Dottorato in Management

Anno accademico 2022-2023
Area tematica Scienze Giuridiche, Politologiche, Economiche e Statistiche
Ciclo 38
Coordinatore Prof. Riccardo Fini
Lingua Inglese
Durata 4 anni

Scadenza: 14/12/2022 ore 23:59 (Scaduto)

Bando PNRR - Ulteriori posizioni

Immatricolazione: Dal 24/01/2023 al 03/02/2023 - Su www.studenti.unibo.it, i vincitori delle borse PNRR devono utilizzare soltanto la modulistica PNRR

Data inizio corso: 01/03/2023

Scadenza: 09/06/2022 ore 23:59 (Scaduto)

Bando d'Ateneo

Posti: Maggiori informazioni nella Scheda del dottorato

Immatricolazione: Dal 14/07/2022 al 25/07/2022

Data inizio corso: 01/11/2022

Sede dottorato
Bologna
Struttura proponente
Dipartimento di Scienze aziendali - DiSA
Temi di ricerca

Il Dottorato di Ricerca in Management copre diverse tematiche fondamentali: strategia, organizzazione aziendale, marketing, management dell’innovazione e imprenditorialità, finanza e intermediari finanziari. Il Dottorato di durata quadriennale prevede due indirizzi di ricerca distinti e integrati: un indirizzo in “General Management” e un indirizzo in “Banking and Finance”. I due indirizzi condividono una serie di corsi comuni, ai quali si aggiungono corsi specifici e obbligatori per ciascun indirizzo.

Sbocchi professionali e potenziali settori di impiego del dottorato di ricerca
In linea con l'impiego primario dei dottori di ricerca in Management negli ultimi 4 anni, gli sbocchi previsti sono prevalentemente in università e centri di ricerca in Italia e all'estero. Una minoranza di dottori di ricerca troverà collocazione nel settore privato, specialmente nel campo dei servizi e della finanza. Diversi ex alunni sono diventati studiosi riconosciuti a livello internazionale e occupano posizioni di post-doc o di ruolo importanti università straniere quali City University London, Cambridge University, Case Western Reserve University, HEC Paris, HEC Lausanne, IESEG Paris, Imperial College London, INSEAD, ISG Paris, Università Catolica de Lisboa, University of Illinois at Chicago e University of Lugano.
Commissione esaminatrice

Commissione Bando PNRR - Ulteriori posizioni
Nominata con DR 1952/2022 Prot. n. 0357333 del 02/12/2022

Cognome Nome Ateneo / Ente Ruolo Email
Corbo Leonardo Università di Bologna Membro effettivo
Munari Federico Università di Bologna Membro effettivo
Villani Elisa  Università di Bologna Membro effettivo
Corrado Raffaele Università di Bologna Membro supplente
Fini Riccardo Università di Bologna Membro supplente
Meoli Azzurra Università di Bologna Membro supplente

Commissione Bando Ordinario
Nominata con DR 830/2022 Prot. n. 0127511 del 30/05/2022

Cognome Nome Ateneo / Ente Ruolo email
Barbi Massimiliano Università di Bologna Membro effettivo
Fini Riccardo Università di Bologna Membro effettivo
Russo Marcello Università di Bologna Membro effettivo
Toschi Laura Università di Bologna Membro effettivo
Montaguti Elisa Università di Bologna Membro supplente
Orsingher Chiara Università di Bologna Membro supplente
Pizzi Gabriele Università di Bologna Membro supplente
Scarpi Daniele Università di Bologna Membro supplente
Obiettivi formativi del dottorato

Il Dottorato di Ricerca in Management si propone di formare ricercatori altamente qualificati nell'ambito degli studi di strategia, organizzazione aziendale, marketing, innovazione e imprenditorialità, finanza aziendale e intermediari finanziari. Il Dottorato prevede due percorsi di ricerca: un percorso in “General management” e uno in “Banking and Finance”. I due percorsi condividono una serie di corsi comuni, ai quali si aggiungono corsi specializzati per ciascun indirizzo. Il programma offre ai candidati la possibilità di approfondire e sviluppare conoscenze teoriche e metodologiche nelle aree descritte precedentemente e di produrre un contributo di ricerca originale. I dottorandi acquisiscono conoscenze che possono essere impiegate prioritariamente nel mondo dell'università e della ricerca scientifica. Le conoscenze e gli strumenti acquisiti possono essere utilizzati sia nell'amministrazione pubblica che nel settore privato.

Tipologia dell'attività svolta dai dottorandi

Il I anno, gli studenti di entrambi i percorsi frequentano i due corsi obbligatori: Research methods e Econometrics. I corsi obbligatori per Management sono: Introduction to statistics, Strategic management, Quantitative Research Methods, Consumer Behavior, Organizational Behavior, Research in Accounting , Qualitative methods, e Economics of Innovation. I corsi obbligatori per Banking & Finance sono: Microeconomics e 3 corsi tra: Seminars in Corporate Finance 1 e 2, Seminars in Banking, Intertemporal Asset Pricing, Corporate Governance, Behavioral Economics, Experimental Economics. Durante il secondo anno, i candidati in Management frequentano 3 corsi tra: Arts, History and Management, Consumer Behavior/Marketing Strategy, Technology Entrepreneurship e Research in Strategic Operations. I candidati in Banking & Finance frequentano i 2 corsi Econometrics 3 e Advanced Micro Panel Models, e 2 corsi tra la lista dei corsi descritti il primo anno. Inoltre, tutti i candidati devono frequentare il seminario The Art of Managing the Peer Review Process. Durante il secondo anno, i dottorandi frequentano due tipi di "lunch seminars" (almeno 22 in modo obbligatorio). Il primo tipo, "My cup of tea", prevede una presentazione della propria area di ricerca da parte di un docente del Dipartimento. Il secondo tipo, "i research seminars", coinvolgono eminenti studiosi internazionali a tenere una presentazione sulla loro ricerca. Infine, in collaborazione con Bologna Business School, partecipano alla formazione sulla scrittura di casi studio e, guidati da un docente della scuola, completano la stesura di un caso studio. Nel corso dell'ultimo anno l’offerta di insegnamenti nelle diverse aree caratterizzanti il dottorato è stata potenziata coinvolgendo 6 docenti di chiara fama affiliati a London School of Economics (UK), Trinity College Dublin (IE), Syracuse University (USA), Cass Business School (UK), Michigan Ross (USA) e Grenoble (FR).

Attività di formazione alla ricerca previste per i dottorandi in coerenza con gli obiettivi formativi del dottorato

Nei primi tre semestri i candidati apprendono gli strumenti per la ricerca empirica e teorica in diversi settori delle scienze aziendali, anche attraverso la partecipazione a summer school e seminari metodologici presso il Dipartimento di Scienze Aziendali o in altre sedi. Tutti i corsi del primo e del secondo anno prevedono la preparazione di elaborati di ricerca. Alla fine del I anno i dottorandi devono preparare un primo paper di ricerca sotto la supervisione di un membro del collegio docenti. Nel corso del terzo semestre del II anno i dottorandi preparano e presentano pubblicamente il loro progetto di tesi, avendo individuato un principale advisor, tra i membri del collegio docenti. Tutti i dottorandi sono coinvolti normalmente nei progetti di ricerca dei docenti del Dipartimento e sono chiamati a partecipare al ciclo di ‘lunch seminar’ del Dipartimento organizzati con cadenza mensile. L’ Ateneo organizza la formazione di base su gestione della ricerca, conoscenza dei sistemi di ricerca e dei sistemi di finanziamento, valorizzazione dei risultati della ricerca e proprietà intellettuale e imprenditorialità. Dottorandi con interessi specifici potranno anche seguire corsi avanzati su questi argomenti. Il coordinatore indirizza il Dottorando a specifici eventi formativi (congressi, workshop, stages, revisioni di casistiche, ecc.) e ne cura la formazione informatica avanzata in funzione del progetto di ricerca.

Elementi di internazionalizzazione del dottorato

Tutto il percorso di dottorato è in lingua inglese. Specificamente: - Tutti i corsi e i seminari di dottorato sono tenuti in lingua inglese - Alcuni seminari ed insegnamenti sono tenuti da docenti stranieri - Il dottorato è promosso globalmente sui siti web delle principali associazioni di ricercatori e portali specializzati nell’area management ed economics (i.e. INOMICS, EIASM, SSRN, AKADEUS, Academy of Management) - Il dottorato è partecipato da studenti stranieri Negli ultimi dieci cicli, il PhD in Management ha annoverato fra i partecipanti 26 studenti stranieri (corrispondenti al 40% degli iscritti). Ciò anche grazie a diverse borse di studio ottenute da enti internazionali (es Albania, Erasmus Mundus, World Bank). I paesi di provenienza dei 26 studenti stranieri sono: Brasile; Russia; Turchia; Serbia; Ucraina; Albania; Indonesia; Cina; Romania; Lituania; Pakistan; India; Iran; Tunisia; Islanda; Nigeria; Filippine; Portogallo. A questi si sono aggiunti alcuni visiting PhD students da vari paesi (es. Brasile, Cina, Germania, Spagna, Norvegia). Numerosi alumni sono diventati studiosi riconosciuti a livello internazionale e occupano posizioni di post-doc o di ruolo in importanti università straniere quali: City University London, Cambridge University, Case Western Reserve University, HEC Paris, HEC Lausanne, IESEG Paris, Imperial College London, INSEAD, ISG Paris, Università Catolica de Lisboa, University of Illinois at Chicago e Università di Lugano.

Prodotti e risultati attesi dalle attività di ricerca dei dottorandi

Presentazione di paper a convegni/seminari nazionali e internazionali durante lo svolgimento del dottorato, sottomissione di articoli per la pubblicazione su riviste prevalentemente internazionali durante il dottorato e immediatamente dopo la fine del dottorato. Tesi finale nella forma di una monografia o di una collezione di tre paper.