31354 - TEORIA E DIDATTICA DEGLI SPORT NATATORI

Scheda insegnamento

  • Docente Giorgio Gatta

  • Moduli Giorgio Gatta (Modulo 1)
    Matteo Cortesi (Modulo 2)

  • Crediti formativi 6

  • SSD M-EDF/02

  • Modalità didattica Convenzionale - Lezioni in presenza (Modulo 1)
    Convenzionale - Lezioni in presenza (Modulo 2)

  • Lingua di insegnamento Italiano

Anno Accademico 2018/2019

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine del corso lo studente: - conosce le diversificazioni tra il movimento in ambito terrestre e in ambiente acquatico; - conoscele caratteristiche delle diverse attività motorie e sportive che si svolgono in acqua; - è in grado di applicare corrette metodologie di insegnamento, con specifico riferimento applicativo al nuoto, per progettare e svolgere attività motoria in ambiente acquatico.

Contenuti

I contenuti del programma sono suddivisi in 3 aree:

  1. Biomeccanica e fisiologia del movimento in acqua
  2. Didattica e tecnica del nuoto
  3. Caratteristiche delle attività acquatiche
  1. L'uomo e l'acqua, riferimenti storici, aspetti sociali e culturali. Il nuoto oggi ed il nuoto per tutti. Le attività acquatiche in Italia. L'ambiente acquatico, differenze tra la motricità terrestre e quella acquatica. Caratteristiche fisiche del fluido. La dinamica del flusso. Il galleggiamento, Le resistenze: il drag passivo e attivo ed i metodi di misurazione. I costumi tecnici. Il movimento in acqua. La propulsione, efficienza propulsiva. Aspetti fisiologici della motricità in acqua.
  2. L'insegnamento del nuoto, i modelli e le valenze pedagogiche, gli schemi motori acquatici e lo sviluppo del movimento acquatico. La metodologia delle diverse fasi dell'apprendimento, L'organizzazione di un corso e della lezione di nuoto. L’ambientamento e le fasi dell’apprendimento natatorio. La valutazione e le modalità di correzione nelle nuotate didattiche. le nuotate elementari, l’analisi delle nuotate agonistiche, virate e tuffi di partenza, analisi della gara. Gli esercizi di coordinazione specifica, la valutazione e le modalità di correzione le nuotate agonistiche. L’organizzazione della Federazione Italiana Nuoto.
  3. Tipologie delle diverse attività motorie in acqua. La pallanuoto, il nuoto sincronizzato, i tuffi, tuffi dalle grandi altezze, il nuoto di fondo e gran fondo. Le attività natatorie per master, il nuoto pinnato. Fisiopatologia da annegamento. Tecniche di prevenzione e di tutela del bagnante. Il salvamento e le tecniche per il salvamento. La subacquea: l'apnea, le tecniche di immersione con attrezzature.

 

Testi/Bibliografia

Appunti delle lezioni del docente (slides-articoli ) inseriti su Alma-Campus. Per approfondimenti : Maglischo E.W. "Swimming even faster" Mayfield Publishing Company 1993. Counsilman J. & Counsilman B.E. "La nuova scienza del nuoto " Zanichelli 2004. Colwin C.M. "Breakthrough swimming" Human Kinetics 2002

Metodi didattici

Sono programmate lezioni frontali con ausili tecnici per la didattica e partecipazione ad invito di relatori esperti per la teoria. Attività pratica in acqua guidata da esercitatori. E' obbligatorio il 70% delle presenze alle lezioni del Corso (sia in teoria, che in pratica).

Modalità di verifica dell'apprendimento

Al termine del Corso sarà valutata l'attività pratica svolta nelle esercitazioni. L'esame finale sarà una prova scritta (con domande a risposta aperta ed eventuale completamento orale) per verificare il livello di approfondimento raggiunto dal candidato.

Strumenti a supporto della didattica

Utilizzo di Videoproiettore, PC, lavagna luminosa, lavagna.

Link ad altre eventuali informazioni

http://www.unibo.it/SitoWebDocente/default.htm?upn=giorgio.gatta@unibo.it

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Giorgio Gatta

Consulta il sito web di Matteo Cortesi