30970 - LINGUA E LINGUISTICA RUSSA 1

Scheda insegnamento

  • Docente Simona Berardi

  • Crediti formativi 9

  • SSD L-LIN/21

  • Modalità didattica Convenzionale - Lezioni in presenza

  • Lingua di insegnamento Italiano

  • Orario delle lezioni dal 02/10/2018 al 04/12/2018

Anno Accademico 2018/2019

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine del corso lo studente possiede le conoscenze di base della grammatica russa ed una competenza linguistica minima sia orale che scritta allo scopo di soddisfare le proprie esigenze comunicative elementari in un numero limitato di situazioni di vita quotidiana. La sua competenza si colloca al livello base A1 dei parametri fissati dal Consiglio d’Europa.

Programma/Contenuti

Vocali accentate e riduzione delle vocali atone. 
Consonanti sorde e sonore, palatalizzate e non palatalizzate.
Principi fondamentali di ortografia russa.

Morfologia: 

Avverbi di modo e tempo. 

Genere e numero dei sostantivi, degli aggettivi e dei pronomi.
Forme e significati del caso nominativo.
Forme e significati del caso prepositivo con e senza preposizione.
Uso del caso prepositivo per esprimere il complemento di stato in luogo. Le preposizioni "v" e "na".
Uso del caso prepositivo per esprimere il complemento di argomento.
Uso dei casi accusativo e prepositivo per esprimere i complementi di tempo.
Forme e significati del caso accusativo con e senza preposizione.
Uso del caso accusativo per esprimere il complemento oggetto.
Uso del caso accusativo per esprimere il moto a luogo. Le preposizioni "v" e "na".
Forme e significati del caso genitivo con e senza preposizione.
Uso del caso genitivo nelle proposizioni negative.
Uso del caso genitivo singolare con i numeri 2, 3, 4. Uso del caso genitivo plurale con 5, 6, ecc.
Uso del caso genitivo per esprimere appartenenza.
Uso del caso genitivo con le preposizioni.
Il moto da luogo.
Forme e significati del caso dativo con e senza preposizione.
Uso del caso dativo per esprimere il complemento di termine.
Uso del caso dativo per indicare l'eta'.
Uso del caso dativo nelle proposizioni impersonali con gli avverbi predicativi (mozhno, nel'zja, legko, trudno, kholodno, ecc..) Forme e significati del caso strumentale con e senza preposizione.
Uso del caso strumentale per esprimere il complemento di compagnia. Uso del caso strumentale per determinare un sostantivo e per esprimere complemento di modo. Uso del caso strumentale per esprimere complemento di mezzo.
Uso del caso strumentale dopo i verbi copulativi "byt'" al passato e al futuro, "javljat'sja" (essere), "stat'" (diventare).  Uso del caso strumentale dopo i verbi "zanimat'sja" (occuparsi di), "interesovat'sja" (interessarsi di), "rabotat'" (lavorare).

Pronomi personali, possessivi, interrogativi dimostrativi e negativi.
Nozioni generali sui numerali cardinali e ordinali e loro uso con i sostantivi e gli aggettivi.

Verbo:
I e II coniugazione di verbi regolari e irregolari.
Tempo presente, passato, futuro composto. Uso del verbo "essere". 
Verbi transitivi, intransitivi e riflessivi.
Nozioni sui principali verbi di moto senza prefissi.
Cenni generali sull'aspetto verbale.

Sintassi :
Proposizioni semplici, enunciative, interrogative, negative.
La sintassi della proposizione composta: le proposizioni subordinate.

Testi/Bibliografia

- S. A. Chavronina, A. I. Širochenskaja, Il russo Esercizi, Roma, Il Punto editoriale, 2007. oppure l'edizione in inglese Khavronina S. A., Shirochenskaya A. I., Russian in exercises, Russky Yazyk Kursy, 2009 (Corso introduttivo, corso principale fino a pag. 235).

- Chernyshov S. I., Poekhali! 1, Zlatoust, St. Petersburg, 2011. (9th edition)

- Nikitina N., Freda Piredda E., Grammatica d'uso della lingua russa. Teoria ed esercizi. Livello A1, Hoepli, Milano, 2017.

- S. Berardi – L. Buglakova, KRASKI-A1. Nuova edizione aggiornata. Corso comunicativo multimediale per l'autoapprendimento della lingua russa di livello principiante A1. CD-Rom, CLUEB, Bologna, 2011.

- S. Berardi – L. Buglakova, KRASKI-A2. Nuova edizione aggiornata. Corso comunicativo multimediale per l'autoapprendimento della lingua russa di livello A2. CD-Rom, CLUEB, Bologna, 2012.

Al termine del corso per le lezioni dei tutorati nel secondo semestre verranno fornite dispense dalle docenti.

 Testi di supporto:

 - D. Magnati, F. Legittimo, Davajte! Comunicare in russo 1, corso di lingua e cultura russa, Hoepli, Milano, 2017.

- Il Kovalev, Dizionario russo-italiano italiano-russo di Vladimir Kovalev, Bologna, Zanichelli, 2014 (Quarta edizione).

Metodi didattici

L'insegnamento è articolato in 30 ore di lezione frontale, in cui vengono sviluppate le competenze linguistiche e comunicative. Le esercitazioni orali e scritte relative al programma del corso teorico verranno svolte durante le ore del lettorato e del tutorato. Le lezioni di esercitazione sono parte integrante del corso e faranno parte del programma dell'esame.

Modalità di verifica dell'apprendimento

Gli studenti sono tenuti a superare un esame scritto ed una prova orale. Il risultato positivo della prova scritta è valido quattro sessioni d'esame ed è indispensabile per accedere all'esame orale.  

La prova scritta, della durata massima di 4 ore, prevede la verifica delle competenze linguistiche, in particolare elementi di morfologia e lessico, nonché la verifica dell'abilità di comprensione scritta. La prova deve essere svolta in CORSIVO e in maniera ORDINATA.

La prova orale si concentra sulla competenza comunicativa, valutando l'abilità di espressione orale su temi relativi alle aree di studio sviluppate durante il corso. Una prima parte della prova è in lingua russa e viene tenuta dal lettore sotto forma di  accertamento linguistico per verificare l'abilità dello studente di  comprendere ed usare espressioni fondamentali, per soddisfare bisogni concreti elementari; presentare sé stesso e gli altri; domandare e rispondere su particolari personali come il luogo in cui si vive, si lavora o si studia; fornire informazioni su parenti o amici e gli oggetti che si posseggono; formulare espressioni di saluto e commiato, convenevoli, auguri, ringraziamenti, scuse; esprimere i complementi di tempo essenziali. La seconda parte della prova orale, tenuta dal docente titolare del corso, verifica i contenuti teorici di linguistica introdotti a lezione e dettagliatamente esposti nel programma del corso.

Il voto finale che verrà verbalizzato sarà dato dalla media del voto dell'esame scritto e del risultato di tutte le prove orali.

Strumenti a supporto della didattica

PC; laboratorio informatico con connessione Internet; videoregistratore; videoproiettore.

Link ad altre eventuali informazioni

http://www.torfl.it

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Simona Berardi