Dottorato in Computer Science and Engineering

Anno accademico 2021-2022
Area tematica Scienze Ingegneristiche
Ciclo 37
Coordinatore Prof. Davide Sangiorgi
Lingua Inglese
Durata 3 anni
Posti 9 posti. Maggiori informazioni nella Scheda del dottorato.
Scadenza bando 21/05/2021 ore 12:00
Data inizio corso 01/11/2021
Struttura proponente
Dipartimento di Informatica - Scienza e Ingegneria - DISI
Periodo all'estero
3 mesi
Temi di ricerca
  • Sistemi distribuiti e algoritmi distribuiti
  • Linguaggi e sistemi di programmazione
  • Reti di calcolatori e applicazioni
  • Metodologie ed ingegneria del software
  • Metodi formali e semantica dei linguaggi di programmazione
  • Intelligenza artificiale
  • Sistemi real-time e tolleranti i guasti
  • Algoritmi paralleli e algoritmi probabilistici
  • Elaborazione delle immagini
  • Bioinformatica e sistemi biometrici
  • Sistemi informativi e basi di dati
  • Teoria della concorrenza
  • Sicurezza
  • Fondamenti logici dell'informatica
  • Sistemi multimediali
Sbocchi professionali e potenziali settori di impiego del dottorato di ricerca
Il Corso è finalizzato alla formazione di persone in grado di svolgere attività di ricerca in modo autonomo, sia in ambito universitario che industriale, e attività manageriali. I principali sbocchi occupazionali previsti sono: la carriera universitaria, l'attività di ricerca presso industrie o enti, e il management in industrie del settore ICT.
Commissione esaminatrice

Cognome Nome Ateneo/Ente Ruolo email
Bononi Luciano Università di Bologna Membro effettivo
Bravetti Mario Università di Bologna Membro effettivo
Callegati Franco Università di Bologna Membro effettivo
Torroni Paolo Università di Bologna Membro effettivo
Lanese Ivan Università di Bologna Membro supplente
Montesi Danilo Università di Bologna Membro supplente
Omicini Andrea Università di Bologna Membro supplente
Presutti Valentina Università di Bologna Membro supplente
Obiettivi formativi del dottorato
Il Corso è finalizzato alla formazione di persone in grado di svolgere attività di ricerca in modo autonomo, sia in ambito universitario che industriale, e attività manageriali. In questo senso ci si aspetta che ogni dottorando nel corso di dottorato produca risultati originali, rilevanti e significativi, sia in forma di pubblicazioni scientifiche che di produzione di software o di applicazioni innovative, in una o più delle seguenti aree:
- Sistemi distribuiti e algoritmi distribuiti
- Linguaggi e sistemi di programmazione
- Reti di calcolatori e applicazioni
- Metodologie ed ingegneria del software
- Metodi formali e semantica dei linguaggi di programmazione
- Intelligenza artificiale
- Sistemi real-time e tolleranti i guasti
- Algoritmi paralleli e algoritmi probabilistici
- Elaborazione delle immagini
- Bioinformatica e sistemi biometrici
- Sistemi informativi e basi di dati
- Teoria della concorrenza
- Sicurezza
- Fondamenti logici dell'informatica
- Sistemi multimediali
Tipologia dell'attività svolta dai dottorandi
All'inizio del Corso ogni dottorando viene affiancato da un supervisore (e da un co-supervisore se il supervisore non è membro del Collegio dei Docenti), che lo accompagna per tutta la durata del ciclo. Nei primi 24 mesi si prevede l'integrazione e l'approfondimento del bagaglio culturale secondo un piano didattico personalizzato (predisposto di comune accordo dal dottorando col tutore, e quindi sottoposto all'approvazione del Collegio), che prevede il raggiungimento di 30 CFU mediante la frequenza di corsi e il superamento dei relativi esami di profitto.
Attività di formazione alla ricerca previste per i dottorandi in coerenza con gli obiettivi formativi del dottorato
Entro il 15esimo mese il dottorando deve presentare una proposta scritta di tesi, sottoposta all'approvazione vincolante del Collegio. Alla fine dei primi 24 mesi, il dottorando deve aver completato il piano didattico personalizzato e deve relazionare sullo stato d'avanzamento della tesi, che sarà poi discussa allo scadere dei tre anni di corso. Il passaggio all'anno successivo, deliberato dal Collegio, avviene in base ad una presentazione pubblica da parte del candidato. Il terzo anno è interamente dedicato al lavoro di tesi. Il Collegio delibera infine sull'ammissione all'esame finale, sulla base dei commenti dei revisori e della eventuale revisione della tesi. Il Collegio può autorizzare un dottorando a trascorrere periodi di soggiorno in Italia presso Università, centri di ricerca o aziende. È obbligatorio per il dottorando trascorrere un periodo di almeno 3 mesi all'Estero, durante il secondo o il terzo anno di corso.
Elementi di internazionalizzazione del dottorato
Il corso prevede, o ha previsto, il rilascio di titoli congiunti in base a convenzioni individuali di cotutela con:
- Ecole Normale Supérieure de Lyon, Francia, convenzione perfezionata
- Ecole Normale Supérieure de Paris, Francia, convenzione perfezionata
- Université Paris 7 – Diderot, convenzione perfezionata
- Université Joseph Fourier (Grenoble), convenzione perfezionata
- Université Paris XIII, Francia, convenzione perfezionata
- Université de Lyon, convenzione perfezionata
- Pontificia Universidad Católica de Valparaiso, Chile, convenzione perfezionata
- University College Cork, Irlanda, convenzione perfezionata.
Le cotutele riguardano sia studenti in entrata (cioè studenti di altre università straniere che chiedono di fare la tesi in cotutela con docenti del collegio dei docenti) che in uscita (nostri studenti che fanno la tesi in cotutela con colleghi stranieri). Esiste inoltre un accordo con la National Chiao Tung University - NCTU (Taiwan) volto sostanzialmente alla sottoscrizione di convenzioni di cotutela a favore di dottorandi iscritti presso UNIBO e presso NCTU.
Prodotti e risultati attesi dalle attività di ricerca dei dottorandi
Ci si aspettano risultati originali, rilevanti e significativi, sia in forma di pubblicazioni scientifiche che di produzione di software o di applicazioni innovative, nelle seguenti aree:
- Sistemi distribuiti e algoritmi distribuiti
- Linguaggi e sistemi di programmazione
- Reti di calcolatori e applicazioni
- Metodologie ed ingegneria del software
- Metodi formali e semantica dei linguaggi di programmazione
- Intelligenza artificiale
- Sistemi real-time e tolleranti i guasti
- Algoritmi paralleli e algoritmi probabilistici
- Elaborazione delle immagini
- Bioinformatica e sistemi biometrici
- Sistemi informativi e basi di dati
- Teoria della concorrenza
- Sicurezza
- Fondamenti logici dell'informatica
- Sistemi multimediali
Collegio dei docenti
Nome Cognome Ateneo/Ente Qualifica
Ilaria Bartolini Università di Bologna Professore Associato
Paolo Bellavista Università di Bologna Professore Ordinario
Luciano Bononi Università di Bologna Professore Ordinario
Mario Bravetti Università di Bologna Professore Associato
Franco Callegati Università di Bologna Professore Associato Confermato
Antonella Carbonaro Università di Bologna Professore Associato Confermato
Paolo Ciancarini Università di Bologna Professore Ordinario
Antonio Corradi Università di Bologna Professore Ordinario
Ugo Dal Lago Università di Bologna Professore Ordinario
Gabriele D'Angelo Università di Bologna Ricercatore Confermato
Pietro Di Lena Università di Bologna Professore Associato
Luigi Di Stefano Università di Bologna Professore Ordinario
Luca Foschini Università di Bologna Professore Associato
Maurizio Gabbrielli Università di Bologna Professore Ordinario
Matteo Golfarelli Università di Bologna Professore Ordinario
Ivan Lanese Università di Bologna Professore Associato
Cosimo Laneve Università di Bologna Professore Ordinario
Giuseppe Lisanti Università di Bologna Ricercatore a tempo determinato
Michele Lombardi Università di Bologna Ricercatore a tempo determinato
Davide Maltoni Università di Bologna Professore Ordinario
Moreno Marzolla Università di Bologna Professore Associato
Danilo Montesi Università di Bologna Professore Ordinario
Andrea Omicini Università di Bologna Professore Ordinario
Valentina Presutti Università di Bologna Ricercatore a tempo determinato
Stefano Rizzi Università di Bologna Professore Ordinario
Davide Sangiorgi Università di Bologna Professore Ordinario
Paolo Torroni Università di Bologna Professore Associato
Mirko Viroli Università di Bologna Professore Ordinario
Gianluigi Zavattaro Università di Bologna Professore Ordinario