Dottorato in Il Futuro della Terra, Cambiamenti Climatici e Sfide Sociali

Anno accademico 2022-2023
Area tematica Scienze Matematiche, Fisiche, Chimiche ed Astronomiche
Ciclo 38
Coordinatore Prof.ssa Silvana Di Sabatino
Lingua Inglese
Durata 3 anni

Scadenza: 14/12/2022 ore 23:59 (Scaduto)

Bando PNRR - ulteriori posizioni

Immatricolazione: Dal 26/01/2023 al 06/02/2023 - Su www.studenti.unibo.it, i vincitori delle borse PNRR devono utilizzare soltanto la modulistica PNRR

Data inizio corso: 01/03/2023

Scadenza: 02/08/2022 ore 23:59 (Scaduto)

Bando PNRR

Immatricolazione: Dal 03/10/2022 al 10/10/2022 - Su www.studenti.unibo.it scaricare soltanto moduli PNRR

Data inizio corso: 01/11/2022

Scadenza: 09/06/2022 ore 23:59 (Scaduto)

Bando d'Ateneo

Posti: Maggiori informazioni nella Scheda del dottorato

Immatricolazione: Dal 04/08/2022 al 29/08/2022

Data inizio corso: 01/11/2022

Sede dottorato
Bologna
Struttura proponente
Dipartimento di Fisica e Astronomia "Augusto Righi" - DIFA
Strutture concorrenti
Dipartimento di Architettura - DA
Dipartimento di Chimica "Giacomo Ciamician" - CHIM
Dipartimento di Ingegneria civile, chimica, ambientale e dei Materiali - DICAM
Dipartimento di Ingegneria industriale - DIN
Dipartimento di Scienze aziendali - DiSA
Dipartimento di Scienze biologiche, geologiche e ambientali - BiGeA
Dipartimento di Chimica industriale "Toso Montanari" - CHIMIND
Dipartimento di Scienze e Tecnologie agro-alimentari - DISTAL
Dipartimento di Scienze economiche - DSE
Dipartimento di Scienze giuridiche - DSG
Dipartimento di Scienze statistiche "Paolo Fortunati" - STAT
Dipartimento di Scienze per la Qualità della Vita - QUVI
Dipartimento di Medicina specialistica, diagnostica e sperimentale - DIMES
Dipartimento di Beni culturali - DBC
Curricula
  1. La salute unica
  2. Il sistema Terra
  3. Impatti, adattamento e vulnerabilità
  4. Innovazione tecnologica per una società decarbonizzata
  5. Studi socio-economici e legali per la mitigazione del cambiamento climatico
Temi di ricerca

Curriculum 1. La salute unica

  • Perdita di biodiversità e impatti ambientali sulla salute
  • Fattori di rischio ambientali per la salute, nutrizione e determinanti di salute/malattia
  • Resistenza antimicrobica nell’interfaccia uomo/animale/ambiente
  • Rischi ambientali per la salute e normativa
  • Cambiamento climatico ed emergenze epidemiche
  • Microbioma nell’interfaccia uomo/animale/ambiente
  • Sicurezza alimentare e delle acque
  • Produzione alimentare sostenibile
  • Gestione dei rifiuti, ambiente urbano e relazioni uomo-animale
  • Impatto delle malattie e strategie di gestione a livello socio-economico e ambientale
  • Intelligenza artificiale applicata alla sorveglianza epidemiologica e ambiental 

Curriculum 2. Il sistema terra

  • Fisica della terra solida
  • Osservazioni dell'atmosfera, dell’oceano e dell'ecosistema
  • Variabilità climatica e modellistica
  • Previsioni atmosferiche ed oceanografiche
  • Ciclo dell'acqua e idrologia
  • Ciclo del carbonio
  • Paleoclima
  • Mappatura della pericolosità ed eventi estremi
  • Intelligenza Artificiale applicata ai dati del sistema terra

Curriculum 3. Impatti, adattamento e vulnerabilità

  • Produzione alimentare e sua sicurezza
  • Risorse idriche e loro sicurezza
  • Biodiversità, ambiente e conservazione della natura
  • Economia dell’adattamento
  • Agricoltura resiliente
  • Conservazione del patrimonio culturale
  • Recupero e riutilizzo dei materiali

Curriculum 4. Innovazione tecnologica per una società decarbonizzata

  • Sistemi energetici efficienti e eco-compatibili
  • Sistemi e prodotti per le energie rinnovabili
  • Architettura verde / blu / ibrida
  • Griglie intelligenti e distretti a energia positiva
  • Innovazione nei trasporti
  • Tecnologie a basse emissioni di carbonio
  • Chimica sostenibile e ingegneria
  • Simbiosi tra industria e urbanizzazione

Curriculum 5. Studi socio-economici e legali per la mitigazione del cambiamento climatico

  • Concetti e metodi sociali, economici ed etici
  • Sviluppo sostenibile ed equità
  • Cooperazione internazionale
  • Sviluppo e cooperazione regionale
  • Investimenti e finanze trasversali
  • Diritto ambientale
  • Economia circolare
  • Comunicare i cambiamenti climatici
Sbocchi professionali e potenziali settori di impiego del dottorato di ricerca
I titolari del dottorato potranno trovare opportunità di lavoro nella pubblica amministrazione a livello internazionale, nazionale, regionale o locale, in tutti i settori dell'economia, dalle agenzie di protezione ambientale alle industrie dell'energia, dei trasporti e dei servizi e al sistema sanitario nazionale.
Il programma formerà ingegneri e scienziati nelle scienze del sistema terra, nelle soluzioni avanzate per mitigare i cambiamenti climatici, l'industria green e gestire le emergenze ambientali, la gestione della salute umana nel contesto della salute degli animali e dell'ambiente, strategie di comunicazione e effetti economici dei cambiamenti climatici, definendo in tal modo gli esperti che potrebbero lavorare nei settori della protezione civile, la salute pubblica, in settori industriali e nel mondo della finanza ed economia in generale.
I titolari del dottorato saranno inoltre formati nell’analisi e gli algoritmi di big data, nell'uso di High Performance Computing e nelle tecniche di intelligenza artificiale e saranno esperti in tecnologia dell'informazione e della comunicazione.
Commissione esaminatrice

Commissione Bando PNRR - Ulteriori posizioni
Nominata con DR 1952/2022 Prot. n. 0357333 del 02/12/2022

Cognome Nome Ateneo / Ente Ruolo Email
Alessandri Andrea ISAC-CNR Membro effettivo
Di Sabatino Silvana Università di Bologna Membro effettivo
Dinelli Bianca   ISAC-CNR Membro effettivo
Leo Laura Sandra Università di Bologna Membro effettivo
Oddo Paolo Università di Bologna Membro effettivo
Porcù Federico Università di Bologna Membro effettivo
Ruggieri Paolo Università di Bologna Membro effettivo
Brattich Erika Università di Bologna Membro supplente
Maestri Tiziano Università di Bologna Membro supplente
Marinoni Angela ISAC-CNR Membro supplente

Commissione Bando PNRR
Nominata con DR 1103/2022 Prot. n. 0162873 del 17/07/2022

Cognome Nome Ateneo / Ente Ruolo Email
Di Sabatino Silvana Università di Bologna Membro effettivo
Peli Angelo  Università di Bologna Membro effettivo
Maestri Tiziano Università di Bologna Membro effettivo
Pinardi Nadia Università di Bologna Membro effettivo
Righi Serena Università di Bologna Membro effettivo
Contin Andrea Università di Bologna Membro supplente
Ruggieri Paolo Università di Bologna Membro supplente

* Sono membri esperti per l'assegnazione di posizioni a tema vincolato:

  • Gabriella Scipione - Atos I
  • Alexandra Brunetti - Eurovo Srl

 

Commissione Bando Ordinario
Nominata con DR 830/2022 Prot. n. 0127511 del 30/05/2022

Cognome Nome Ateneo / Ente Ruolo email
Armigliato Alberto Università di Bologna Membro effettivo
Butenschon Momme  CMCC Membro effettivo
Cassani Maria Cristina Università di Bologna Membro effettivo
Castelli Elisa  CNR Membro effettivo
Coppini Giovanni CMCC Membro effettivo
Cortesi Bruno  CNR Membro effettivo
Di Sabatino Silvana Università di Bologna Membro effettivo
Federico Ivan CMCC Membro effettivo
Chiavari Cristina Università di Bologna Membro effettivo
Jansen Eric CMCC Membro effettivo
Morelli Andrea INGV Membro effettivo
Muttarak Raya Università di Bologna Membro effettivo
Navarra Antonio Università di Bologna Membro effettivo
Pinardi Nadia Università di Bologna Membro effettivo
Zaniboni Filippo Università di Bologna Membro effettivo
Ballarin Barbara Università di Bologna Membro supplente
Clementi Emanuela CMCC Membro supplente
Del Bianco Samuele CNR Membro supplente
Dinelli Bianca CNR Membro supplente
Lyubatseva Svitlana CMCC Membro supplente
Maestri Tiziano Università di Bologna Membro supplente
Rivalta Eleonora Università di Bologna Membro supplente
Obiettivi formativi del dottorato

Il dottorato si incentra sulle scienze della terra, i cambiamenti climatici, le strategie di mitigazione/adattamento, l'analisi delle politiche nazionali e internazionali, la salute unica, promuovendo la formazione multidisciplinare.
I risultati dell'apprendimento si allineano agli obiettivi di sviluppo sostenibile. I Dottorandi contribuiranno attivamente a progettare e implementare soluzioni, strategie e politiche per lo sviluppo sostenibile nel XXI secolo, la ricerca per proteggere la salute dell'uomo, degli animali e dell'ambiente, sulla base di una comprensione avanzata dei rischi derivanti dai cambiamenti climatici.
Il programma formerà professionisti nel campo delle scienze della terra e del clima, della produzione alimentare, dell’ economia, della salute umana nel contesto ambientale e delle scienze sociali nel contesto del cambiamento climatico per carriere nel mondo accademico, la ricerca, il governo , l'industria e le organizzazioni internazionali.

Tipologia dell'attività svolta dai dottorandi

Durante i primi sei mesi del dottorato, lo studente dovrà seguire sia corsi interdisciplinari che di specializzazione.
Nel secondo semestre del primo anno lo studente sarà introdotto nei diversi gruppi di ricerca del curriculum scelto e ogni sei mesi il coordinatore organizzera’ incontri tra gli studenti e i docenti del Collegio interessati per verificare i progressi della ricerca.
Alla fine di ogni anno sarà organizzato un evento di 1-2 giorni tra il Collegio dei Docenti e i dottorandi per verificare lo sviluppo della ricerca. Il primo anno coinciderà con la presentazione del piano di ricerca del dottorato e i risultati iniziali.
Il candidato al dottorato di ricerca dovrà rimanere all'estero almeno per 3 mesi in un laboratorio deciso in accordo con il supervisore. Il candidato al dottorato di ricerca dovrà seguire almeno 10 seminari all'anno sul tema principale della sua ricerca. Inoltre , la ricerca dello studente potrebbe essere svolta presso altre Istituzioni di alta formazione e/o ricerca sul territorio nazionale in base ad accordi specifici approvati dal Collegio dei Docenti.

Attività di formazione alla ricerca previste per i dottorandi in coerenza con gli obiettivi formativi del dottorato

Il programma di dottorato è organizzato intorno a 5 curricula: (a) il sistema terra, (b) impatti, adattamento e vulnerabilità, (c) innovazioni tecnologiche per una societa’ società decarbonizzata, (d) studi socio-economici e giuridici per la mitigazione dei cambiamenti climatici e e) la salute unica.
Gli studenti dovranno scegliere uno di questi curricula come principale e la formazione interdisciplinare sarà assicurata dal frequentare obbligatoriamente almeno tre dei corsi trasversali dei cinque curricula.

Periodo 1: Corsi tematici trasversali
November 1, 2022- 31 gennaio 2023
I 5 corsi Tematici, ciascuno di 24 ore, verrano seguiti tutti da tutti gli studenti e per almeno 3 corsi verra' sostenuta una prova finale con valutazione in 30/30.

Periodo 2: Corsi specialistici
1 febbraio 2023 - 30 marzo 2023
2 Corsi, uno di "Statistical Analysis" di 24 ore e "HPC e Big Data" di 12 ore sono obbligatori
Almeno 2 corsi di 24 ore offerti nei curricula con un test finale valutato in 30/30
Marzo 2023 conclude con i test finali

I corsi tematici specialistici sono visibili sul sito web: https://phd.unibo.it/future-earth-climate-change-societal-challenges/en/teaching

Elementi di internazionalizzazione del dottorato

Il Programma sara' tenuto completamente in inglese.
Abbiamo attiva una co-tutela con l"Universita' di Barcellona nel settore di Agraria e Veterinaria e una co-tutela con l'Universita' di Praga nel settore dell'Architettura.
Il Programma, tramite il suo curriculum One Health, e' inoltre legato all'azione UNA Europa dove si sta organizzando la One Health Focus Area (UNAOH) per dottorati in co-tutela sul tema.

Prodotti e risultati attesi dalle attività di ricerca dei dottorandi

Gli studenti sono attesi presentare articoli su riviste peer reviewed, partecipare a Congressi nazionali ed internazionali presentando il loro lavoro e a partecipare alle attivita’ dei progetti internazionali dei dipartimenti nei quali lavorano. Gli studenti potrebbero essere in grado di sviluppare prototipi industriali e, quando possibile, brevetti per lo sfruttamento commerciale.
Il programma di dottorato è il primo di questo tipo in Italia: grazie al gran numero di dipartimenti e competenze riunite, ha il potenziale per essere un importante programma di dottorato anche in Europa.