32111 - METODI DI VALUTAZIONE ED INTERVENTI IN PSICOPATOLOGIA DELLO SVILUPPO

Scheda insegnamento

  • Docente Francesca Agostini

  • Crediti formativi 8

  • SSD M-PSI/07

  • Modalità didattica Convenzionale - Lezioni in presenza

  • Lingua di insegnamento Italiano

  • Orario delle lezioni dal 25/09/2018 al 06/12/2018

SDGs

L'insegnamento contribuisce al perseguimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell'Agenda 2030 dell'ONU.

Salute e benessere

Anno Accademico 2018/2019

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine dell'attività formativa, lo studente: - conosce i modelli psicodinamici dello sviluppo; - è in grado di individuare fattori di rischio e protezione e segnali di disagio in ambito scolastico; - conosce i principali strumenti psicodinamici di valutazione; - conosce le tecniche di counselling psicodinamico.

Programma/Contenuti

Il corso si svolge nel I semestre ed è rivolto agli Studenti del II anno di corso della Laurea Magistrale di Psicologia Scaolastica e di Comunità. Le lezioni si tengono preso la sede di Cesena (FC) della Scuola di Psicologia e di Scienze della Formazione (piazza Aldo Moro, 90).

I contenuti principali del programma sono:

  • Modelli e definizioni della psicopatologia dello sviluppo
  • Metodi di osservazione in psicopatologia dello sviluppo
  • Strumenti e assessment clinico in psicopatologia dello sviluppo
  • Transizione alla genitorialità e funzione genitoriale: fattori di rischio e di protezione
  • Psicopatologia genitoriale e implicazioni per lo sviluppo del bambino
  • Classificazione diagnostica dei disturbi nella prima infanzia e infanzia: PDM-2
  • I disturbi a espressione psicosomatica
  • I disturbi dell'alimentazione 
  • I disturbi della regolazione affettiva e dell'attaccamento
  • I disturbi d'ansia
  • I disturbi del tono dell'umore
  • I disturbi comportamentali e della condotta
  • Eventi stressanti e traumatici: implicazioni per lo sviluppo

 

Testi/Bibliografia

E' obbligatorio studiare i seguenti 3 testi:

Tambelli R. (2017). Manuale di psicopatologia dell'infanzia. Bologna: Il Mulino. 

Lingiardi V., McWilliams N. (2017). PDM-2 Manuale Diagnostico Psicodinamico. Milano: Raffaello Cortina Editore. Studiare solamente: Sezione III-Infanzia, Sezione IV-Prima infanzia, pp.445-779.

Monti F. (2014). Osservare al Nido. Pensieri in cerca di un Pensatore. Bologna: Persiani Editore.

Metodi didattici

  • Lezioni frontali
  • Esercitazioni su strumenti per la valutazione diagnostica nell'infanzia
  • Lettura, valutazione e visione video di casi clinici: discussione in gruppo
  • Seminari su temi specifici della valutazione e intervento in psicopatologia dello sviluppo con esperti invitati

Modalità di verifica dell'apprendimento

Esame orale sui 3 testi obbligatori.

Particolare importanza viene data al raggiungimento da parte dello studente di una visione organica dei temi affrontati a lezione, congiunta all'acquisizione di un linguaggio specifico e di una conoscenza approfondita degli strumenti di assessment.

Le domande possono vertere su:

  • modelli della psicopatologia dello sviluppo
  • indicatori di protezione e di rischio della genitorialità
  • strumenti osservativi e scale di sviluppo
  • percorsi a rischio nell'infanzia
  • percorsi patologici nell'infanzia
  • sistemi diagnostici per l'infanzia 
  • PDM: prima infanzia e infanzia
  • i disturbi specifici descritti nel manuale di Tambelli R.

Per sostenere la prova d'esame è necessaria l'iscrizione tramite bacheca elettronica, nel rispetto inderogabile delle scadenze previste. Coloro che non riuscissero ad iscriversi per problematiche tecniche entro la data prevista, sono tenuti a comunicare tempestivamente il problema alla segreteria didattica. Sarà facoltà del docente ammetterli a sostenere la prova.

Strumenti a supporto della didattica

Videoproiettore, DVD, PC.

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Francesca Agostini