67108 - ADR. STRUMENTI ALTERNATIVI DI SOLUZIONE DELLE CONTROVERSIE

Scheda insegnamento

  • Docente Chiara Giovannucci

  • Crediti formativi 4

  • SSD IUS/15

  • Lingua di insegnamento Italiano

Anno Accademico 2018/2019

Contenuti

Il primo passo sarà un inquadramento generale degli strumenti alternativi dell controversie ( ADR Alternative Disputes Resolution Methods) con la fondamentale differenza tra ADR aggiudicativi ( arbitrato) e non aggiudicavi. Gli strumenti ADR nella legislazione europea.

L'arbitrato rituale/irrituale, domestico, internazionale ed estero e la sua disciplina.

Durante il corso si illustreranno poi le principali caratteristiche della mediazione/conciliazione, con particolare riferimento a: - principi, natura e funzione della mediazione; - differenze tra mediazione, transazione e arbitrato; - conciliazione societaria e mediazione nel D.Lgs. 28/2010; La sentenza della Corte Costituzionale del dicembre 2012 che dichiara illegittima la previsone dell'obbligatorietà del tentativo per eccesso di delega. Il "decreto del fare" ed il "primo incontro".

Normativa comunitaria ed esperienze internazionali in materia di mediazione; - compiti responsabilità e caratteristiche del mediatore; - effetti sostanziali e processuali della mediazione; - clausole di mediazione; - la mediazione nelle controversie di consumo.

La mediazione nella pratica. Procedura, tecniche e modalità di negoziazione guidata.

Testi/Bibliografia

Francesco P. Luiso, Diritto Processuale Civile, 8 edizione, Giuffrè 2015,Diritto Processuale Civile,  volume V, La risoluzione non giurisdizionale delle controversie, capp.1-15, ad esclusione dei capp.7-8

Sul sito web relativo all'insegnamento, verranno inseriti ulteriori materiali di consultazione

per qualunque chiarimento contattare la docente chiara.giovannucci@unibo.it [mailto:chiara.giovannucci@unibo.it]

Metodi didattici

Per favorire l’apprendimento pratico delle tecniche di negoziazione e mediazione, utilmente applicabili anche nell'esercizio della libera professione, parteciperanno al corso i formatori dell’Associazione Equilibrio coordinati dall’avv. Ana Uzqueda, responsabile scientifico, vicedirettore dell’ente di formazione accreditato al Ministero di Giustizia e componente della commissione d’esame

Per una più facile comprensione di alcune parti del programma, durante le lezioni verranno proiettate slides e schemi riassuntivi

La frequenza e la partecipazione attiva durante il corso, facilita la preparazione dell'esame e sarà tenuta presente ai fini della valutazione dell'esame.

E'sempre possibile rivolgersi al docente per domandare chiarimenti/spiegazioni integrative

Modalità di verifica dell'apprendimento

L'esame di profitto è svolto in forma orale. L'esame orale potrà essere preceduto da una verifica scritta per gli studenti frequentanti. Sulle modalità e funzioni del test sarà data opportuna e tempestiva conoscenza all'inizio delle lezioni.

Strumenti a supporto della didattica

Come ricordato, per una più facile comprensione di alcune parti del programma, durante le lezioni verranno proiettate slides e schemi riassuntivi, poi distribuiti.

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Chiara Giovannucci