31156 - LETTERATURA RUSSA 2

Scheda insegnamento

Anno Accademico 2018/2019

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine del corso lo studente approfondisce la conoscenza della letteratura russa, tenendo conto delle diverse questioni relative alla periodizzazione, ai diversi movimenti e scuole letterarie, nonché le principali interpretazioni critiche e approcci tematici, con particolare attenzione al contesto storico e culturale in senso lato. Sviluppa gli strumenti metodologici e linguistici per affrontare l'analisi e l'interpretazione del testo letterario.

Programma/Contenuti

LETTERATURA RUSSA 1855-1953

Dopo una breve introduzione di carattere storico-culturale sul periodo compreso fra il 1855 e il 1953, per lo studente verranno analizzate criticamente alcune opere di autori attivi in quel periodo. Il corso seguirà prevalentemente la scansione cronologica e testuale presentata in “letture istituzionali” (vedi “TESTI/BIBLIOGRAFIA”, n. 2).

Testi/Bibliografia

La bibliografia è divisa in tre parti:

1. letture di inquadramento storico e storico-letterario;

2. letture istituzionali;

3. letture di approfondimento.

1. LETTURE DI INQUADRAMENTO STORICO E STORICO-LETTERARIO

- RIASANOVSKY Nicholas, Storia della Russia. Dalle origini ai nostri giorni, Bompiani, Milano 1989 o ristampe o altre edizioni: dal cap. XXIX (“Il regno di Alessandro II. 1855-1881) al cap. XXXIX (“L’ultimo decennio di Stalin”).

- CARPI Guido, Storia della letteratura russa. I. Da Pietro il Grande alla rivoluzione d’Ottobre, Carocci, Roma 2016, pp. 408-424, 437-516, 533-537, 554-558, 564-571, 577-594, 602-702.

- CARPI Guido, Storia della letteratura russa. II. Dalla rivoluzione d’Ottobre a oggi, Carocci, Roma 2016, pp. 11-197.

2. LETTURE ISTITUZIONALI

L'elenco delle «letture istituzionali» e le letture istituzionali stesse sono disponibili in forma elettronica sul sito del docente: https://www.unibo.it/sitoweb/alessandro.niero > 31156 - LETTERATURA RUSSA 2 - 9 CFU - Materiale didattico > Accedi a Insegnamenti online

3. LETTURE DI APPROFONDIMENTO

3.1. appunti delle lezioni;

3.2. materiale supplementare fornito dal docente durante le lezioni;

3.3. testi (edizioni consigliate ma non vincolanti)

Scegliere quattro (4) opere a scelta fra quelle scritte dagli autori indicati sotto, accompagnando ogni opera con una (1) lettura critica.

Ivan GONČAROV (1812-1891)

- Oblomov (qualsiasi edizione integrale).

Letture critiche:

- STRADA Vittorio, Ivan Gončarov e il suo «Oblomov», in IDEM, Le veglie della ragione. Miti e figure della letteratura russa da Dostoevskij a Pasternak, Einaudi, Torino 1986, pp. 78-90.

Ivan TURGENEV (1818-1883)

- Padri e figli (qualsiasi edizione integrale).

Letture critiche:

- BERLIN Isaiah, Padri e figli. Turgenev e il dilemma liberale, in IDEM, Il riccio e la volpe, Adelphi, Milano 1986, pp. 417-477.

Fëdor DOSTOEVSKIJ (1821-1881)

- Delitto e castigo (qualsiasi edizione integrale).

- L’idiota (qualsiasi edizione integrale).

Scegliere una (1) lettura critica fra:

- GROSSMAN Leonid, La città e gli uomini di «Delitto e castigo», in Fëdor DOSTOEVSKIJ, Delitto e castigo, trad. di Alfredo Polledro, Einaudi, Torino 1981, pp. VII-LXVII [su Delitto e castigo].

- STRADA Vittorio, Intreccio de «L’idiota» e Il «santo idioto» e il «savio peccatore», in IDEM, Le veglie della ragione. Miti e figure della letteratura russa da Dostoevskij a Pasternak, Einaudi, Torino 1986, pp. 30-64 [su L’idiota].

Lev TOLSTOJ (1828-1910)

Scegliere una (1) opera fra:

- Anna Karenina (qualsiasi edizione integrale).

- Guerra e pace (qualsiasi edizione integrale).

Scegliere una (1) lettura critica fra:

- NABOKOV Vladimir, Anna Karenina, in IDEM, Lezioni di letteratura russa, Garzanti, Milano 1994, pp. 169-243 [su Anna Karenina].

- WHITE Hayden, Contro il realismo storico, in Il romanzo, 5 voll., a cura di Franco Moretti, Einaudi, Torino 2001-2003, v. 5 (2003: Lezioni), pp. 221-237 [su Guerra e pace].

Anton ČECHOV (1860-1904)

Scegliere tre (3) racconti, tratti da qualsiasi edizione integrale, fra i seguenti:

- La morte dell’impiegato;

- Il camaleonte;

- Kaštanka;

- Voglia di dormire;

- Il reparto n. 6;

- L’uomo nell’astuccio.

Letture critiche:

- STRADA Vittorio, Anton Čechov, in Storia della letteratura russa. III. Il Novecento. 1. Dal simbolismo alle avanguardie, a cura di Efim Ėtkind, Georges Nivat, Il´ja Serman, Vittorio Strada, Einaudi, Torino 1989, pp. 45-71.

Fëdor SOLOGUB (1863-1927)

- Il demone meschino, intr. e pref. di Maria Candida Ghidini, trad. di Pietro Zveteremich, Garzanti, Milano 2008.

Letture critiche:

- HOLTHUSEN Johannes, Fëdor Sologub, in Storia della letteratura russa. III. Il Novecento. I. Dal decadentismo all’avanguardia, a cura di Efim Ėtkind, Georges Nivat, Il´ja Serman, Vittorio Strada, Einaudi, Torino 1989, pp. 341-349.

Maksim GOR’KIJ (1868-1836)

- La madre, trad di Clara Terzi Pizzorno, Rizzoli, Milano 1956.

- La madre, a cura di Luciana Montagnani, pref. di Gian Carlo Pajetta, Editori Riuniti, Roma 1984.

Letture critiche:

- HELLER Michel, Maksim Gor´kij, in Storia della letteratura russa. III. Il Novecento. 3. Dal realismo socialista ai nostri giorni, a cura di Efim Ėtkind, Georges Nivat, Il´ja Serman, Vittorio Strada, Einaudi, Torino 1991, pp. 43-84.

Andrej BELYJ (1880-1934)

- Pietroburgo, intr. e trad. di Angelo Maria Ripellino, Einaudi, Torino 1961 (poi 1980; ora Adelphi, Milano 2014).

Letture critiche:

- RIPELLINO Angelo Maria, Pietroburgo di Belyj: un poema d’ombre, in Andrej Belyj, Pietroburgo, intr. e trad. di Angelo Maria Ripellino, Einaudi, Torino 1980, pp. V-XXXV.

Evgenij ZAMJATIN (1884-1937)

- Noi, a cura di Alessandro Niero, Mondadori, Milano 2018.

Letture critiche:

– HELLER Leonid, Evgenij Zamjatin, in Storia della letteratura russa. III. Il Novecento. 2. La rivoluzione e gli anni Venti, a cura di Efim Ėtkind, Georges Nivat, Il´ja Serman, Vittorio Strada, Einaudi, Torino 1990, pp. 515-532.

Michail BULGAKOV (1891-1940)

- Il maestro e Margherita (qualsiasi edizione integrale).

Letture critiche:

- GASPAROV Boris, Michail Bulgakov, in Storia della letteratura russa. III. Il Novecento. 2. La rivoluzione e gli anni Venti, a cura di Efim Ėtkind, Georges Nivat, Il´ja Serman, Vittorio Strada, Einaudi, Torino 1990, pp. 253-270.

Isaak BABEL´ (1894-1940)

- L’armata a cavallo, trad. di Renato Poggioli, Frassinelli, Torino 1945 (poi: Einaudi, Torino 1977 e 2009).

- L’armata a cavallo - Diario 1920, a cura di Costantino Di Paola, Marsilio, Venezia 1990.

Letture critiche:

- MARKISH Simon, Isaak Babel´, in Storia della letteratura russa. III. Il Novecento. 3. Dal realismo socialista ai nostri giorni, a cura di Efim Ėtkind, Georges Nivat, Il´ja Serman, Vittorio Strada, Einaudi, Torino 1991, pp. 497-513.

Jurij OLEŠA (1899-1960)

- Invidia, trad. di Giulio Dacosta, Jurij OLEŠA, Invidia e i tre grassoni, Einaudi, Torino 1969, pp. 5-130

Letture critiche:

- STRADA Vittorio, I romanzi di Jurij Oleša, in Jurij OLEŠA, Invidia e i tre grassoni, tradd. di Giulio Dacosta e Clara Coïsson, Einaudi, Torino 1969, pp. 261-281.

NB1: i tre racconti di Čechov valgono una [1] opera soltanto.

NB2: scegliere due [2] autori del XIX secolo e due [2] del XX secolo.

NB3: gli studenti madre-lingua russa possono leggere le opere letterarie in originale. Per avere indicazioni bibliografiche più precise su manuali in lingua russa sono pregati di rivolgersi al docente.

Metodi didattici

Lezione frontale con lettura e commento di testi in lingua originale e in traduzione italiana.

Modalità di verifica dell'apprendimento

La prova di accertamento è orale.

Contestualmente ad essa lo studente è tenuto a presentare al docente l’elenco delle letture fatte.

La prova orale consiste in un colloquio che ha lo scopo di valutare le capacità critiche e metodologiche maturate dallo studente, il quale sarà invitato a confrontarsi con i testi in programma. Lo studente dovrà dimostrare una appropriata conoscenza della bibliografia indicata nel programma.

Le domande riguarderanno tutte e tre le parti del programma: 1. letture di inquadramento storico-letterario»; 2. letture istituzionali; 3. letture di approfondimento.

Il raggiungimento da parte dello studente di una visione organica dei temi affrontati a lezione congiunta alla loro utilizzazione critica, la dimostrazione di una padronanza espressiva e di linguaggio specifico saranno valutati con voti di eccellenza (27-30 e lode).

La conoscenza per lo più mnemonica della materia, capacità di sintesi e di analisi non approfondite e un linguaggio corretto ma non sempre appropriato porteranno a valutazioni discrete (23-26).

Conoscenza approssimativa, comprensione superficiale, scarsa capacità di analisi ed espressione non sempre appropriata condurranno a valutazioni fra la sufficienza e poco più (18-22).

Lacune formative, linguaggio inappropriato, mancanza di orientamento all’interno dei materiali bibliografici offerti nel programma non potranno che essere valutati negativamente.

Chi non potesse frequentare o avesse difficoltà a reperire gli appunti è pregato di contattare il docente durante l’orario di ricevimento o per posta elettronica ( alessandro.niero@unibo.it [mailto:alessandro.niero@unibo.it] ).

Strumenti a supporto della didattica

PC e videoproiettore.

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Alessandro Niero