03634 - STORIA E CRITICA DEL CINEMA

Scheda insegnamento

  • Docente Sara Pesce

  • Crediti formativi 9

  • SSD L-ART/06

  • Modalità didattica Convenzionale - Lezioni in presenza

  • Lingua di insegnamento Italiano

  • Orario delle lezioni dal 30/01/2019 al 05/04/2019

Anno Accademico 2018/2019

Conoscenze e abilità da conseguire

Lo studente acquisisce una conoscenza di base della storia del cinema dalle origini a oggi, nelle sue relazioni con le altre culture contemporanee e con riferimento al contesto storico. Inoltre entra in possesso delle fondamentali nozioni del linguaggio filmico, inquadrato nella sua evoluzione storico-tecnica, in modo tale da poter giungere ad una lettura critica dei film, collocandoli anche nella loro cornice storica.

Programma/Contenuti

Il corso si divide in due parti: (A) PARTE GENERALE e (B) APPROFONDIMENTO

(A) PARTE GENERALE

Il programma prevede la visione e il successivo riconoscimento dei film esemplari della storia del cinema inseriti nella filmografia parte integrante del programma di esame, nonché l'approfondimento di questioni specifiche di storiografia cinematografica. I film presi in esame verranno inquadrati nell'epoca della loro realizzazione e saranno messi in rilievo i fattori estetici, stilistici e tecnologici che li caratterizzano, nonché i fenomeni di natura sociologica, politica ed economica che hanno contribuito a determinarne la forma.

(B) APPROFONDIMENTO

Il programma prevede un percorso di approfondimento riguardante le teorie classiche del divismo hollywoodiano, le star come fenomeno sociale e come immagine, la performance attoriale, con esempi filmici che attraversano gli anni '30, '40, '50, '60 e'70

INTEGRAZIONI

Eventuali incontri con artisti, seminari ed altre iniziative verranno comunicati durante il corso e pubblicati sul sito di questo corso durante il periodo delle lezioni. Durante gli incontri sono registrate le presenze degli studenti.

PROGRAMMA per non frequentanti

Gli studenti non frequentanti dovranno preparare lo stesso programma dei frequentanti. Per loro però lo studio del testo di Giacomo Manzoli, Trenta passi nella storia del cinema, Cinemalibero, Bologna è OBBLIGATORIO. Il testo in questione non costituirà neppure per i non frequentanti specifica materia d'esame ma risulterà di fondamentale aiuto per guidarela visione e l'analisi dei film indicati in filmografia.

Testi/Bibliografia

I testi per la preparazione dell'esame sono:

PARTE A: (obbligatoria per tutti gli studenti)

-P. Bertetto (a cura di), Introduzione alla storia del cinema, Utet, Torino, 2012.

-Francesco Casetti, L'occhio del Novecento, Bompiani, Milano, 2005 (solo capitoli 1, 2, 4, 6)

-AAVV, 50 passi nella storia del cinema, Cue Press 2018 (questo testo è vivamente consigliato come strumento d'ausilio alla visione dei film. Non costituisce tuttavia specifica materia d'esame)

PARTE B
: (obbligatoria solo per gli studenti che portano il programma da 12 crediti: gli studenti che portano un programma da 5, da 9, o da 10 crediti perché in debito d’esame, iscritti a Ordinamenti precedenti a quelli in vigore, o a Corsi di Laurea che prevedono un sistema di crediti diverso, devono contattare la docente per concordare le variazioni di programma)

Richard Dyer, Star, Kaplan, Torino, 2009

 

Filmografia obbligatoria

Antologia cinema delle origini ( reperibile in videoteca)

Nascita di una nazione (D.W. Griffith, 1915)

Nosferatu (F. W. Murnau, 1922)

Ottobre (S.M. Ejzenštejn, 1927)

Metropolis (F. Lang, 1926)

Napoléon (A. Gance, 1927)

The Cameraman (E. Sedgwick-B. Keaton, 1928)

L'uomo con la macchina da presa (D. Vertov, 1929)

La passione di Giovanna d'Arco (C. T. Dreyer, 1928)

La folla (K. Vidor, 1928)

Antologia avanguardie storiche (reperibile in videoteca)

M- il mostro di Düsseldorf (F. Lang, 1931)

Scarface (H. Hawks, 1932)

Tempi moderni (C. Chaplin, 1936)

Susanna (H. Hawks, 1938)

La regola del gioco (J. Renoir, 1939)

Ombre rosse (J. Ford, 1939)

Quarto potere (O. Welles, 1941)

Notorius (A. Hitchcock, 1946)

Paisà (R. Rossellini, 1946)

Ladri di biciclette (V. De Sica, 1948)

Diario di un curato di campagna (R. Bresson, 1950)

Rashomon (A. Kurosawa, 1950)

Senso (L. Visconti, 1954)

La finestra sul cortile (A. Hitchcock, 1954)

Il settimo sigillo (I. Bergman, 1956)

I 400 colpi (F. Truffaut, 1959)

La dolce vita (F. Fellini, 1960)

Fino all'ultimo respiro (J.-L. Godard, 1960)

Viridiana (L. Buñuel, 1961)

L'uomo che uccise Liberty Valance (J. Ford, 1962)

Blow up (M. Antonioni, 1966)

Il mucchio selvaggio (Peckinpah, 1969)

Taxi Driver (M. Scorsese, 1975)

Apocalypse Now (F. F. Coppola, 1979)

 

Filmografia relativa alla PARTE B (obbligatoria solo per chi porta il programma da 9/10/12 crediti)

Queen Christina (R. Mamoulian, 1933)

Piccole volpi (W.Wyler, 1941)

Perdutamente tua (I. Rapper, 1942)

Gli uomini preferiscono le bionde (H.Hawks, 1953)

Un tram che si chiama desiderio (E.Kazan, 1951)

Una squillo per l'ispettore Klute (A. Pakula, 1971)


Tutti i film sono disponibili nella videoteca del Dipartimento delle Arti, in Via Barberia 4/a, ma sono facilmente reperibili in altre videoteche e biblioteche. Le due antologie (1.Cinema delle origini;2. Avanguardie) sono a cura della docente e pertanto si trovano solo nella Videoteca di dipartimento.

Metodi didattici

Lezione frontale con commento e analisi di sequenze di film
Inizio lezioni:

inizio lezioni: 30/01/2019

Orario:

mercoledì 9-11
giovedì 13-15
venerdì 13-15


Sala Berti, via Berti 2

Modalità di verifica dell'apprendimento

L'esame consiste in una verifica scritta nel corso della quale verrà accertata la conoscenza da parte dello studente delle nozioni di base relative alla storia del cinema, alle caratteristiche delle singole correnti, alle opere e agli autori affrontati durante il corso. La modalità di compilazione del test è digitale: la verifica avviene tramite applicativo informatico e si svolge presso le aule informatiche della Scuola.

Il raggiungimento di una visione organica dei temi affrontati, il possesso di una padronanza espressiva e di un linguaggio specifico, la capacità di orientamento nella storia del cinema, nonché la conoscenza della filmografia prevista saranno valutati con voti di eccellenza. La conoscenza manualistica della materia, una capacità di sintesi e di analisi non articolate o un linguaggio corretto, ma non sempre appropriato, così come un dominio scolastico della disciplina portano a valutazioni discrete. Lacune formative o linguaggio inappropriato, così come una scarsa conoscenza della storia del cinema consentono di ottenere voti che si attestano sulla soglia della sufficienza. Lacune formative, linguaggio inappropriato, mancanza di orientamento all’interno della bibliografia nonché incapacità di analisi sono valutati negativamente.

Per chi sostiene l'esame da 9/10/12 crediti:
La prova scritta prevede:

a) 4 domande di riconoscimento (risposte a scelta multipla) di spezzoni di film tratti dalla filmografia d'esame;

b) 24 domande (risposte a scelta multipla), riguardanti la storia del cinema e la sua relazione con le principali forme culturali del Novecento (libro di riferimento: Introduzione alla storia del cinema");

esempi di domande sulla storia del cinema

c) 2 domande di approfondimento critico-culturale (risposte a scelta multipla) riguardanti il libro L'occhio del novecento;

d) 2 domande aperte (a cui si deve rispondere componendo per ciascuna un testo scritto ricco dal punto di vista delle informazioni e della capacità di lettura dei film) riguardanti l'argomento della parte B APPROFONDIMENTO e i film indicati in filmografia relativi a tale parte del corso. In queste risposte aperte lo studente dovrà mostrare le proprie conoscenze e capacità di elaborazione critica.

Per chi sostiene l'esame da 6 crediti:

La prova scritta prevede:

a) 4 domande di riconoscimento (risposte a scelta multipla) di spezzoni di film tratti dalla filmografia d'esame;

b) 24 domande (risposte a scelta multipla), riguardanti la storia del cinema e la sua relazione con le principali forme culturali del Novecento (libro di riferimento: Introduzione alla storia del cinema");

c) 2 domande di approfondimento critico-culturale (risposte a scelta multipla) riguardanti il libro L'occhio del novecento;

Modalità di calcolo del voto: ogni domanda vale 1 punto. Le domande di approfondimento a risposta aperta previste per chi porta il programma da 12 crediti possono contribuire per un massimo di 3 punti al voto complessivo.

Per tutti: La prova scritta avrà una durata di 90 minuti. Tale durata sarà del tutto vincolante. Da ciò consegue che gli iscritti all'appello dovranno presentarsi in tempo per l'inizio della prova, pena l'esclusione dalla possibilità di partecipare allo svolgimento dello scritto

Gli studenti sono tenuti a portare all'esame un documento di identità valido con foto e cuffiette auricolari. Dovranno inoltre venire muniti di credenziali d’accesso (mail istituzionale e password con cui si sono iscritti alla prova d’esame su Alma Esami).

Le iscrizioni si chiudono qualche giorno prima dell'appello. Non vengono accettate iscrizioni oltre la data di scadenza indicata di volta in volta sul sito.

Nota bene: qualora non si superasse la prova scritta a un appello sarà necessario saltare un appello prima di presentarsi nuovamente.

 

Strumenti a supporto della didattica

Gli studenti devono effettuare la visione integrale dei film presenti nella filmografia d'esame. A tale fine hanno a disposizione la Videoteca del Dipartimento delle Arti (via Barberia 4). In tale sede potranno prenotare delle postazioni video oppure prendere i materiali in prestito domiciliare. Onde evitare l'accumulo delle prenotazioni, si consiglia agli studenti di cominciare a frequentare la videoteca con largo anticipo , senza aspettare gli ultimi giorni prima dell'appello d'esame scelto.

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Sara Pesce