30959 - LINGUA E LINGUISTICA POLACCA 1

Scheda insegnamento

  • Docente Marcin Wyrembelski

  • Crediti formativi 9

  • SSD L-LIN/21

  • Modalità didattica Convenzionale - Lezioni in presenza

  • Lingua di insegnamento Italiano

  • Orario delle lezioni dal 02/10/2018 al 27/11/2018

Anno Accademico 2018/2019

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine del corso lo studente conosce le strutture grammaticali di base della lingua polacca e possiede una competenza linguistica elementare sia orale sia scritta che gli consente di interagire in un numero limitato di situazioni comunicative quotidiane. La sua competenza si colloca al livello base A1 dei parametri fissati dal Consiglio d’Europa.

Programma/Contenuti

LINGUA E LINGUISTICA POLACCA 1

1. Fonetica e fonologia:

In particolare: alternanze vocaliche e consonantiche, consonanti sorde e sonore, consonanti dure e molli, palatalizzazione.

2. Morfologia:

A) Verbi. Modi e tempi: indicativo presente, passato, futuro (verbi imperfettivi), infinito. Nozioni di base sull'aspetto verbale. Nozioni sui principali verbi di moto semplici.

B) Declinazione di sostantivi, aggettivi, pronomi: singolare di tutti i generi e casi; plurale di tutti i generi e casi eccetto nominativo e accusativo dei maschili personali.

C) Formazione degli avverbi.

D) Numeri cardinali. 

3. Sintassi:

Proposizioni semplici, enunciative, interrogative, negative. La sintassi della proposizione composta: le proposizioni coordinate. Preposizioni.

LINGUA E LINGUISTICA POLACCA 2

1. Morfologia:

A) Verbi. Aspetto verbale: formazione e uso di perfettivo e imperfettivo. Modi e tempi: formazione del futuro composto dei verbi imperfettivi; passato di alcuni verbi irregolari e dei verbi in –ąć; imperativo; condizionale; gerundio presente; participi attivi e passivi. Diatesi passiva. Paradigmi di alcuni verbi irregolari. Verbi di moto con prefisso.    

B) Sostantivi: completamento delle declinazioni dei maschili personali, dei femminili e dei neutri; sostantivi con plurale irregolare; pluralia tantum; sostantivi deverbali; diminutivi; sostantivi indeclinabili. 

C) Aggettivi e avverbi: gradi comparativo e superlativo.

D) Pronomi: relativo który; personali preceduti da preposizioni; possessivi jego, jej, ich, swój; dimostrativi ten e taki; declinazione di kto e co e degli indefiniti da essi derivati, indefiniti e loro declinazione.

E) Numerali: declinazioni dei numerali cardinali; formazione e declinazione dei numeri ordinali; formazione e declinazione dei numerali indefiniti; numerali del tipo dwaj.

2. Sintassi:

Proposizioni impersonali; proposizioni secondarie (continuazione); preposizioni e complementi (continuazione); avverbi di quantità + genitivo; congiunzioni subordinative (continuazione); verbi modali, fasici, di volontà + infinito; verbi con il complemento oggetto al genitivo; forme del predicato con soggetto composto da numerale e sostantivo.  

LINGUA E LINGUISTICA POLACCA 3

Approfondimenti su specifici argomenti grammaticali, quali l'uso dell'aspetto verbale e i verbi di moto con prefisso.

Cenni di stilistica sulla base di testi scelti dal docente, tratti dai manuali indicati in bibliografia e da altre fonti (giornalistiche, letterarie etc.).

Prove di traduzione polacco-italiano su testi scelti dal docente.

Parte delle lezioni verrà svolta in lingua polacca.


Testi/Bibliografia

LINGUA E LINGUISTICA POLACCA 1

Il corso prevede una parte in auto-apprendimento, secondo modalità che verranno comunicate a inizio anno. Il materiale di autoapprendimento consiste nel corso E-LOCAL di lingua e cultura polacca accessibile con account unibo sulla piattaforma e-local:

http://e-localcourses.unibo.it

Per le lezioni in presenza i manuali di riferimento sono:

M. Małolepsza, A. Szymkiewicz, Hurra!!! Po polsku 1, Prolog, Kraków 2006, 2 voll.: Podręcznik dla studentów + Zeszyt ćwiczeń

L. Marinelli, A. Stryjecka, Corso di linga polacca.Livello A1-B1 del quadro comune europeo di riferimento per le lingue , Hoepli, Milano 2014.

Per gli studenti madrelingua non frequentanti:

A. Dąbrowska, Język polski, Wydawnictwo Dolnośląskie, Wrocław 2005.

A. Markowski, Kultura języka polskiego. Teoria. Zagadnienia leksykalne, Wydawnictwo Naukowe PWN, Warszawa 2009  (parti scelte da concordare con il docente)  


LINGUA E LINGUISTICA POLACCA 2

Manuali di base adottati durante il corso:

L. Marinelli, A. Stryjecka, Corso di linga polacca.Livello A1-B1 del quadro comune europeo di riferimento per le lingue , Hoepli, Milano 2014.

M. Małolepsza, A. Szymkiewicz, Hurra!!! Po polsku 1, Prolog, Kraków 2006, 2 voll.: Podręcznik dla studentów + Zeszyt ćwiczeń.

A. Burkat, A. Jasińska, Hurra!!! Po polsku 2, Prolog, Kraków 2007, 2 voll.: Podręcznik dla studentów + Zeszyt ćwiczeń (dal secondo semestre)  

Per gli studenti madrelingua non frequentanti :

B. Walczak, Zarys dziejów języka polskiego, Wydawnictwo Uniwersytetu Wrocławskiego, Wrocław 1999.

Z.Klemensiewicz, Historia języka polskiego, PWN, Warszawa (parti scelte da concordare con il docente)   

LINGUA E LINGUISTICA POLACCA 3

Manuali di base adottati durante il corso:

A. Burkat, A. Jasińska, Hurra!!! Po polsku 2, Prolog, Kraków 2007, 2 voll.: Podręcznik dla studentów + Zeszyt ćwiczeń.

 J. Pyzik, Iść czy chodzić? Ćwiczenia gramatyczno-semantyczne ,  Universitas, Kraków 2007

Altro materiale verrà distribuito nel corso delle lezioni.

Per i non frequentanti :

Współczesny język polski , pod red. J. Bartmińskiego, Lublin 2001  (parti scelte da concordare con il docente)  


Metodi didattici

Lezioni frontali, esercitazioni, e-learning

Modalità di verifica dell'apprendimento

Lingua e linguistica polacca 1,2,3

L'esame finale è volto a verificare l'effettiva acquisizione delle quattro abilità linguistiche (comprensione scritta, comprensione orale, produzione scritta, produzione orale) al livello richiesto dagli obiettivi formativi del corso, secondo i parametri fissati dal Consiglio d'Europa.

La verifica finale dell'apprendimento si compone di due parti: una prova scritta della durata massima di 4 ore e una successiva prova orale. Tutti gli studenti (compresi quelli di madrelingua polacca) devono sostenere l'esame scritto e orale. Il superamento della prova scritta costituisce prerequisito di accesso alla prova orale.

La prova scritta sarà volta a valutare le abilità scritte, passiva e attiva, dello studente, mentre la prova orale sarà finalizzata a verificarne la capacità di comprensione e produzione orale; entrambe le prove saranno strutturate sulla base degli argomenti trattati nel corso delle lezioni e delle opere indicate in bibliografia.

Nel caso di studenti non frequentanti di madrelingua polacca, le prove verteranno sui testi appositi indicati in bibliografia.  

Il voto finale che verrà verbalizzato consisterà nella media dei voti dell'esame scritto e del colloquio orale.

Nel caso degli studenti di lingua e linguistica polacca 1, una particolare attenzione verrà riservata alla verifica dell'assimilazione del corso e-local (e-localcourses.unibo.it), che è parte integrante della formazione richiesta allo studente.

Strumenti a supporto della didattica

LINGUA E LINGUISTICA POLACCA 1

Corso E-LOCAL di lingua e cultura polacca in e-learning accessibile per tutti gli studenti con account unibo: http://e-localcourses.unibo.it

W. Meisels, Dizionario pratico polacco-italiano. Podręczny słownik polsko-włoski , 2 voll., Wiedza Powszechna, Warszawa 1993. 

W. Meisels, Dizionario pratico polacco-italiano. Podręczny słownik polsko-włoski , 2 voll., Wiedza Powszechna, Warszawa 1989. 

A. Zieliński, G.Bertone, Grammatica polacca: grammatica essenziale, Vallardi, Milano 1996

E. Lipińska, Z ziemi włoskiej do Polski.Manuale di grammatica polacca per italiani, Universitas, Kraków 2011.

Materiale vario audio e video.


LINGUA E LINGUISTICA POLACCA 2

Corso E-LOCAL di lingua e cultura polacca in e-learning accessibile per tutti gli studenti con account http://e-localcourses.unibo.it

W. Meisels, Dizionario pratico polacco-italiano. Podręczny słownik polsko-włoski , 2 voll., Wiedza Powszechna, Warszawa 1993. 

W. Meisels, Dizionario pratico polacco-italiano. Podręczny słownik polsko-włoski , 2 voll., Wiedza Powszechna, Warszawa 1989. 

A. Zieliński, G. Bertone, Grammatica polacca: grammatica essenziale, Vallardi, Milano 1996

B. Bartnicka, H. Satkiewicz, Gramatyka języka polskiego dla cudzoziemców, Wiedza Powszechna, Warszawa 1990 (o altra ediz.success.)   

E. Lipińska, Z ziemi włoskiej do Polski.Manuale di grammatica polacca per italiani, Universitas, Kraków 2011.




LINGUA E LINGUISTICA POLACCA 3

W. Meisels, Dizionario pratico polacco-italiano. Podręczny słownik polsko-włoski , 2 voll., Wiedza Powszechna, Warszawa 1993. 

W. Meisels, Dizionario pratico polacco-italiano. Podręczny słownik polsko-włoski , 2 voll., Wiedza Powszechna, Warszawa 1989. 

M. Szymczak (a cura di), Słownik języka polskiego, 3 voll., PWN, Warszawa 1978 (edizioni posteriori ampliate e corrette). [oppure un altro dizionario monolingue].   

A. Zieliński, G. Bertone, Grammatica polacca: grammatica essenziale, Vallardi, Milano 1996

B. Bartnicka, H. Satkiewicz, Gramatyka języka polskiego dla cudzoziemców, Wiedza Powszechna, Warszawa 1990 (o altra ediz.success.)   

J. Pyzik, Przygoda z gramatyką.Fleksja i słowotwórstwo imion. Ćwiczenia funkcjonalno-gramatyczne dla cudzoziemców , Universitas, Kraków 2011.

P. Garncarek, Czas na czasownik, Universitas, Kraków 2011.



Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Marcin Wyrembelski