Dottorato in Scienze e Tecnologie della Salute

Anno accademico 2022-2023
Area tematica Scienze Mediche, Farmaceutiche e Mediche Veterinarie
Ciclo 38
Coordinatore prof. Marco Viceconti
Lingua Inglese, Italiano
Durata 3 anni

Scadenza: 14/12/2022 ore 23:59 (Scaduto)

Bando PNRR - Ulteriori posizioni

Immatricolazione: Dal 31/01/2023 al 08/02/2023 - Su www.studenti.unibo.it, i vincitori delle borse PNRR devono utilizzare soltanto la modulistica PNRR

Data inizio corso: 01/03/2023

Scadenza: 02/08/2022 ore 23:59 (Scaduto)

Bando PNRR

Immatricolazione: Dal 30/09/2022 al 10/10/2022 - Su www.studenti.unibo.it scaricare soltanto moduli PNRR

Data inizio corso: 01/11/2022

Scadenza: 09/06/2022 ore 23:59 (Scaduto)

Bando d'Ateneo

Posti: Maggiori informazioni nella Scheda del dottorato

Immatricolazione: Dal 04/08/2022 al 29/08/2022

Data inizio corso: 01/11/2022

Sede dottorato
Bologna
Struttura proponente
Dipartimento di Ingegneria industriale - DIN
Strutture concorrenti
Dipartimento di Chimica "Giacomo Ciamician" - CHIM
Dipartimento di Farmacia e Biotecnologie - FaBiT
Dipartimento di Informatica - Scienza e Ingegneria - DISI
Dipartimento di Ingegneria civile, chimica, ambientale e dei Materiali - DICAM
Dipartimento di Ingegneria dell'Energia elettrica e dell'Informazione "Guglielmo Marconi" - DEI
Dipartimento di Scienze mediche e chirurgiche - DIMEC
Dipartimento di Medicina specialistica, diagnostica e sperimentale - DIMES
Dipartimento di Psicologia "Renzo Canestrari" - PSI
Dipartimento di Scienze biomediche e neuromotorie - DIBINEM
Dipartimento di Scienze giuridiche - DSG
Temi di ricerca
  • Biomeccanica
  • Sistemi neurocognitivi
  • Tecnologie diagnostiche
  • Tecnologie terapeutiche
  • Medicina predittiva
  • Dispositivi e servizi medici
  • Analisi processi ed intelligenze artificiali
Sbocchi professionali e potenziali settori di impiego del dottorato di ricerca
Il Corso è pensato per fornire un contesto culturale finalizzato alla formazione di esperti che siano in grado sia di svolgere attività di ricerca in ambito universitario e industriale, o di contribuire ad iniziative imprenditoriali nel settore delle tecnologie per la salute.
Commissione esaminatrice

Bando PNRR - Ulteriori posizioni
Nominata con DR 1952/2022 Prot. n. 0357333 del 02/12/2022

Cognome Nome Ateneo / Ente Ruolo Email
Bevilacqua Alessandro Università di Bologna Membro effettivo alessandro.bevilacqua@unibo.it
Castellani Gastone Università di Bologna Membro effettivo gastone.castellani@unibo.it
Diciotti Stefano Università di Bologna Membro effettivo stefano.diciotti@unibo.it
Faldini Cesare Università di Bologna Membro effettivo cesare.faldini@unibo.it
Romei Vincenzo Università di Bologna Membro effettivo vincenzo.romei@unibo.it
Cristofolini Luca Università di Bologna Membro supplente luca.cristofolini@unibo.it
De Iaco Pierandrea Università di Bologna Membro supplente pierandrea.deiaco@unibo.it
Focarete Maria Letizia Università di Bologna Membro supplente marialetizia.focarete@unibo.it
Neretti Gabriele Università di Bologna Membro supplente gabriele.neretti@unibo.it
Schiavina Riccardo Università di Bologna Membro supplente riccardo.schiavina3@unibo.it

Commissione Bando Ordinario e Bando PNRR
Nominata con DR 830/2022 Prot. n. 0127511 del 30/05/2022
Confermata con DR 1103/2022 Prot. n. 0162873 del 17/07/2022

Cognome Nome Ateneo / Ente Ruolo email
Castellani Gastone Università di Bologna Membro effettivo
Diciotti Stefano Università di Bologna Membro effettivo
Faldini Cesare Università di Bologna Membro effettivo
Neretti Gabriele Università di Bologna Membro effettivo
Romei Vincenzo Università di Bologna Membro effettivo
Bevilacqua Alessandro Università di Bologna Membro supplente
Cristofolini Luca Università di Bologna Membro supplente
De Iaco Pierandrea Università di Bologna Membro supplente
Focarete Maria Letizia Università di Bologna Membro supplente
Schiavina Riccardo Università di Bologna Membro supplente

* Sono membri esperti per l'assegnazione di posizioni a tema vincolato:

  • Fabio Baruffaldi - IOR - Istituto Ortopedico Rizzoli
  • Mario Savarese - Copan Wasp S.r.l.
  • Dario Rea - IMA S.p.A.
  • Alessandro Silvani - Prodigys Technology S.r.l
Obiettivi formativi del dottorato

Il programma di dottorato ha l’obiettivo di formare una nuova generazione di figure scientifiche e professionali con esperienza professionale e di ricerca nell'ambito delle tecnologie per salute integrando la ricerca industriale con quella clinica. il programma di ricerca sul quale si articola il dottorato si colloca esattamente all’interfaccia tra tecnologia, salute ed è basato su un duplice approccio quantitativo che implica un la conoscenza delle science ingegneristiche, chimiche e dalle più recenti scoperte della ricerca biomedica. Ci si propone di guidare la traslazione clinica di tecnologie per la salute pubblica attraverso obiettivi formativi che coinvolgono: fisiologia e patologia umane e la loro corrispondenza a livello meccanicistico come processi e modelli di salute e malattia. Partendo da questi principi ci si propone di sviluppare nuove tecnologie e applicazioni rilevanti per la salute umana, inclusa la prevenzione, diagnosi, prognosi, trattamento, e riabilitazione.

Tipologia dell'attività svolta dai dottorandi

I Dottorandi svolgeranno una ampia attività di settore che sarà parzialmente autogestita. L'elemento centrale sarà un programma di introduzione alla ricerca in ambito bio-medico per quanto attiene il primo anno di corso seguito poi da un piano di seminari che potranno essere selezionati a partire da una offerta formativa più ampia e differenziata. Per entrambe queste offerte formative è previsto la acquisizione documentata di un numero minimo di crediti (> 6 CFU/anno) che dovranno essere documentati. I dottorando dovranno poi presentare una volta l'anno i progressi della loro ricerca . Tali risultati saranno oggetto di discussione e revisione critica con gli altri studenti del dottorato e con i supervisori coinvolti nella ricerca e tutor esterni con competenza specifica nella materia. I seminari saranno utilizzati anche per diffondere i risultati di importanti convegni ai quali i dottorandi abbiano partecipato. Un'altra attività fondamentale, sarà il contributo all'attività al programma di dottorato basato su un ciclo di seminari disegnati per ricercatori e che forniscano le abilità in ambiti per la ricerca quali: la ricerca bibliografica, i fondamenti di statistica, la scrittura di lavori scientifici e la presentazione dei risultati della ricerca.

Attività di formazione alla ricerca previste per i dottorandi in coerenza con gli obiettivi formativi del dottorato
  • Lezioni frontali
  • Seminario sui principi della ricerca avanzata in ambito biomedico e tecnologico (primo anno)
  • Frequenza di seminari tenuti da esperti nazionali ed internazionali (secondo e terzo anno) -
  • Frequenza di laboratori
  • Partecipazioni a congressi nazionali ed internazionali con frequenza di corsi specialistici di approfondimento
  • Preparazione ed esposizione di presentazioni scientifiche in occasione di congressi nazionali ed internazionali
  • Revisione critica di articoli scientifici pubblicati su riviste internazionali.
Elementi di internazionalizzazione del dottorato

Sono previsti periodi di soggiorno all'estero obbligatori, della durata minima di tre mese complessivi per lo svolgimento e/o completamento di progetti di ricerca. Sono previsti seminari e lezioni tenuti da docenti stranieri nell'ambito dell'offerta formativa del dottorato. E' stimolata e supportata dai tutor la partecipazione dei dottorandi a bandi di ricerca nazionali ed internazionali, per l'assegnazione di fondi di ricerca, mediante pianificazione di programmi con gruppi di ricerca esteri. Le attività formative del dottorato sono riportate su siti web di settore e diffuse in occasione di meeting scientifici internazionali al fine di promuovere la futura partecipazione di studenti laureati presso atenei stranieri. La ricerca di candidati stranieri e lo sviluppo di progetti in collaborazione con istituzioni straniere a promossa attraverso in coinvolgimento di docenti stranieri.

Prodotti e risultati attesi dalle attività di ricerca dei dottorandi

Sono attesi risultati originali, in termini di rilevanza e significatività, sia sotto la forma di pubblicazioni scientifiche che di invenzione, progettazione e realizzazione di applicazioni innovative, oltre che di sistemi e software, nell’ambito delle scienze e tecnologie per la salute.