09680 - PRINCIPI E FONDAMENTI DEL SERVIZIO SOCIALE

Scheda insegnamento

Anno Accademico 2018/2019

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine del corso lo studente: - conosce i principali riferimenti concettuali elaborati dal Servizio Sociale e gli strumenti di analisi che hanno contribuito alla costruzione e alle trasformazioni della disciplina; - conosce e sa analizzare alcuni temi del mutamento sociale, particolarmente incidenti, oggi, sull'assetto del Servizio Sociale.

Programma/Contenuti

Saranno sviluppati i seguenti argomenti:

- i principi ispiratori, valori e atteggiamenti professionali del lavoro sociale attraverso l'analisi di alcuni articoli della Costituzione e del Codice Deontologico, per consentire riflessioni su questioni eticamente e professionalmente complesse e momenti utili alla rivisitazione della prassi e della teoria;

- il colloquio nel servizio sociale a partire dalla definizione degli aspetti psichici e di quelli materiali, dalle coordinate teorico-metodologiche alle esperienze sul campo;

- il tema delle capacità relazionali del professionista e l'importanza di socializzare con la propria emotività.

 

Gli studenti con Obbligo Formativo Aggiuntivo (OFA) devono concordare con il docente la stesura di un paper avente per oggetto il lavoro svolto in aula o un testo da definire.

Testi/Bibliografia

LIBRI DI TESTO
PROGRAMMA D’ESAME

Dina Galli, Francesca Mantovani, Lavoro sociale e migrazioni. Il ruolo delle reti dei servizi,  edizioni junior, Parma, 2019.

Bastianoni P., Biancardi Pedrocco M.T., I diritti dei minori, edizioni junior, Parma, 2014 (capp, 1 e 5).

Fruggeri L., Diverse normalità: psicologia sociale delle relazioni familiari, Carocci, Roma, 2005 (seconda parte).

 

LETTURE CONSIGLIATE

E. Fassone, Fine pena: ora, Sellerio Editore, 2015.

M. Dotti, Il servizio sociale ospedaliero, Carocci, 2015.

A.A. Semi, Tecnica del colloquio, Raffaello Cortina Editore, Milano, 1985

P. Rossi, Sette paia di scarpe. Storia di un'assistente sociale, Maggioli Editore, 2011

V. Diffenbaugh, Il linguaggio segreto dei fiori, Garzanti, Milano, 2011.

D. Demetrio, Raccontarsi. L'autobiografia come cura di sè, Raffaello Cortina Editore, Milano, 1995

F. Basaglia, L'istituzione negata. Rapporto da un ospedale psichiatrico, Baldini Castoldi Dalai Editore, 2010, Milano.

H. Prejean, Dead man walking, Condannato a morte,

E. Bunker, Educazione di una canaglia,

Davide Lasagno a cura di, Il mondo di Emanuele, Silvio Zamorani editore, 2009

D. Lasagno, Oltre l'istituzione, Ledizioni, Milano, 2012.

C. Smith Henderson, "Partial View. An Alzheimer's journal", pubblicato negli U.S.A. nel 1998 "Visione Parziale - Un diario dell'Alzheimer’’, Edizione italiana ©2002 Associazione Goffredo de Banfield e Federazione Alzheimer Italia.

L. Zanatta, Nuove madri e nuovi padri, il Mulino, Bologna, 2011.

 

 

Metodi didattici

Lezioni frontali con approfondimenti su casistica, esercitazioni pratiche e lavori di gruppo

Modalità di verifica dell'apprendimento

L'esame prevede un colloquio orale. L'obiettivo è quello di verificare se lo studente ha appreso i contenuti dei testi e se ha raggiunto una visione globale e organica dei temi trattati.  Lo studente non deve riferire mnemonicamente ciò che ha letto sui testi ma attraverso uno stile linguistico personale, e deve essere in grado di dimostrare che l'argomento sia stato interiorizzato ed elaborato. Deve rispondere puntualmente alle domande. Deve dimostrare padronanza espressiva e utilizzo di un linguaggio specifico e di termini professionalmente corretti.

Strumenti a supporto della didattica

Verrà reso disponibile ulteriore materiale sul sito del docente durante il corso.

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Francesca Mantovani