09758 - DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE

Scheda insegnamento

Anno Accademico 2018/2019

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine del modulo, lo studente conosce i concetti fondamentali concernenti le tipologie e la rappresentazione degli assiemi e delle parti che compongono le macchine e gli impianti del settore aerospaziale e meccanico, è capace di leggere ed elaborare disegni tecnici con attenzione alle soluzioni normalizzate e conosce la classificazione dei materiali e degli organi meccanici di prevalente impiego nel settore.

Programma/Contenuti

Strumenti convenzionali per il disegno. Enti di normazione ed unificazione. Tipi di Linee e scritturazioni unificate. Scelta formati e scale. Costruzioni geometriche fondamentali. Il metodo delle proiezioni ortogonali. Vera forma di superfici piane.

Proiezioni assonometriche oblique ed ortogonali. Costruzioni, numerazione dei disegni e dei documenti.

Norme e convenzioni nel disegno tecnico. Viste e sezioni. Criteri generali di quotatura. Disegni di insieme (complessivi) e disegni di particolare. Quotatura funzionale (cenni). Influenza dei metodi di produzione sul disegno e sulla quotatura dei pezzi. Quotatura di fabbricazione e controllo.

Sistema ISO di tolleranze dimensionali. Tolleranze geometriche. Definizione ed indicazione della rugosità delle superfici.

Collegamenti smontabili. Filettature. Collegamenti filettati. Collegamenti albero-mozzo (linguette, chiavette, profili scanalati, anelli elastici, ecc.). Chiodature, rivettature, saldature. Incollaggi strutturali.

Articolazioni e guide. Guide al moto rettilineo. Guide al moto rotatorio (cuscinetti radenti e volventi). Sistemi di lubrificazione.

Trasmissioni meccaniche. Alberi, giunti, innesti, ruote di frizione, ruote dentate.

Testi/Bibliografia

CHIRONE, TORNINCASA, Disegno Tecnico Industriale, ed. Il Capitello, Torino.

Il materiale didattico presentato a lezione non è sostitutivo dei testi di riferimento ma integrativo di questi, e costituisce una guida
per la selezione e la comprensione degli argomenti da trattare.
Sarà reso disponibile on-line. Si consiglia di non stampare il materiale con molto anticipo rispetto alla lezione di riferimento: il docente potrebbe apportarvi degli aggiornamenti nel corso delle lezioni.

Nel materiale didattico sono incluse le tavole per le esercitazioni.

Metodi didattici

Il corso prevede lo svolgimento di lezioni teoriche frontali ed esercitazioni basate sullo svolgimento di un elenco di tavole assegnate di volta in volta dal docente. 

Durante l'ultima parte del corso di svolgono esercitazioni in forma di simulazioni di prove d'esame.

Modalità di verifica dell'apprendimento

L'esame si compone di una prova scritta. La prova  è divisa in due parti. La prima consiste nell'estrazione da assieme o complessivo di un disegno di particolare, completo di quote, tolleranze, rugosità ed altre informazioni di fabbricazione e controllo. Per questa è necessario che gli studenti portino con sè il giorno dell'esame un foglio da disegno in formato A3 normalizzato e tutti gli strumenti necessari per il completamento della prova grafica.  La seconda parte consiste in due domande orali che vertono sugli argomenti di teoria presenti nel programma e trattati a lezione. Potranno sostenere l'esame solo gli studenti che avranno completato lo svolgimento di tutte le tavole assegnate durante le esercitazioni.

Il voto viene espresso in trentesimi. Il voto del corso integrato di Disegno tecnico Assistito dal Calcolatore viene poi valutato come la media aritmetica del voto ottenuto a Disegno Tecnico Industriale e Disegno Assistito dal Calcolatore.

Strumenti a supporto della didattica

Videoporiettore per le lezioni teoriche frontali.

Strumenti per il disegno (fogli A3 e A4 a norma, matite o portamine, squadre, gomme, compasso e tutti gli altri strumenti) a cura dello studente.

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Francesca De Crescenzio