42780 - PEDAGOGIA DELLA INTERCULTURALITA'

Scheda insegnamento

  • Docente Morena Cuconato

  • Crediti formativi 9

  • SSD M-PED/01

  • Modalità didattica Convenzionale - Lezioni in presenza

  • Lingua di insegnamento Italiano

  • Orario delle lezioni dal 02/10/2018 al 11/12/2018

Anno Accademico 2018/2019

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine del corso lo studente conosce le principali connessioni tra l’evento migratorio e i processi di apprendimento, in particolare delle seconde generazioni di immigrati; conosce i modelli familiari multiculturali con particolare attenzione anche all’adozione internazionale; comprende i processi di sviluppo di bambini e adolescenti di origine straniera e di quelli adottati internazionalmente; conosce le tematiche relative alla multiculturalità e all’interculturalità nel dibattito contemporaneo. E’ in grado inoltre di applicare tecniche per la costruzione e la valutazione di percorsi di educazione interculturale nei contesti extrascolastici, comprende e sa applicare i processi di categorizzazione relativi alla formazione di stereotipi e pregiudizi nell’ottica del superamento dei conflitti etnici e comprende le dinamiche storiche, sociali e culturali che conducono ad atteggiamenti e comportamenti razzisti.

Programma/Contenuti

La prima parte del  corso si propone di offrire i fondamenti delle conoscenze connesse al consolidarsi delle società multiculturali contemporanee e di attivare la riflessione sui possibili nuovi approcci a una convivenza attiva.  I temi proposti sono i seguenti:

 

 

  • globalizzazione e sue ripercussioni sui paesi del Sud e del Nord del mondo;
  • multiculturalità e interculturalità;
  • modelli pedagogici: assimilazione, segregazione e integrazione;
  • educazione interculturale: costruzione e valutazione di percorsi nei contesti extra-scolastici;
  • stereotipi, pregiudizi e processi formativi
  • seconde generazioni di immigrati
  • diversità, differenza e valorizzazione delle differenze;
  • il razzismo e il relativismo culturale;
  • gestione del conflitto.

Tali temi verranno presentati dapprima dal docente durante la lezione frontale, che prevede comunque una costante discussione degli argomenti con e tra gli studenti, per eventualmente modificare o arricchire la programmazione del docente Agli studenti spetta poi di approfondire tramite lavori e presentazioni di gruppo multimediali temi a loro scelta ma attinenti ai contenuti del corso. Le precentazioni possono prendere spunto da opere letterarie, testi musicali, film o accadimenti di cronaca e fare riferimento alle teorie presentate in aula. Talicostituiscono parte integrante della valutazione finale.

La seconda parte del corso, appositamente tarate sulle specifiche di questo corso di studi propone un'analisi pedagogica della migrazione nella letteratura sulla base del caso tedesco e il caso italiano.

 

 

Testi/Bibliografia

 

1. Genovese A., Per una pedagogia interculturale. Dalla stereotipia dei pregiudizi all'impegno dell'incontro, Bononia University Press, Bologna 2003

2. Cuconato M. (2017), Pedagogia e letteratura della migrazione. Sguardi sulla scrittura che cura e resiste, Carocci, Roma.

 

Oltre ai due testi succitati (il primo é propedeutico al secondo) i non frequentanti dovranno portare all'esame anche due tra i seguenti tre volumi:

G. M. Mosse, "Il razzismo in Europa. Dalle origini all'Olocausto", Laterza, 2007  
Franco La Cecla,  "Il malinteso. Antropologia dell'incontro", Laterza, 2009

Filippini F., Genovese A., Zannoni F., Fuori dal silenzio, Clueb, Bologna, 2010

 

Per i non frequentanti non é prevista la produzione del lavoro multimediale e la sua valutazione,

 

 

 

Metodi didattici

Lezione frontale, discussione di gruppo, lavori seminariali

Modalità di verifica dell'apprendimento

Durante il corso agli studenti vengono proposti una serie di tematiche di pedagogia interculturale e viene chiesto loro di collegarle in presentazioni multimediali a opere letterarie o filmiche che hanno incontrato nel loro corso di studiol I gruppi di lavoro createsi sulla base dei comuni interessi sui temi, presenteranno collettivamente i lavori svolti, che verranno commentati in aula da docente e studenti. La griglia di valutazione della presentazione é espressa in trentesimi e assegna un punteggio da uno a sei ai cinque indicatori presi in considerazione:

1. Conoscenza dell'argomento

2. Correttezza espositiva

3. Costruzione dell'artefatto multimediale

4. Capacità di interagire con l'aula

5. Capacità di motivare le scelte bibliografiche ed espositive

A questa valutazione che avviene in itinere durante il corso farà seguito un esame orale, la cui valutazione è sempre espressa in trentesimi e assegna un punteggio da uno a 10 ai tre indicatori presi in esame:

1. Conoscenza dell'argomento

2. Capacità argomentativa

3. Capacità di analisi, sintesi e interconnessione con altre discipline

 

 

Strumenti a supporto della didattica

Power point,  filmati proposti dal docente e dagli studenti, brani letterari e articoli di attualità connessi ai temi della migrazione e dell'integrazione sociale

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Morena Cuconato