle alla luce dei risultati delle ricerche scientifiche e del dibattito internazionale relativo; - sa identificare modelli, significati, usi e problemi della valutazione dei processi e dei risultati degli apprendimenti, dei progetti e dei contesti, dal livello micro a quello macro; - conosce l'uso dei diversi strumenti e procedure della valutazione/autovalutazione degli apprendimenti degli allievi e saperli utilizzare; - conosce gli strumenti e le procedure per la valutazione dei contesti (a livello micro e macro); - sa pianificare e costruire strumenti per la rilevazione/misurazione e valutazione degli apprendimenti; - e’ in grado di analizzare e interpretare le informazioni raccolte nei diversi tipi di valutazioni (formative, sommative e certificative) anche nella direzione della valutazione dell’azione didattica e del curricolo formativo.

Programma/Contenuti

Gli Studenti del IV anno si troverìranno ad aver già approfondito le tematiche relative alla valutazione degli apprendimenti scolastici (corso del II anno). Pertanto, il programma del corso consentirà di approfondire le specifiche tematiche della valutazione della qualità della scuola, nelle sue dimensioni micro (valutazione della didattica in classe), meso (auto ed etero valutazione delle scuole) e macro (valutazione dei sistemi scolastici).

Il confronto con tali tematiche della ricerca valutativa (nazionale e internazionale) consentirà di entrare nel merito della metodologia della ricerca empirica in ambito educativo (di cui la ricerca valutativa è una parte molto importante), allargando così lo sguardo dalle ricerche sugli apprendimenti degli allievi, alle indagini sulle altre molteplici dimensioni e variabili che agiscono sui contesti scolastici.

I contenuti che saranno presi in esame, sempre facendo specifico riferimento alla scuola dell'infanzia e primaria, saranno appunto:

- la nascita della ricerca in ambito educativo e le fondamentali questioni del dibattito attuale;

- i paradigmi della ricerca empirica in educazione;

- gli approcci, i disegni di ricerca e le principali metodologie;

- gli strumenti della ricerca di tipo qualitativo e di tipo quantitativo;

- la specificità della ricerca valutativa;

- la ricerca valutativa oggi a livello internazionale (le grandi indagini comparative) e a livello nazionale;

- la ricerca valutativa e l'autovalutazione delle scuole in Italia;

- la valutazione dell'insegnamento e della didattica: un esempio di strumento osservativo per la valutazione formativa e la professionalità docente;

- le modalità della Ricerca-Formazione: un "fare ricerca" orientato specificamente allo sviluppo della professionalità docente

Testi/Bibliografia

1. C.COGGI, P. RICCHIARDI (2005). Progettare la ricerca empirica in educazione. Roma: Carocci

2. B. VERTECCHI, G. AGRUSTI, B. LOSITO (2010). Origini e sviluppi della ricerca valutativa. Milano. Angeli

3. R. D'UGO,I. VANNINI (2015). PraDISI. La valutazione formativa delle prassi didattiche dell'insegnante di scuola dell'infanzia: osservare per riprogettare. Milano: Angeli.

4. G. ASQUINI (a cura di) (2018). La Ricerca-Formazione. Temi, esperienze, prospettive. Milano: Angeli.

Si ricorda agli studenti che, per affrontare al meglio le lezioni e lo studio del programma d'esame, è necessario rivedere i capitoli 4 e 5 del volume (Vannini, La Qualità nella didattica) studiato per l'esame del II anno.

Metodi didattici

Lezioni frontali; discussioni partecipate in aula; analisi di dati di ricerca e di specifici strumenti

Modalità di verifica dell'apprendimento

Esame orale.

Per la valutazione del colloquio verrà tenuto conto dei seguenti criteri:

- chiarezza nell'esposizione dei contenuti;

- capacità di approfondimento e di collegamento tra le principali tematiche;

- appropriatezza nell'uso della terminologia specifica;

- analisi critica delle ricadute delle tematiche studiate all'interno dei contesti scolastici e per la formazione della professionalità docente.

 

- Il voto finale sarà in trentesimi; non è previsto il salto d'appello.

- Per sostenere la prova d'esame è necessaria l'iscrizione tramite bacheca elettronica (AlmaEsami), nel rispetto inderogabile delle scadenze previste. Coloro che non riuscissero ad iscriversi per problematiche tecniche entro la data prevista, sono tenuti a comunicare tempestivamente (e comunque prima della chiusura ufficiale delle liste di iscrizione) il problema alla segreteria didattica. Sarà facoltà del docente ammetterli a sostenere la prova.

Strumenti a supporto della didattica

Uso di slides per le lezioni frontali; uso di risultati di ricerca empirica in ambito nazionale e internazionale; esempi di ricerche e analisi di dati; analisi di strumenti di rilevazione indiretta e di strumenti di osservazione sistematica.

 

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Ira Vannini