15716 - LABORATORIO DI LINGUA FRANCESE

Scheda insegnamento

  • Docente Paola Puccini

  • Crediti formativi 8

  • SSD L-LIN/04

  • Modalità didattica Convenzionale - Lezioni in presenza

  • Lingua di insegnamento Francese

Anno Accademico 2014/2015

Conoscenze e abilità da conseguire

Lo studente, alla fine del corso, deve dimostrare la capacità di leggere, relazionare e discutere saggi o testi universitari relativi alle scienze sociali e alle scienze politiche in lingua francese, utilizzando lessico e sintassi non inferiore al livello B1 e, idealmente, pari almeno a B2, secondo il quadro di riferimento del Consiglio d’Europa; deve altresì saper scrivere e organizzare un breve testo, utilizzando lessico e sintassi corrispondenti almeno al livello B2.

Programma/Contenuti

  Titolo del corso: Formes de médiation: langues, cultures et sociétés

Al termine del corso, lo studente, attraverso gli esempi adottati, ha acquisito le basi di un approccio riflessivo alla mediazione. Lo studente è capace di coordinare una comunicazione interculturale gestendone la dimensione culturale e linguistica. E capace di interpretare le modalità comunicative in atto nella relazione fra diverse culture. Il corso mira, inoltre, a favorire lo sviluppo delle competenze linguistiche e comunicative nella lingua straniera, ad accompagnare lo studente verso un livello intermedio della lingua francese.

Il corso si articola in due parti:

Durante la prima parte del corso (esercitazioni linguistiche 18 ore) lo studente frequenterà le esercitazioni linguistiche che mirano al consolidamento e rafforzamento delle abilità di comprensione e produzione della lingua francese. In questa fase ci si concentrerà sulla lettura di testi di diverso genere, ponendo attenzione al riconoscimento delle specificità lessico-grammaticali di ciascuno. Questa prima parte sarà tenuta da un esercitatore linguistico. Alla fine di questa parte lo studente sosterrà una prova di verifica il cui voto farà media con il voto della seconda parte del corso.

Durante la seconda parte del corso (corso monografico 18 ore), lo studente approccerà il concetto di rappresentazione nel contesto dell'incontro tra culture diverse. La mediazione interculturale allo studio tratterrà dell'approccio riflessivo che comporta lo studio della rappresentazione dell' altro e della sua lingua-cultura. La cultura della mediazione è particolarmente vivace in contesti dove l'incontro/scontro tra lingue  e culture diverse crea forme di mediazione variate ed originali. Il contesto francofono sarà scelto come laboratorio per invitare gli studenti a riconoscere gli elementi linguistico-culturali presenti nelle diverse forme di elaborazione dell'esperienze di mediazione analizzate.

 

Testi/Bibliografia

Studenti frequentanti:

Gli studenti frequentanti troveranno il materiale su cui studiare  su Alma Campus (presentazioni Powerpoint).

Studenti non frequentanti:

P. Puccini, «En italiques di Antonio D'Alfonso tra le lingue e le culture del Canada francofono » in « Igitur », Rivista annuale di Lingue, Letterature e culture moderne, Anno VIII, Gennaio-Dicembre 2007, Roma, Nuova Arnica Editrice,  pp. 85-99.

P.Puccini, "La Sarrasine" de Bruno Ramirez et Paul Tana.  Une réfléxion sur la rencontre interculturelle in Morency Jean, Destrempes Hélène, Merkle Denise, Paquet Martin, Des cultures en contact. Visions de l'Amérique du Nord Francophone, Collection Terre américaine, Québec, Editions Nota Bene, 2005, pp. 341-359.ISBN 2-89518-189-6

P.Bourdieu, La force de la représentation, in Ce que  parler veut dire. L'économie des échanges linguistiques, Paris, Fayard, 1982, pp.135-148

S.Simon, « Le tiers espace de Montréal », in Villes en traduction, Montréal, Les Presses de l'Université de Montréal, 2013, pp.185-229

Gli studenti non frequentanti troveranno gli articoli su cui studiare  su Alma Campus. I testi sono  invece reperibile presso la Biblioteca del Dipartimento di Lingue, Letterature e Culture Moderne, via Cartoleria 5 – Bologna:

 

 

 

 

Metodi didattici

È importante sottolineare che entrambe le componenti del corso saranno caratterizzate da un'impronta interattiva. Alla componente teorica delle lezioni frontali si affiancheranno sessioni di analisi e commento in classe dei testi o del materiale audio-visivo.

Modalità di verifica dell'apprendimento

Per gli studenti frequentanti, la modalità di verifica dell'apprendimento consisterà in un test scritto nel quale gli studenti dovranno dimostrare di aver acquisito gli strumenti metodologici di analisi della rappresentazione dell'altro nella mediazione. La prova finale comporta anche una parte di verifica grammaticale (esercitazioni linguistiche) per la quale lo studente dovrà dimostrare di utilizzare correttamente il lessico studiato nel contesto preso ad esempio. Il voto finale sarà il risultato di una media calcolata fra gli esiti delle due parti

Per gli studenti non frequentanti, la modalità di verifica dell'apprendimento consisterà in una prova orale in lingua francese sul programma d'esame.

 

Strumenti a supporto della didattica

Powerpoint. Proiezione in classe di materiale audio-visivo.

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Paola Puccini