Dottorato in Architettura e Culture del Progetto

Anno accademico 2022-2023
Area tematica Scienze Ingegneristiche
Ciclo 38
Coordinatore Prof.ssa Annalisa Trentin
Lingua Inglese, Italiano
Durata 3 anni

Scadenza: 14/12/2022 ore 23:59 (Scaduto)

Bando PNRR - ulteriori posizioni

Immatricolazione: Dal 26/01/2023 al 06/02/2023 - Su www.studenti.unibo.it, i vincitori delle borse PNRR devono utilizzare soltanto la modulistica PNRR

Data inizio corso: 01/03/2023

Scadenza: 02/08/2022 ore 23:59 (Scaduto)

Bando PNRR

Immatricolazione: Dal 26/09/2022 al 05/10/2022 - Su www.studenti.unibo.it scaricare soltanto moduli PNRR

Data inizio corso: 01/11/2022

Scadenza: 09/06/2022 ore 23:59 (Scaduto)

Bando d'Ateneo

Posti: Maggiori informazioni nella Scheda del dottorato

Immatricolazione: Dal 29/07/2022 al 29/08/2022

Data inizio corso: 01/11/2022

Sede dottorato
Bologna
Struttura proponente
Dipartimento di Architettura - DA
Periodo all'estero
3 mesi
Temi di ricerca

Architettura

  • Composizione architettonica
  • Teoria dell’architettura
  • Autonomia dell’architettura
  • Spazio, forma e struttura in architettura

Urbanistica e Politiche Urbane

  • Pianificazione sostenibile della città e del territorio
  • Pianificazione e ambiente: tutela e valorizzazione del paesaggio
  • Rigenerazione urbana: tecniche, strumenti ed esperimenti
  • Teorie della pianificazione

 Tecnologie dei sistemi costruttivi e Performance degli edifici

  • Progettazione sostenibile, sistemi di valutazione della sostenibilità
  • Edilizia ad alta efficienza energetica
  • Recupero architettonico
  • Gestione del progetto
  • Tecnologie innovative
  • Comfort interno e prestazioni degli edifici
  • Comfort esterno, cambiamenti climatici e strategie di mitigazione
  • Acustica

 Advanced Design

  • Advanced design di prodotti e processi
  • Advanced design di servizi per l’ambiente costruito e la città
  • Innovazione design driven dei processi e dei prodotti
  • Design thinking e innovazione sociale
  • Industria 4.0
  • Industrie culturali e creative
  • Visioni di futuri nelle forme materiali: una relazione dinamica tra passato, presente e futuro

Beni Culturali

  • Conservazione, restauro e tutela
  • Tecnologie per la conservazione
  • Digital Heritage
  • Design per i beni culturali nell’era digitale
  • Humanities and Technology for Cultural Heritage
  • Beni culturali e sostenibilità

 Architectural Humanities

  • Storia dell’architettura
  • Storia del design
  • Estetica del design e dell’architettura
  • Estetica del quotidiano
  • Filosofia e architettura
  • Architettura e arti
  • Architettura, letteratura, film, tv
  • Cultura visiva urbana

Maggiori informazioni sulle tematiche di ricerca alla pagina “Linee di ricerca” del sito web del corso di dottorato in  Architettura e Cultura del progetto.

Sbocchi professionali e potenziali settori di impiego del dottorato di ricerca
Gli sbocchi professionali sono direttamente collegabili alle attività di ricerca nel campo dell'architettura con un particolare riferimento agli ambiti qui descritti in termini generali: Composizione architettonica; Urbanistica; Tecnologia dei sistemi costruttivi; Advanced design; Restauro; Rappresentazione dei i beni culturali nell’era digitale; Storia dell’architettura; Estetica del design e dell’architettura.
Commissione esaminatrice

Commissione Bando PNRR - Ulteriori posizioni
Nominata con DR 1952/2022 Prot. n. 0357333 del 02/12/2022

Cognome Nome Ateneo / Ente Ruolo Email
Gaiani Marco Università di Bologna Membro effettivo
Leoni Giovanni Università di Bologna Membro effettivo
Zannoni Michele Università di Bologna Membro effettivo
Borsari Andrea  Università di Bologna Membro supplente
Cipriani Luca Università di Bologna Membro supplente
Formia Elena Maria Università di Bologna Membro supplente

Commissione Bando Ordinario e Bando PNRR
Nominata con DR 830/2022 Prot. n. 0127511 del 30/05/2022

Nominata con DR 1103/2022 Prot. n. 0162873 del 17/07/2022

Cognome Nome Ateneo / Ente Ruolo email
Antonini Ernesto Università di Bologna Membro effettivo
Fantini Filippo Università di Bologna Membro effettivo
Leoni Giovanni Università di Bologna Membro effettivo
Malacarne Gino Università di Bologna Membro effettivo
Predari Giorgia Università di Bologna Membro effettivo
Apollonio Fabrizio Ivan Università di Bologna Membro supplente
Cassani Simonetti Matteo Università di Bologna Membro supplente
Conticelli Elisa Università di Bologna Membro supplente
Ferrante Annarita Università di Bologna Membro supplente
Trentin Annalisa Università di Bologna Membro supplente

* Sono membri esperti per l'assegnazione di posizioni a tema vincolato:

  • Antonella Guidazzoli - Cineca Consorzio Interuniversitario
  • Tommaso Gallingani - Ammagamma Srl
  • Roberto Saponelli - Sacmi Imola
  • Gabriele Zanini - ENEA - Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile
  • Donatella Solda - Wonderful Education Srl
Obiettivi formativi del dottorato

Il dottorato di ricerca in Architettura riunisce le specificità della composizione architettonica, dell’urbanistica, della storia, dell'estetica, del disegno, del restauro, della tecnologia e del disegno industriale, combinando ricerca di base e ricerca applicata in una prospettiva interdisciplinare. L’attività di ricerca sarà sviluppata secondo ambiti tematici che, considerata la natura del Dottorato, si rivolgono principalmente ai laureati in architettura ed ingegnera edile-architettura ed ai laureati che, pur provenendo da altre classi di laurea, intendano sviluppare studi specifici nel campo dell’Architettura secondo le diverse articolazioni disciplinari che la connotano. Il dottorato in Architettura è caratterizzato dai seguenti ambiti di ricerca:
Composizione architettonica; Urbanistica; Tecnologia dei sistemi costruttivi; Advanced design; Restauro; Rappresentazione dei i beni culturali nell’era digitale; Storia dell’architettura; Estetica del design e dell’architettura.

Tipologia dell'attività svolta dai dottorandi

Il percorso formativo dei dottorandi prevede lo svolgimento di attività didattiche e di ricerca, articolate nei tre anni secondo fasi operative che comprendono non solo la ricerca personale e le riunioni periodiche con il Collegio dei docenti volte a verificare lo stato di avanzamento del lavoro individuale, ma anche la partecipazione a laboratori, a corsi, a cicli di seminari e a convegni. Il programma formativo del dottorato di ricerca in Architettura prevede che tali attività siano volte a:

  • offrire a tutti i dottorandi, attraverso la partecipazione a seminari e a ricerche nell’ambito di UniBo o di istituzioni esterne, una formazione complessiva globale sui temi del dottorato;
  • favorire l’approfondimento dei temi di ricerca individuali finalizzandolo sia alla produzione della tesi di dottorato, sia all’elaborazione di contributi destinati alla pubblicazione.

Per ogni dottorando verranno individuate le attività formative complementari più opportune rispetto al tema della tesi di dottorato. Lo studente verrà inoltre incentivato a svolgere stages o periodi di ricerca presso enti nazionali, organizzazioni internazionali, istituzioni europee ed Università straniere. I dottorandi saranno incoraggiati a svolgere attività didattiche e seminariali, relativamente ai temi attinenti le loro tesi di dottorato, nell’ambito dell’Università di Bologna, delle azioni promosse da reti di ricerca internazionali, altre Università e/o centri di ricerca europei.

Attività di formazione alla ricerca previste per i dottorandi in coerenza con gli obiettivi formativi del dottorato

Le attività formative sono suddivise in attività di base e caratterizzanti.

Attività di base

  • Come si affrontano lo studio e il trattamento delle fonti
  • Come si scrive un testo scientifico
  • Come si scrive un saggio scientifico in lingua inglese
  • Corso di lingua inglese
  • Progettazione europea
  • Come si fa fund raising
  • Monitoraggio e strategia della ricerca
  • I diritti e i doveri degli autori
  • Le sfide dell’editoria digitale
  • L’editoria digitale e la natura giuridica del diritto d’autore

Attività caratterizzanti: corsi interni o esterni all’ateneo, partecipazione a conferenze e convegni, laboratori o attività pratiche finalizzate alla ricerca

L’acquisizione dei crediti sarà concordata annualmente in base agli indirizzi di ricerca del dottorato in Architettura. I responsabili dei gruppi di ricerca, indicati dal Collegio all’attivazione di ogni nuovo ciclo di Dottorato, forniranno un elenco di attività all’interno delle quali i singoli dottorandi potranno svolgere le attività formative. Ad ogni gruppo potranno essere direttamente collegati alcuni laboratori di ricerca del Dipartimento di Architettura che andranno a completare il quadro dell’offerta formativa del dottorato di ricerca in Architettura. Il dottorando, quale parte integrante del proprio progetto formativo, potrà svolgere, previo nulla osta del Collegio dei docenti, attività di tutorato degli studenti presso i corsi di laurea e di laurea magistrale nonché, entro il limite massimo di 40 ore in ciascun Anno Accademico, attività didattica integrativa.

Elementi di internazionalizzazione del dottorato

Il Collegio del dottorato in Architettura e Culture del progetto è composto per oltre il 25% di docenti stranieri.
Co-tutele in corso:

  • n. 1 - École des Hautes Études en Sciences Sociales (EHESS), Parigi
  • n. 1 - Université Paris Est - Marne la Vallée
  • n. 1 - University of Copenhagen
  • n. 1 - UCL- Louvain
  • n. 1 - RWTH Aachen University
  • n. 1 - TUM TU Munich
  • n. 1 - Universitat Politecnica de Valencia

Per rispondere alle esigenze di internazionalizzazione, il dottorato di ricerca in Architettura usufruirà degli accordi già in essere con l’Ateneo di Bologna e delle numerose relazioni internazionali coltivate dai docenti del Dipartimento, incentivando i dottorandi ad intraprendere percorsi formativi e culturali che prevedano partnership con dottorati internazionali. Si cercherà inoltre di promuovere, anche con la collaborazione dei dottorandi stranieri, ricerche internazionali di più largo respiro attraverso attività esterne in relazione con altre sedi. Poiché è auspicabile che i dottorandi intraprendano percorsi di ricerca che permettano lo scambio e la co-tutela con istituzioni straniere, nel programma formativo sono previste attività in comune tra più Dottorati; in quest’ambito di collaborazione si incrementeranno le convenzioni e gli accordi con università europee ed extraeuropee grazie ai quali sarà possibile, eventualmente, prevedere il rilascio del titolo accademico doppio, multiplo o congiunto. Grazie al finanziamento dei dip. di eccellenza ci sarà un aumento delle relazioni internazionali. L’obiettivo è creare agreement specifici con Università/enti di ricerca/laboratori stranieri per attivare programmi in co-tutela di tesi.

Prodotti e risultati attesi dalle attività di ricerca dei dottorandi

Il programma del Dottorato è espressione delle diverse discipline e competenze presenti all'interno del Dipartimento di Architettura dell’Università di Bologna e la sua missione consiste nello sviluppo di una riflessione critica e teorica nell'ambito delle diverse discipline dell'architettura. L’obiettivo è di pubblicizzare tali ricerche attraverso la pubblicazione di articoli, di saggi, attraverso la partecipazione a convegni nazionali e internazionali in modo tale da inserire il nuovo dottore di ricerca nella comunità scientifica di riferimento.